28 Settembre 2022 10:13

Consumo di insetti, la Cristoforetti: “Fanno bene a voi e al pianeta”. E poi li mangia

Direttamente dalla Stazione Spaziale Internazionale Samantha Cristoforetti lancia un appello: "Mangiate gli insetti, fanno bene a voi e al pianeta". I primi prodotti a base di insetto si trovano già in commercio in Italia.

A cura di Alessandro Creta
11247
Immagine

Ennesimo endorsment per quanto riguarda il consumo di insetti. Dopo l'ok da parte dell'Unione Europea sulla commercializzazione all'interno dell'UE di alcuni prodotti a base di insetto, va registrata anche la rassicurazione e l'approvazione niente meno che di Samantha Cristoforetti.

AstroSam, impegnata in queste settimane all'interno della Stazione Spaziale Internazionale, nei momenti di tempo libero intrattiene i suoi follower con vari video e contenuti social. Attivissima su TikTok, l'astronauta italiana recentemente si è espressa a favore del consumo degli insetti. "Se trattati in modo sicuro e nel rispetto del loro benessere – ha detto in un suo video – gli insetti possono essere una fonte di cibo ricca di nutrienti ecologicamente sostenibile. In Europa grilli, vermi e cavallette sono considerati nuovi alimenti che possono essere mangiati".

Immagine
Dalla pagina Facebook di Samantha Cristoforetti

Poi, dopo l'endorsment arrivato direttamente in orbita, la Cristoforetti ha voluto dare l'esempio mangiando una barretta di mirtilli realizzata con farina di grilli. "Perché qualche volta non provate gli insetti? Fanno bene a voi e al pianeta".

Quali prodotti a base di insetto possiamo mangiare?

Nel corso degli ultimi mesi l'Unione Europea ha approvato il consumo, entro i suoi confini, di diversi prodotti a base di insetti (da allevamento, specifichiamo). Solo per fare qualche esempio, tra i più recenti, possiamo dirci pronti ad assaggiare snack alle larve essiccate o polverizzate, così come i grilli domestici ma anche locuste intere o essiccate oppure polvere derivata dalle larve della farina. Nonostante il ribrezzo di molti consumatori, presunti puristi e difensori della tradizione gastronomica nazionale, nei prossimi anni la commercializzazione di prodotti derivati da insetti sarà sempre più diffusa e importante. E, anche per una questione di sostenibilità ambientale, sarebbe meglio adeguarsi a questa (per noi) nuova frontiera del cibo.

Immagine

Dopotutto in tantissime Nazioni asiatiche sono circa due miliardi le persone che, abitualmente, mangiano cibi a base di insetti. "In molti Paesi gli insetti sono stati consumati e dati da mangiare agli animali da allevamento per secoli – ha aggiunto la Cristoforetti nel suo video – e alcune specie sono addirittura considerate prelibatezze".

11247
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
11247