29 Febbraio 2020 15:00

Cena di beneficenza per i bambini malati da Casa Coppelle

Il ristorante gourmet di Roma ha organizzato una cena di beneficenza prevista per il 2 marzo il cui ricavato andrà ad un progetto per i piccoli pazienti del Bambino Gesù. Un laboratorio e di un corso di musica ideato esclusivamente per i bimbi affetti da gravi patologie neurologiche ed epilessia.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Cookist
134
Immagine

Una cena di beneficenza organizzata da Casa Coppelle per l’Ospedale Bambino Gesù di Roma e aiutare i bambini affetti da gravi patologie neurologiche ed epilessia. L’obiettivo del ristorante gourmet è di raccogliere 10 mila euro per finanziare la creazione di un laboratorio e di un corso di musica ideato esclusivamente per i piccoli pazienti dell’ospedale capitolino. La proprietà di Casa Coppelle è vicina al tema perché in famiglia c’è una piccola di dodici anni in cura da tempo al reparto di Neurologia del Bambino Gesù a causa di una malattia rara grave.

La cena è prevista per il 2 marzo alle ore 20 insieme all’associazione Abio Roma-OD: il costo è di 120 euro a persona comprese le bevande come offerta minima, ma chi vuole può donare di più e tutto il ricavato sarà devoluto al progetto “Una musica può fare” che punta ad alleviare le sofferenze dei bimbi ricoverati. Il laboratorio mette i bambini dinnanzi al confronto con i pari età grazie alle materie artistiche e alla socializzazione. Questo consente alle cure mediche di essere percepite come più leggere e quindi di agire più in fretta, facendo crescere l’autostima dei pazienti e consentendo loro di poter apprendere e giocare.

Il menu di Casa Coppelle

Per la cena del 2 marzo la brigata del ristorante romano ha studiato un menu da 7 portate in cui sono presenti tutti i piatti più celebri del locale, dalla catalana di gamberi, yogurt al mandarino con infuso di mela verde al foie gras con pera Martin Sec e brioche parisienne. I primi saranno una calamarata orientale del Pastificio dei Campi con ragù di scorfano e Riso Buono Carnaroli Gran Riserva all’Amarone, Castelmagno e cioccolato. Poi tournedos di filetto di manzo al pepe rosa e spugnole e come secondo, per dessert, crumble di pistacchio e sorbetto al lampone e dolce noisette.

Immagine

Si ricorda che il progetto di beneficenza si può sostenere anche a distanza:

  • Donazioni
  • Beneficiario: ABIO Roma
  • IBAN: c/c Unicredit – Banca di Roma IT08D0200805020000400827074
  • Causale: Donazione per il Progetto “Una musica può fare…”

Piazza delle Coppelle, 49 Roma
06 6889 1707
casacoppelle.com

Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
134