ricetta

Torta fedora: la ricetta del dolce siciliano base di ricotta goloso e scenografico

Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Raffaella Caucci
516
Immagine
ingredienti
Per la torta
Ricotta di pecora
700 gr
Zucchero a velo
180 gr
Mandorle tostate a lamelle
100 gr
Gocce di cioccolato
80 gr
Pan di Spagna da 22 cm
1
Panna montata
q.b.
Ciliegie candite
q.b.
Buccia grattugiata di limone
q.b.
Per la bagna
Acqua
180 ml
Zucchero semolato
3 cucchiai
Rum
1 bicchierino
Scorza di limone
1

La torta fedora è un dolce tipico della tradizione siciliana a base di pochi e semplici ingredienti: un pan di Spagna classico che accoglie una farcitura con ricotta e gocce di cioccolato. Il tutto coperto con ciuffi di panna e mandorle, per un risultato scenografico e goloso. Potete preparare la torta fedora, chiamata anche torta di ricotta, come dolce di compleanno oppure semplicemente per la chiusura di un pranzo delle grandi occasioni. Provatela seguendo la nostra ricetta e scoprirete il suo sapore ricco e irresistibile.

Come preparare la torta fedora

Preparate lo sciroppo: raccogliete lo zucchero, l'acqua e la buccia di limone in un pentolino 1. Scaldate sul fuoco fino a completo scioglimento dello zucchero. Poi fate intiepidire, filtrate tutto e aggiungete il rum. Tenete da parte.

Raccogliete in una ciotola la ricotta ben scolata, aggiungete lo zucchero a velo, la buccia grattugiata di limone e amalgamate con un cucchiaio 2. Tenetene da parte poco meno della metà per la copertura.

Aggiungete alla crema di ricotta restante le gocce di cioccolato 3, mescolate, poi coprite con pellicola e fate riposare in frigorifero.

Tagliate il pan di Spagna a metà e bagnatelo generosamente con lo sciroppo 4.

Farcitelo con la crema di ricotta in modo da ottenere uno strato spesso di farcitura 5. Poi coprite con il secondo strato di Pan di Spagna.

Imbevete la superficie del dolce, e coprite la torta con una spatola utilizzando la crema di ricotta rimasta. Decorate con le mandorle a lamelle, aiutandovi con un coppapasta per il cerchio centrale 6.

Utilizzando un sac à poche decorate con qualche ciuffo di panna montata 7.

Terminate la decorazione con qualche scaglietta di cioccolato (oppure granella di pistacchi) e ciliegie candite 8.

Conservate la torta fedora in frigorifero per almeno un paio d'ore prima di servirla a fette 9.

Consigli

Nella ricetta originale la ricotta di pecora dà un tocco di sapidità che si sposa benissimo con la dolcezza degli altri ingredienti: se non la gradite, però, potete sostituirla con della ricotta di mucca. Anche le mandorle possono essere sostituite dai pistacchi, come succede in alcune varianti locali della ricetta.

Se non avete molto tempo potete usare un pan di Spagna già pronto: se potete, però, realizzatelo a casa, la ricetta ne gioverà.

Il tempo di riposo della torta è molto importante: mettetela in frigorifero per almeno 1 ora prima di servirla, in modo da permettere agli ingredienti di amalgamarsi.

Se amate i dolci siciliani, provate la ricetta del biancomangiare.

Conservazione

Potete conservare la torta fedora in frigorifero, all'interno di un contenitore ermetico, per 1-2 giorni. Vi consigliamo però di mangiarla subito, in modo da gustare appieno sapori e consistenze.

516
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Lascia un commento
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
516