Chi ama preparare la marmellata di limoni fatta in casa lo sa: il rischio che la nota amara prevalga e rovini tutto il lavoro fatto è sempre dietro l'angolo. Una buona marmellata di limoni deve essere cremosa al punto giusto, un concentrato di sapori e profumi perfettamente equilibrati tra loro: come possiamo eliminare l'amaro dalla marmellata di limoni in modo semplice ed efficace e goderci merende e colazioni nutrienti e golose? Cosa fare se la marmellata di limoni è troppo amara? Niente paura, ecco qualche trucco per eliminare l'amaro e addolcire la vostra marmellata di limoni.

1. Lasciare in ammollo i limoni

Una soluzione semplice ed efficace per ridurre il gusto aspro dei limoni è lasciarli in ammollo:

  • con i limoni interi: con uno stuzzicadenti forate la buccia dei limoni in più punti senza arrivare alla polpa e lasciateli in ammollo per 2 giorni in acqua fredda, facendo attenzione a cambiarla almeno tre volte al giorno;
  • con i limoni tagliati: pulite e tagliate a fettine i limoni, e lasciateli a riposo in acqua fredda per 2 giorni, scolandoli e cambiando l'acqua ogni 12-24 ore.

In questo modo i vostri limoni perderanno parte dell'amaro che verrà naturalmente assorbito dall'acqua e la vostra marmellata risulterà più dolce e amabile al palato.

2. Eliminare i semi

I semi sono senza dubbio una delle parti più amare e aspre dei limoni (se vi è mai capitato di trovarne uno fra i denti bevendo una limonata fresca, sapete di cosa stiamo parlando) e per questo motivo, per preparare una marmellata che non sia troppo amara e quindi immangiabile, è consigliabile eliminarli prima di procedere alla preparazione vera e propria. Meglio farlo prima di lasciare in ammollo i limoni.

3. Cuocere le fette di limone

Un modo furbo e veloce per eliminare l'amaro dai limoni è sbollentarli per qualche minuto prima di iniziare a preparare la marmellata. Pulite e tagliate a fette i limoni, metteteli in una pentola con acqua fredda, portate a bollore e dopo 3-4 minuti scolateli; non buttate l'acqua: potete usarla come base per la vostra marmellata.

4. Eliminare la parte bianca dei limoni

La parte bianca tra la polpa e la buccia è, insieme ai semi, una delle parti più amare dei limoni: per evitare che la vostra marmellata risulti troppo amara, eliminatene quanta più possibile con un coltellino ben affilato, facendo attenzione a non intaccare la polpa.

5. Aggiungere la vaniglia

Per addolcire e "coprire" (più che eliminare) l'amaro dalla vostra marmellata di limoni, potete aggiungere agli ingredienti una bacca di vaniglia: in questo modo riuscirete a equilibrare l'acidità degli agrumi con la dolcezza e il profumo inconfondibile di questa spezia, grande alleata in cucina e in pasticceria. Per un kg di limoni, basterà mezzo baccello di vaniglia, da aggiungere a metà cottura.

6. Non cuocere troppo la marmellata

Rispettare i tempi di cottura è fondamentale per ottenere una marmellata cremosa e dolce al punto giusto: anche se vi sembra ancora liquida, non la cuocete troppo. Una cottura prolungata infatti comporta un'eccessiva caramellizzazione dello zucchero e quindi un gusto più amaro: appena pronta, mettete la marmellata nei barattoli e lasciatela raffreddare e solidificare, rigorosamente a testa in giù.