ingredienti
  • Farina tipo 00 450 gr • 750 kcal
  • Latte fresco intero 130 ml • 63 kcal
  • Burro 150 gr • 380 kcal
  • Zucchero bianco 110 gr • 750 kcal
  • Uova 1 • 380 kcal
  • Uvetta 100 gr • 317 kcal
  • Rhum 30 ml
  • Arance candite 50 gr • 200 kcal
  • Zucchero a velo 50 gr • 380 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Lo stollen o Christollen è un dolce della tradizione tedesca a base di uova, burro, farina, cannella, zenzero, mandorle,  uvetta e canditi mescolati insieme per creare un dolce lievitato dal caratteristico profumo natalizio.

Lasciate in ammollo l'uva passa all'interno di due cucchiai di rhum, uno di acqua e uno di zucchero (1).  Con l'aiuto di una planetaria impastate la farina, lo zucchero, il lievito ed iniziate ad incorporare il latte poco alla volta (2). Aggiungete una alla volta le uova ed il burro ammorbidito insieme alle mandorle, l'uvetta ed i canditi. Lavorate l'impasto su un piano da lavoro e lasciate lievitare per almeno un'ora (3).

Trascorso il tempo di lievitazione, disponete l'impasto su un ripiano infarinato. Stendetelo allo spessore di circa due centimetri, formate una piega a tre per richiudere l'impasto e lasciatelo lievitare su una teglia rivestita di carta da forno (4). Cuocete in forno preriscaldato a 170°C per 40 minuti e spennellate con il burro sciolto l'intera superficie del dolce (5). Spolverate infine con abbondante zucchero a velo e servite lo stollen a fette (6).

 Consigli di preparazione

Come ogni prodotto lievitato, anche lo stollen richiede una certa attenzione nella preparazione per essere sicuri di dare la giusta profumazione ed elasticità al nostro impasto durante la preparazione. Ecco, quindi, dieci consigli per fare uno stollen perfetto:

  • Lasciate in ammollo l'uvetta finché al tatto non si sarà completamente ammorbidita.
  • Mescolate prima gli ingredienti secchi per amalgamarli al meglio e setacciate la farina per evitare la formazione di grumi.
  • In alternativa potete sciogliere il lievito all'interno del latte tiepido per poterlo meglio incorporare all'interno dell'impasto.
  • Aggiungete il latte poco alla volta in modo da permettere al composto di assorbire i liquidi senza slegarsi.
  • Per lo stesso motivo aggiungete le uova una alla volta e a temperatura ambiente per non alterare la ricetta.
  • Fate ammorbidire il burro in microonde e fatelo intiepidire, portandolo alla consistenza di una pomata prima di aggiungerlo poco alla volta all'impasto insieme ad uvetta, canditi e mandorle.
  • Lisciate l'impasto su un ripiano da lavoro formando una sfera in modo che la lievitazione sia favorita e tenda verso l'alto.
  • Infarinate il piano da lavoro prima di stendere l'impasto dello Stollen che risulterà molto umido ma non esagerate per evitare di indurirlo.
  • Ripiegate l'impasto a tre piegando quindi prima a metà e poi di nuovo per lo stesso verso, lasciando lievitare con l'apertura  a contatto con la teglia rivestita di carta forno.
  • Spennellate lo Stollen con lo burro mentre è ancora caldo in modo che lo zucchero a velo aderisca alla superficie.

Cenni storici

Il Christstollen viene chiamato anche Dresde Stollen proprio perché si pensa che questo dolce abbia avuto origine nella città di Dresda addirittura nel 1400, notizia arrivataci grazie alla documentazione di un mercatino natalizio che si teneva proprio a Dresda in quel secolo. Inizialmente veniva preparato senza né burro né latte poiché il suo utilizzo venne proibito a quel tempo dalla chiesa cattolica. Quasi un secolo più tardi questo editto venne revocato e lo Stollen iniziò ad entrare di diritto all'interno delle case come dolce natalizio tipico, preparato tradizionalmente all'inizio del periodo natalizio e consumato solo settimane dopo la sua preparazione.
Ogni anno a Dresda, inoltre, si tiene un contest tutto al femminile dedicato a questo caratteristico dolce dove partecipano tutte le pasticcerie della città e la pasticcera più brava viene insignita del titolo di Girl Dresden Christstollen divenendo, così, il volto ufficiale del dolce in tutti gli eventi.

Conservazione

Lo Stollen può essere avvolto in un panno e conservato in un luogo fresco ed asciutto anche per una settimana. Si consuma generalmente durante la settimana di Natale.