ricetta

Pollo alla romana: la ricetta originale del grande classico della tradizione laziale

Preparazione: 30 Min
Cottura: 60 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Carlotta Falletti
29
Immagine
ingredienti
Pollo
1 intero tagliato a pezzi
Peperone rosso
1
Peperone giallo
1
pomodoro ramato maturo
1
cipolla dorata
1 piccola
Olio extravergine di oliva
q.b.
Sale
q.b.
pepe
q.b.
ti servono inoltre
Aceto
q.b.
Salvia
q.b.

Il pollo alla romana è un grande classico della cultura gastronomica laziale. Un secondo tipicamente estivo, consumato come tradizione vuole durante il pranzo di ferragosto, che si prepara quando i peperoni e i pomodori, protagonisti insieme al pollo della preparazione, arrivano sulle tavole nostrane maturi e succosi al punto giusto. Il segreto per la buona riuscita del piatto, come la celebre Sora Lella tramandava, sta nel cucinare gli ingredienti separatamente e poi assemblarli all’ultimo momento: in questo modo si eviterà che i peperoni, cuocendo in tempi più brevi rispetto alla carne, si sfaldino compromettendo la resa finale.

Perfetto per qualunque occasione, e ancor più buono se fatto insaporire e scaldato il giorno successivo, il pollo alla romana non prevede grandi difficoltà. Basterà rosolare il pollo in una casseruola con un filo d’olio, sfumare con il vino bianco e unire poi i peperoni, preparati a parte con un fondo di olio e cipolla, e i pomodorini freschi: la cottura finale, lenta e a fiamma bassa, farà il resto, regalando carni tenere e succose e un irresistibile sughetto a prova di scarpetta finale.

Per questa ricetta si utilizza solitamente un pollo intero tagliato a pezzi, da sfruttare nella sua interezza, ma se preferisci puoi realizzarlo anche con le sole sovracosce o con i fusi. Sceglilo di ottima qualità, preferibilmente ruspante e proveniente da allevamenti biologici, e prima di procedere con la preparazione metti la carne in ammollo in un’insalatiera con acqua acidulata per rimuovere accuratamente tutte le impurità. Piccola curiosità: originariamente questa pietanza prevedeva un sugo semplice senza peperoni, introdotti solo successivamente, intorno agli anni ‘60.

Scopri come preparare il pollo alla romana seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta cimentati anche con il pollo in umidoalla cacciatora.

Come preparare il pollo alla romana

Lava il pollo sotto l'acqua corrente, mettilo in ammollo 1 in una ciotola capiente con acqua e qualche cucchiaio di aceto, e lascialo riposare per 2o minuti: in questo modo eliminerai eventuali impurità.

Scola il pollo, sciacqualo e tamponalo con un foglio di carta assorbente da cucina. Scalda quindi tre cucchiai di olio in una padella antiaderente, disponi i pezzi di pollo 2 e rosola a fuoco medio, girando la carne a metà cottura, per una decina di minuti.

Sfuma con il vino bianco 3 e prosegui la cottura per circa 10 minuti, sempre su fiamma dolce. Trascorso il tempo di cottura, aggiusta di sale, preleva il pollo e tienilo da parte.

Nella stessa padella fai appassire la cipolla 4, tagliata a fettine sottili, fino a quando risulterà morbida e traslucida.

Versa il pomodoro 5, lavato e tagliato a cubetti.

Aggiungi i peperoni 6, lavati, privati dei semi e dei filamenti bianchi interni e tagliati a striscioline, e aggiusta di sale; bagna con 1 bicchiere d'acqua e lascia cuocere per circa 10 minuti.

Aggiungi quindi il pollo tenuto da parte 7.

Aggiusta eventualmente di sale e lascia cuocere per circa 20 minuti 8, avendo cura di aggiungere altra acqua qualora il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo.

Trascorso il tempo di cottura, leva la padella dal fuoco 9.

Trasferisci il pollo alla romana in un tegame, completa con una macinata di pepe e qualche fogliolina di salvia 10 e servilo ben caldo.

Conservazione

Il pollo alla romana si conserva in frigo, in un apposito contenitore ermetico, per 1-2 giorni massimo.

29
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
29