ingredienti
  • Lasagne all’uovo 500 gr • 21 kcal
  • Rigaglie di pollo 350 gr
  • maiale polpa 200 gr
  • manzo polpa 200 gr
  • Pancetta 100 gr • 661 kcal
  • Passata di pomodoro 300 gr • 21 kcal
  • Cipolla 1 • 21 kcal
  • Costa di sedano 1 • 21 kcal
  • Carota 1 • 21 kcal
  • Olio extravergine d’oliva q.b • 0 kcal
  • Sale q.b • 0 kcal
  • pepe q.b • 79 kcal
  • Parmigiano grattugiato q.b. • 899 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I vincisgrassi sono un primo piatto tipico della gastronomia marchigiana. Si tratta di una lasagna particolarmente ricca e succulenta composta da numerosi strati di sfoglia, almeno otto, alternati a un ragù di carni miste e a tanto parmigiano grattugiato. Come tutte le ricette della tradizione, ciascuna famiglia ha la sua personale ricetta, che custodisce gelosamente: nella nostra, per esempio, è prevista l'aggiunta delle rigaglie di pollo, ingrediente non semplicissimo da reperire ma che vi assicurerà un risultato sublime. Una pietanza dai sapori rustici e robusti, perfetta per il classico pranzo della domenica in famiglia. Ecco come realizzare a regola d'arte i vincisgrassi.

Come preparare i vincisgrassi

Tagliate il manzo e il maiale a tocchetti grossolani (1).

Mondate il sedano, la carota e la cipolla, quindi tritateli finemente. Fate rosolare il trito di odori in una casseruola con un filo di olio e la pancetta a cubetti; aggiungete il manzo e il maiale (2), lasciando rosolare per qualche minuto. Aggiustate di sale e di pepe.

Versate la passata di pomodoro (3) e proseguite la cottura per circa un'ora, o comunque finché il ragù non sarà asciutto e denso.

A metà cottura, aggiungete le rigaglie di pollo, tagliate sempre a tocchetti (4), e proseguite ancora.

Lessate le sfoglie di pasta in acqua bollente e salata, quindi scolatele e sistematele man mano in una pirofila, velata con un po' di ragù (5).

Realizzate gli strati alternando un mestolo abbondante di ragù e una manciata di parmigiano grattugiato (6).

Ultimate gli strati di pasta e terminate con un altro po' di ragù e di parmigiano grattugiato (7); infornate la lasagna a 190 °C e fate cuocere per circa 30 minuti, o comunque finché non si sarà formata una crosticina croccante in superficie.

A questo punto sfornate la pasta, impiattate e servite immediatamente (8).

Consigli

Potete preparare la pasta fresca fatta in casa oppure, per maggiore praticità, potete acquistare le sfoglie già pronte. Scottatele in acqua bollente e salata per pochi istanti, quindi scolatele e fatele raffreddare in una ciotola con acqua fredda: in questo modo ne bloccherete la cottura.

Potete profumare il vostro ragù con diverse erbette aromatiche, come l'alloro o il basilico, o con delle spezie, come la noce moscata; a piacere, per una preparazione ancora più ricca e filante, potete aggiungere anche qualche tocchetto di fiordilatte.

Come tutte le ricette della tradizione, ne esistono numerose versioni diverse: c'è chi arricchisce gli strati di sfoglia con la besciamella, chi prepara una pasta fresca aromatizzata con marsala e ancora chi aggiunge al ragù creste di gallo o altre frattaglie.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche la lasagna al ragù di agnello e la lasagna al ragù di salsiccia e funghi.

Conservazione

I vincisgrassi si conservano in frigorifero, coperti in superficie con un foglio di pellicola trasparente o in un apposito contenitore ermetico, per massimo per 2 giorni. Potete anche congelarli una volta cotti, scongelarli in frigorifero e poi scaldarli in forno prima del loro consumo.