video suggerito
video suggerito
ricetta

Risotto all’amatriciana: la ricetta della variante del primo piatto laziale

Preparazione: 15 Min
Cottura: 40 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Silvia Ferrau
22
Immagine

ingredienti

Riso carnaroli
280 gr
Pelati
400 gr
Guanciale
150 gr
Vino bianco secco
50 ml
Pecorino grattugiato
4 cucchiai
Brodo vegetale
2 l
Sale
q.b.
pepe
q.b.

Il risotto all’amatriciana è la variante della classica pasta all'amatriciana, celebre piatto della cucina laziale diffuso e amatissimo ben oltre i confini regionali. Un primo gustoso e succulento, ideale per il pranzo della domenica in famiglia o per una cena sostanziosa in compagnia di amici, preparato con gli stessi ingredienti della ricetta originale: guanciale, pecorino, pomodori pelati, vino bianco e pepe fresco macinato al momento, ma che vede qui protagonista il riso Carnaroli al posto dei classici spaghetti o bucatini.

Per realizzarlo si parte dal sughetto, ottenuto facendo rosolare il guanciale, senza aggiunta di grassi, in un padellino antiaderente ben caldo e unendo poi, quando inizierà a sfrigolare, il vino bianco secco e i pelati schiacciati. Quindi si versa il riso tostato e si porta a cottura, come da scuola, con il brodo vegetale bollente e, infine, si manteca il tutto con il pecorino grattugiato: preferibilmente locale o romano Dop.

Il risultato sarà un risotto perfettamente all’onda, da impreziosire con un spolverizzata di pepe e insaporire, a piacimento, con un pizzico di peperoncino in polvere. Se desideri puoi raddoppiare le dosi indicate e conservare il cereale cotto in frigo: potrai utilizzarlo la sera, o il giorno seguente, per confezionare dei goduriosi supplì al telefono, come tradizione capitolina vuole.

Scopri come preparare il risotto all’amatriciana seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta, cimentati anche con l’amatriciana di mare o con il risotto cacio e pepe.

Come preparare il risotto all'amatriciana

Elimina la cotenna dal guanciale e taglialo a fette non troppo sottili 1.

Riducilo a listerelle 2.

Fai rosolare il guanciale in una padella antiaderente senza aggiunta di grassi 3.

Raccogli i pelati in un piatto, schiacciali con i rebbi di una forchetta 4 e tieni da parte.

Bagna il guanciale con il vino bianco 5 e lascia sfumare.

Unisci i pelati schiacciati 6.

Aggiusta di sale 7.

Profuma con una macinata di pepe 8 e lascia cuocere per 15 minuti.

Scalda una padella antiaderente sul fuoco e versa il riso 9.

Fai tostare il riso per un paio di minuti, mescolando di tanto in tanto con un mestolo di legno 10.

Unisci il riso tostato alla salsa di pomodoro 11.

Mescola con cura 12.

Versa 1 bicchiere di brodo vegetale bollente 13.

Porta a cottura il riso, sempre mescolando 14 e unendo altro brodo man mano che viene assorbito: ci vorranno circa 20 minuti.

Una volta cotto, leva il risotto dal fuoco 15.

Unisci il pecorino grattugiato 16.

Manteca con cura 17.

Distribuisci il risotto nei piatti individuali 18.

Profuma con una macinata di pepe fresco 19.

Spolverizza con altro pecorino 20.

Porta in tavola il risotto all'amatriciana e servi 21.

Conservazione

Ti suggeriamo di consumare il risotto all'amatriciana caldo e al momento. In alternativa si conserva in frigo, in un contenitore ermetico, per 1 giorno massimo.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Primi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
22
api url views