ingredienti
  • pasta tipo calamarata 320 gr
  • Calamari 700 gr • 70 kcal
  • Pomodorini circa 20 • 43 kcal
  • Aglio 2 spicchi • 79 kcal
  • Prezzemolo 1 ciuffo • 21 kcal
  • Olio extravergine di oliva q.b. • 21 kcal
  • Sale q.b. • 0 kcal
  • pepe q.b. • 79 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La calamarata è un primo piatto a base di pesce tipico della cucina napoletana. Saporito e molto semplice, si prepara con una pasta dalla forma speciale e caratteristica, che ricorda appunto gli anelli di calamaro; una volta cotta al dente, viene condita con un sughetto a base di pesce e pomodorini e infine risottata in padella su fiamma vivace, per farle assorbire tutti i profumi e renderla irresistibilmente cremosa. Il risultato è una pietanza golosa e dallo spiccato sapore di mare, perfetta tanto per un pranzo in famiglia quanto per la cena della Vigilia di Natale. Scoprite come realizzarla seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare la calamarata

calamarata

Lavate i pomodorini e tagliateli a metà (1).

calamarata

In una padella capiente fate rosolare l'aglio con un filo di olio; unite i pomodorini (2) e lasciateli leggermente appassire.

calamarata

Intanto pulite i calamari: dividete i ciuffi dal corpo (3) ed eliminate l’occhio e la cartilagine interna. Sciacquateli per bene sotto l'acqua corrente fredda.

calamarata

Tagliate i calamari ad anelli larghi circa 1,5 cm, più o meno come la vostra calamarata (4).

calamarata

Unite il pesce al sugo di pomodorini e lasciate scottare per pochi istanti (5).

calamarata

Lessate la pasta in acqua bollente e leggermente salata. Scolatela al dente, versatela in padella (6) e mantecate per bene su fiamma vivace (se necessario, aggiungete un goccio di acqua di cottura).

calamarata

Aggiustate di sale, pepate e profumate con il prezzemolo tritato (7).

calamarata

Distribuite la calamarata nei piatti individuali e servite caldissima (8).

Consigli

Per regalare maggiore sapidità al condimento, potete aggiungere anche qualche cappero, dissalato e tritato finemente, e qualche oliva nera, precedentemente snocciolata. In questo caso fate attenzione ad aggiungere altro sale: i capperi sono piuttosto sapidi.

Nel caso in cui non troviate i pomodorini freschi, potete sostituirli con circa 150 gr di passata di pomodoro; in alternativa, potete utilizzare anche un po' di concentrato, diluito in 1 bicchiere di acqua o di brodo vegetale.

A piacere, potete preparare anche un sugo di pesce più ricco, aggiungendo delle cozze e delle vongole, aperte precedentemente in padella con un filo di olio e un goccio di vino bianco. Potete anche sostituire i calamari con il pesce spada e prepararne un'inedita versione.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche la calamarata con patate e cozze. Se amate i sapori di terra, non potete perdervi questa versione con verdure e salsiccia di maiale.

Conservazione

Per assaporare tutta la fragranza e il gusto della calamarata, il consiglio è di gustarla caldissima e fatta al momento.