Tè chai: cos'è, come si preparare, i benefici

Il Masala chai, conosciuto anche come tè chai o latte chai, è un tè indiano aromatizzato fatto con del tè nero a cui viene aggiunto latte (o acqua) e una miscela di spezie ed erbe. Una bevanda tradizionale che dall'India ha viaggiato per tutti i continenti, diventando molto popolare anche in Europa. La versione tradizionale viene preparata con decotti, ma oggi si può trovare anche nei negozi al dettaglio sotto forma di bustine già confezionate per l'infusione, misture istantanee e concentrati. Le origini del tè chai sono antichissime e si rifanno al sistema di guarigione naturale Hindu chiamato Ayurveda: questo infuso viene usato tradizionalmente per migliorare la digestione e la salute dell'apparato digerente in generale, ma vanta anche tante altre virtù.

La ricetta del tè chai

La sua ricetta varia di zona in zona, soprattutto a causa del mix di spezie, sempre diverso. La base della bevanda è costituta da foglie di tè nero ossidate e fermentate, a cui viene aggiunto latte o acqua, e il mix di erbe e spezie. In questa mistura, chiamata karha, si trova sempre una base di zenzero e semi di cardamomo verdi, a cui spesso si aggiungono anice, cannella, semi di finocchio, pepe e chiodi di garofano e così via. Il suo sapore è naturalmente speziato e molto vario: lo zenzero e il pepe danno un tocco deciso al tè, mentre cannella e chiodi di garofano aggiungono un retrogusto più terroso. Oggi anche il latte vaccino viene sostituito da bevande vegetali come il latte di riso o di soia: in questo modo anche chi è intollerante al lattosio può bere un buon tè chai.

Tè chai: cos'è, come si preparare, i benefici

Benefici del tè chai

  • Favorisce il risveglio grazie alla caffeina. Il tè chai contiene caffeina che eredita dalle foglie di tè nero: non è facile determinare quanta caffeina contenga ogni bustina di tè chai, ma di solito è pari a un terzo della quantità di caffeina rispetto al caffè normale circa. Questo significa che anche se bevete più tazze di tè chai non avrete i fastidiosi effetti collaterali che la caffeina può provocare.
  • Aiuta a digerire. Così come altri tè, il tè chai fa bene all'apparato digerente e all'intestino. Contiene zenzero che aiuta la digestione migliorando la circolazione e fornendo ossigeno agli organi; ma anche il pepe nero che aiuta ad accelerare la digestione di grassi e proteine.
  • Riduce la nausea. Lo zenzero è famoso per riuscire ad alleviare sensazioni di nausea ed è per questo che viene spesso usato durante la gravidanza: il tè chai contiene circa 1-1,5 grammi di zenzero, una quantità efficace per combattere la nausea.
  • Allevia i dolori. Le spezie contenute nel tè chai possono aiutare a ridurre dolori comuni e potrebbero persino aiutare chi soffre di artrite, in particolare chiodi di garofano e zenzero. Quest'ultimo, inoltre, è ottimo per ridurre le infiammazioni, grazie ad alcuni composti che contiene, e aiuta ad ossigenare le aree più sofferenti del nostro corpo. I chiodi di garofano, inoltre, sono particolarmente utili per il dolore ai denti.
  • Aiuta il sistema immunitario. Bere quotidianamente tè chai può aiutare a mantenere un sistema immunitario sano; il cardamomo, in particolare, contiene elevate quantità di vitamina C e altri nutrienti che aiutano a rafforzare le nostre difese immunitarie.
  • Protegge le cellule dall'invecchiamento precoce. Le spezie contenute nel tè chai sono ricche di antiossidanti chiamati polifenoli che aiutano ad eliminare i radicali liberi.
  • Può migliorare la salute del cuore. Grazie alla cannella, in grado di abbassare i livelli di colesterolo cattivo, il tè chai aiuta a proteggere il cuore allontanando l'insorgenza delle malattie cardiovascolari.
Tè chai: cos'è, come si preparare, i benefici

Come si prepara il tè chai

Il tè chai viene solitamente preparato con tè nero, spezie e acqua calda. Può anche essere aggiunto del latte caldo, dato che il latte si sposa bene con i sapori forti e aggiunge una certa cremosità. Per farlo a casa da zero, versate le spezie e le foglie di tè in una teiera o una tazza da tè, tenendo conto che per una tazza di 200 ml dovrete versare 2 grammi o 1 cucchiaino di foglie di tè e spezie. Fate bollire l'acqua, poiché l’alta temperatura dell’acqua aiuta il tè chai a liberare i flavonoidi, i polifenoli e i profumi delle spezie, quindi versatela sulle foglie di tè e lasciate il tutto in infusione per 5 minuti: arricchitelo con miele o zucchero e bevetelo. Nel caso si preferisca il tè freddo, si può lasciar raffreddare l'infuso a temperatura ambiente.