L'anguria, anche detta cocomero, è tra i frutti più dissetanti e consumati durante il periodo estivo, quando diventa protagonista indiscussa di merende, sorbetti, gelati e pause sotto l'ombrellone. Perfetta per contrastare il caldo grazie alla sua composizione acquosa e zuccherina, l'anguria si caratterizza per il suo colore intenso, la sua grandezza certo non indifferente e il suo sapore inconfondibile: elementi che la rendono davvero il frutto simbolo dell'estate. State per acquistarne una ma non sapete come riconoscere quella matura al punto giusto da servire ai vostri amici? Siete nel posto giusto: ecco 5 metodi infallibili per riconoscere un cocomero maturo.

1. Forma

Il modo più semplice e intuitivo per riconoscere un'anguria matura è osservarne la forma. Un frutto pronto per essere consumato si presenta di forma simmetrica (indipendentemente dal fatto che sia meno ovale o sferico), senza rientranze o ammaccature. Tagli, protuberanze o asimmetrie significano probabilmente una non corretta maturazione, sia in termini di acqua sia di esposizione al sole. Se notate questi segni lasciate stare: il vostro cocomero risulterà acerbo.

2. Colore

Rosso brillante dentro e verde scuro e opaco fuori: questa è la combo perfetta che può dichiarare dinanzi a qualunque giudice che il cocomero è pronto per essere servito. Superficie liscia con striature quanto più uniformi possibili e una buccia non lucida: durante la maturazione infatti, la pruina – la patina che rende il cocomero lucido – inizia a scomparire gradualmente e, di conseguenza, il colore opaco dimostra che l'anguria è ormai matura.

3. Peso

Un'altro metodo efficace per riconoscere un'anguria matura è controllarne il peso: un cocomero pronto per essere gustato sarà un cocomero pieno di acqua e quindi evidentemente pesante. Se dal fruttivendolo avete adocchiato due cocomeri uguali per dimensione e non sapete quale scegliere, optate per quello più pesante, certamente sarà il più maturo.

4. Suono

Qui siamo sul piano della tradizione popolare, proprio quella che, in cucina, raramente cade in errore. L'anguria matura ha un "suono" particolare e no, non stiamo scherzando: provate a percuotere la superficie del cocomero con le nocche della mano, se quello che otterrete sarà un suono "sordo", allora prendete il coltello e tagliate il cocomero, è pronto per essere mangiato.

5. Punto di appoggio

Dato il suo peso e le su dimensioni sappiamo che l'anguria cresce a contatto con la terra e proprio questo fattore può aiutarvi nel riconoscere un frutto maturo. La sua crescita avviene sul terriccio e questo determina il formarsi di una zona che, non ricevendo direttamente la luce del sole, resta ovviamente più chiara. Quando acquistate un cocomero, cercate quella parte leggermente più piatta: se è gialla o tendente al bianco, l'anguria non è ancora matura mentre, se la parte d'appoggio tende al giallo intenso oppure al verde chiaro il cocomero è pronto per essere consumato.