Il sedano è un ortaggio biennale, appartenente alla famiglia delle Ombrellifere che troviamo sia coltivato che spontaneo. Diuretico, depurativo, da gustare cotto o crudo, il sedano è conosciuto fin dall'antichità per le sue numerose proprietà benefiche oltre che per la sua versatilità in cucina. Bianco o scuro, con coste lunghe e foglie di colore verde intenso, povero di calorie e ricco di sali minerali, il sedano non dovrebbe mai mancare nella nostra alimentazione. Del resto un antico proverbio recita: "Se il contadino sapesse il valore del sedano, allora ne riempirebbe tutto il giardino" e i proverbi hanno sempre un fondo di verità, scopriamo quale.

Proprietà del sedano

Composto per il 95% da acqua, il sedano è un ortaggio poverissimo di calorie (circa 23 kcal per 100 grammi di prodotto crudo) e ricco di sali minerali tra cui potassio, calcio, magnesio, zinco e rame. La massiccia presenza di fibre rende il sedano diuretico e depurativo; non mancano poi le vitamine, in particolare vitamina C, vitamina B1, vitamina B2 e vitamina A, mentre sono quasi del tutto assenti carboidrati (appena 2,4 grammi), zuccheri (2,2 grammi) e i grassi. Dal sedano si ricava un particolare olio dalle proprietà antiossidanti, questo ortaggio infatti contiene una sostanza chiamata luteina, un antiossidante in grado di svolgere un'azione protettiva nei confronti del cervello e dei tessuti.

Benefici

La composizione del sedano rende questo ortaggio un grande alleato della nostra salute, un ingrediente che non dovrebbe mancare nella nostra alimentazione quotidiana. Tra i benefici del sedano, in particolare troviamo:

  • Diuretico: il sedano è composto per quasi il 95% da acqua ed è per questo motivo fortemente diuretico; consumato cotto o crudo, stimola la diuresi con un'azione vasodilatatoria dei vasi sanguigni renali e ci aiuta a eliminare i liquidi in eccesso;
  • depurativo: utile per contrastare la ritenzione idrica, il sedano ci aiuta a depurarci eliminando le tossine dal nostro corpo;
  • consigliato nelle diete ipocaloriche e dimagranti perché povero di calorie e ricco di acqua e fibre che ne garantiscono l'effetto saziante;
  • amico dell'intestino: il sedano è in grado di proteggere la mucosa intestinale, stimolare le normali funzioni digestive e aiutare l'intero sistema gastrointestinale; ottimo per contrastare anche fenomeni di meteorismo o stipsi. Per beneficiare delle sue proprietà digestive, il consiglio è di consumare il sedano crudo prima dei pasti;
  • antinfiammatorio: la presenza della vitamina A, unita al potere disintossicante, rende il sedano un alleato prezioso contro le infiammazioni;
  • riduce l'ipertensione arteriosa e il colesterolo: consumato regolarmente, il sedano ci aiuta a contrastare l'aumento del colesterolo, regolando la pressione del sangue;
  • afrodisiaco: fin dall'antichità, sembra che il sedano fosse considerato un importante afrodisiaco naturale;
  • contrasta catarro e bronchite: grazie alle sue proprietà lenitive, il sedano è un ottimo rimedio naturale contro tosse e forme lievi di bronchite, in particolare se consumato sotto forma di tisana con zenzero e miele.

Usi in cucina

Il sedano è un ingrediente molto diffuso in cucina, utilizzato sia crudo sia cotto. In particolare, il sedano a coste bianche è ottimo per preparare insalate miste o da intingere in ricchi pinzimoni, mentre quello a coste verdi si presta bene per brodi, basi per ragù di carne e bolliti; se poi volete sperimentare ricette nuove, vi consigliamo il nostro risotto al sedano, un piatto sfizioso, fresco e facilissimo da preparare.

Oltre a essere un ortaggio, il sedano è considerato anche una specie di  "erba aromatica": dalle coste essiccate infatti si ricava il sale di sedano, un insaporitore naturale ideale per sostituire il sale iodato, da utilizzare su piatti a base di carne, pesce e verdure.

Apprezzato fin dall'antichità per le sue proprietà benefiche, il sedano può essere utilizzato per preparare estratti, centrifugati, tisane e acque detox, da gustare sia calde che fredde.