“A maggio il mondo è bello e invitante di colori” recita la strofa di una celebre canzone di Jovanotti, ma anche i sapori non scherzano. Se è vero che i prodotti tipici del periodo primaverile hanno iniziato a fare capolino già nei due mesi precedenti, è a maggio che molti di questi affermano la loro presenza sui banchi del mercato.

Nell’ottica di mantenere un buono stato di salute, senza dimenticare il portafogli, è importante acquistare e prediligere i prodotti di stagione che aiutano a preservare l'equilibrio dell'ambiente, rispettando il ciclo vitale dei frutti della terra e del mare. Oltre ad avere un minore impatto ambientale, i prodotti di stagione sono anche più salutari e gustosi, perché sono coltivati con una quantità minore di acqua, assorbendo tutti i nutrienti del terreno, e con un utilizzo inferiore di insetticidi e pesticidi.

Sicuramente a maggio è la frutta a fare più gola. Fragole, nespole e ciliegie sono nel massimo della loro maturazione e abbondando nel reparto ortofrutticolo, ma anche la verdura occupa un ruolo importante, con cetrioli, carote, agretti, asparagi e carciofi, che nel mese di maggio esauriscono il loro ciclo vitale. Se d’inverno ci siamo coccolati con minestroni, zuppe e calde vellutate, è arrivato il momento di rinfrescarsi con delle ricche insalate. Armatevi di carta e penna e preparatevi a fare il pieno di colore ed energia.

La verdura di stagione a maggio

Sono tante le delizie dell’orto tipiche del mese di maggio. I carrelli si svuotano delle verdure invernali per lasciare spazio a carote, asparagi, agretti, patate novelle, carciofi, fagiolini, ravanelli, zucchine, fiori di zucca, fave e piselli. Maggio è il mese ideale per iniziare a pensare seriamente alla linea, in previsione della bella stagione ormai alle porte, e alleggerire le nostre pietanze, preparando piatti semplici, a base di verdure, ricchi di sostanze nutrienti e sali minerali.

I fagiolini sono chiamati così perché in realtà sono fagioli non ancora maturati. Sebbene facciano parte della famiglia dei legumi, per le loro proprietà sono considerati a tutti gli effetti degli ortaggi. Ricchi di sali minerali come fosforo, calcio, potassio e magnesio, oltre a vitamina A e C, contengono anche una buona quantità di fibre e hanno proprietà diuretiche. Possono essere consumati bolliti o saltati in padella, conditi semplicemente con un filo d’olio, limone e sale; perfetti per arricchire un’insalata, magari aggiungendo anche del tonno o le patate. Non vanno conservati in frigo, ma sempre a temperatura ambiente.

Le patate novelle sono più piccole, più dolci e più ricche di selenio, potassio, vitamina C e acqua, rispetto alla varietà raccolta a completa maturazione. Si raccolgono soprattutto in questo mese e hanno una durata piuttosto limitata. È preferibile consumarle fresche o conservarle per qualche giorno in frigorifero o in un luogo fresco e asciutto. Dal momento che la loro buccia è molto liscia e sottile, non è necessario sbucciarle: fate attenzione però alla loro origine e scegliete se possibile patate biologiche. Sono ottime come contorno, per accompagnare arrosti di carne, da preparare al forno o in padella.

Sebbene siano presenti tutto l'anno a maggio è il momento di fare una bella scorta di carote, non a caso proprio il 3 maggio si celebra la giornata nazionale dedicata a questo portentoso ortaggio. Le carote, infatti, sono un mix di sapore e nutrienti. Ricche di betacarotene, sono un’eccellente fonte di fibre, vitamina A, vitamina C, vitamina K1 e Potassio. Sono anche ricche di tiamina, niacina, vitamina B6, acido folico e manganese. Inoltre sono poco caloriche e favoriscono l'abbronzatura. Ottime da consumare crude, sono buone anche sbollentate o al forno, condite con spezie e erbe aromatiche.

La frutta di stagione a maggio

Maggio è il mese della frutta succosa, colorata e ricca di acqua. Fragole, kiwi, lamponi e nespole sono i protagonisti indiscussi di questo mese e con le loro proprietà ci aiutano a eliminare tutte le scorie accumulate durante il periodo invernale e fare il pieno di vitamine, sali minerali e altri preziosi nutrienti.

Fragole: proprietà e benefici

Sicuramente in questo periodo sono le ciliegie i frutti più apprezzati e più attesi. Irresistibili per la loro dolcezza e consistenza, contengono molta acqua e sono particolarmente dissetanti e ricche di sali minerali. Oltre a essere degli antidolorifici naturali, hanno al tempo stesso proprietà diuretiche, lassative e depurative. Contengono una buona quantità di vitamine A e C e quindi si è quasi legittimati a farne una scorpacciata. Questo frutto così dolce e particolare si presta a un sacco di utilizzi in cucina. Dalle ciliegie sciroppate, alle confetture, per gustarlo tutto l'anno, ma anche torte, crostate e cheesecake.

Il pesce di stagione a maggio

Dal momento che la disponibilità del pesce fresco varia ogni mese, è importante prediligere la stagionalità e la provenienza del pescato, per una scelta oculata, salutare e sicuramente economica. Acquistare pesce fresco di stagione, consente di fare il pieno dei suoi benefici e rispettare l’ecosistema marino.

In questo periodo i mari pullulano di numerose varietà di pesci, ed è possibile dar spazio alla nostra creatività in cucina con ricette di ogni tipo. Via libera a piatti sfiziosi e colorati, come spiedini, involtini, cous cous, tartare, tutti rigorosamente a base di prodotti di mare. A Maggio è possibile divertirsi anche con una bella grigliata di pesce in giardino.

Acciughe, cefali, cernie, granchi, occhiate, razze, saraghi, scorfani, totani, triglie e vongole veraci, sono solo alcuni dei protagonisti dei nostri mari. Tra i pesci consigliati per questo mese troviamo il pesce spada, che si contraddistingue per le sue carni tenere, gustose e consistenti. Prezioso alleato per la nostra salute, oltre a essere un'ottima fonte di omega 3, contiene molte vitamine, minerali e proteine. I suoi filetti sono magrissimi: appena 109 calorie per 100 grammi di pesce spada.

I tranci di pesce spada, inoltre, sono privi delle lische, caratteristica che lo rende particolarmente adatto a essere consumato dai bambini e da coloro che non hanno molto feeling con le spine. In cucina si presta a numerose preparazioni. Ottimo alla griglia o al forno, si utilizza anche per preparare sughi, come il ragù di mare, involtini e carpacci.

Una delle varietà di pesce più versatile di questo periodo è sicuramente il totano. Ricco di omega 3 e non contiene molti grassi: circa 70 calorie per 100 grammi. Questa caratteristica lo rende particolarmente adatto a chi fa attenzione alla linea o osserva un regime alimentare controllato per motivi di salute. Il totano, inoltre, contiene tanti nutrienti come proteine e sali minerali come sodio, calcio, fosforo, zinco, potassio, magnesio e vitamina A e una bassa concentrazione di carboidrati e colesterolo. È ottimo da gustare fritto, tagliato ad anelli, cotto a bassa temperatura accompagnato da un contorno di piselli, o ripieno.