vino-etna-castiglione-di-sicilia-case

Case a 1 euro, un prezzo simbolico per salvare un patrimonio artistico e culturale. Una vera occasione nella "Città del vino": Castiglione di Sicilia, un paesino sull'Etna di 3000 abitanti, ha messo in vendita 900 abitazioni d'epoca in stato di abbandono a partire da un euro. La vendita è ovviamente legata al restauro (da effettuare entro i 3 anni dall'acquisto) perché, come racconta il sindaco alla CNN, "abbiamo un patrimonio architettonico d’immenso valore da recuperare. Nei secoli scorsi molte persone hanno lasciato il paese e hanno abbandonato abitazioni pittoresche, storicamente rilevanti, alcuni risalenti al 1500".

L'El Dorado del vino italiano: i vini vulcanici dell'Etna

L'emittente televisiva statunitense ha dedicato un servizio al caso di Castiglione parlandone come "una delle poche grandi occasioni in questo mondo selvaggio". La CNN ne ha scritto soprattutto in termini economici e turistici: in pratica per gli americani potrebbe essere un buon investimento pagare questo euro simbolico e accollarsi tutti i costi di ristrutturazione per avere poi "un avamposto" dal quale partire alla scoperta dei borghi etnei.

Nel servizio si fa riferimento anche al super bonus del 110% messo a disposizione dal governo, ovvero l'agevolazione prevista dal Decreto Rilancio che permette di detrarre tutte le spese nell'ambito dell'efficienza energetica, antisismica e delle infrastrutture degli edifici ristrutturati fino al 30 giugno 2022.

castiglione-di-sicilia-case
in foto: Uno scorcio di Castiglione di Sicilia

Va detto che non tutte le case costano 1 euro, quelle nelle condizioni migliori partono da 4.000 euro, ma è comunque un'offerta imperdibile visto che la città si trova al centro delle vie del vino etneo. Nella sola Castiglione di Sicilia hanno sede la Cottanera, la Graci, la Passopisciario e la Frank Cornelissen, quattro delle cantine più in voga dell'ultimo decennio, in grado di produrre un prodotto di assoluta qualità.

Il paesino, in provincia di Catania, è soprannominata proprio "la città del vino", tant'è che all'ingresso di Castiglione c'è un'enorme scultura con una botte e un bicchiere di vino. Ogni anno ci sono migliaia di turisti che arrivano per delle visite guidate nei vigneti dell'Etna.

La tradizione vinicola di Castiglione di Sicilia ha delle origini antiche e, secondo il comune, deve essere decantata come una vera e propria arte, che merita di essere tramandata nel tempo, in modo che questi sapori non scompaiano mai. La vendita delle case è aperta a tutti, americani certo, ma soprattutto italiani. A coloro che fossero interssati basterà mettersi in contatto col comune, presentando un piano dettagliato del tipo di casa voluta e della ristrutturazione da fare, così da abbinare al meglio la domanda e l'offerta. Castiglione ha istituito una task force speciale per supervisionare tutti i progetti presentati, cercando di far tornare a vivere il paesino etneo.