ingredienti
  • Trofiette 500 grammi
  • Scampi 12 • 71 kcal
  • Noci 150 grammi • 660 kcal
  • Pinoli 20 grammi • 595 kcal
  • Parmigiano 30 grammi • 374 kcal
  • Olio Evo 80 millilitri • 899 kcal
  • Mollica di pane 100 grammi • 79 kcal
  • Latte 200 grammi • 50 kcal kcal
  • Olive taggiasche 80 grammi • 260 kcal
  • Aglio 1 spicchio • 43 kcal
  • Maggiorana 2 rametti
  • Sale qb • 0 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Voliamo in Liguria con questo primo piatto tipico di tutta la zona e in particolar modo del  genovese. Le trofie sono un formato di pasta amatissimo in questa regione e si preparano proprio  “trascinando” l'impasto sulla spianatoia, ecco spiegato il nome! Perfette per avvolgere al meglio  questo pesto alle noci, grazie alla loro forma attorcigliata, la salsa delicata ma corposa viene  esaltata dalla sapidità delle olive taggiasche, piccole e scure. Il tocco in più per innovare un piatto  già perfetto e sorprendere piacevolmente tutti? Degli scampi freschissimi. Pochi ingredienti per un  risultato incredibile.

Come si preparano le trofiette con salsa di noci, scampi e olive taggiasche (step by step)

Tagliate il pane a cubetti e ammollatelo in una ciotola insieme al latte intiepidito.

Dopo qualche minuto strizzatelo bene e tenete da parte il liquido.

In un mixer inserite il pane strizzato, le noci e i pinoli, il parmigiano, l'aglio e la maggiorana.

Frullate aggiungendo man mano l'olio a filo e aiutandovi ad ottenere un composto  omogeneo con anche il latte tenuto da parte.

In una padella aggiungete un filo d'olio e le olive taggiasche e fatevi saltare gli scambi  sgusciati per un paio di minuti.

Nel frattempo cuocete le trofiette in acqua bollente e salata.

Unite nella padella anche una parte della salsa di noci e un po' di acqua di cottura e altro  parmigiano.

Mantecate nel sugo le trofiette scolate.

Impattate decorando con olive taggiasche e scampi.

Consigli

Per una salsa alle noci ancor più delicata potete eliminare le pellicine delle noci tuffandole per  qualche minuto in acqua bollente. È possibile anche usare un mortaio al posto del mixer.