29 Luglio 2022 10:29

Avocado, offerta alle stelle. Ce ne sono troppi: così i produttori lavorano in perdita

In Australia ci sono troppi avocado. Pericolo di spreco alimentare per il super food verde, che al mercato ormai costa meno di un dollaro. Ma cosa sta succedendo? A cosa è dovuto tutto ciò?

A cura di Alessandro Creta
2816
Immagine
Foto via Facebook

Sembra che ci siano troppi avocado. O, perlomeno, sembra che ce ne siano troppi in Australia. Se qualche tempo fa fece scalpore una foto, scattata proprio nel Paese dei canguri, che testimoniava lo spreco di tantissimi frutti, abbandonati e lasciati marcire a terra per l'eccessiva produzione o l'elevato costo dei trasporti, ora arriva l’appello accorato dei coltivatori australiani. Coltivatori che, tra l'altro, sembra stiano anche lavorando in perdita. “Ci sono troppi avocado, bisogna mangiarne di più”, in estrema sintesi la loro richiesta.

Sembra uno scherzo ma è la reale situazione che gli agricoltori stanno vivendo dall’altra parte del mondo. In Australia negli ultimi anni si è puntato molto sulla coltivazione di avocado, per rispondere alla notevole richiesta del mercato nazionale e straniero. Evidentemente questa produzione si è fatta troppo massiccia, al punto da essere arrivati a registrare un’offerta superiore alla seppur alta domanda.

Immagine

Tant’è: l’Australia sta facendo i conti con un’eccessiva produzione di avocado, al punto da sperare nei mercati esteri pur di smaltire i suoi frutti. Tutto ciò si riversa anche sul prezzo al pubblico degli avocado: in Australia questo super food verde è arrivato a costare meno di un dollaro per singolo pezzo. E, con questi prezzi, gli agricoltori a fatica riescono a rientrare nei costi di produzione, vedendosi così costretti a lavorare in perdita.

Secondo Pia Piggott, analista di Rabobank, sembra che ogni singolo australiano quest'anno avrà a disposizione circa 5 kg di avocado, un aumento del 26% rispetto al 2021. Un fenomeno definito internamente come “avo-lanche”, dal termine inglese “avalanche”, corrispettivo italiano di valanga.

Perché ci sono troppi avocado?

Il rischio, come già accennato prima, è che questa imponente offerta comporti conseguentemente un altrettanto grande spreco di frutti invenduti. Tra il 2017 e il 2019, per far fronte alla grande richiesta, ne sono stati piantati più di mille ettari di alberi. Non solo, secondo le stime di Rabobank nei prossimi 5 anni la produzione di avocado crescerà di un ulteriore 40%. Nel frattempo, per cercare di contrastare una produzione non sostenibile di avocado, a Londra si sono inventati un frutto fake ed eco friendly, totalmente vegano, chiamato ecovado.

2816
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
2816