ricetta

Pizza integrale: la ricetta e i consigli per prepararla gustosa e fragrante

Preparazione: 60 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Redazione Cucina
607
Immagine
ingredienti
Farina tipo 1
200 g
Farina tipo 2
150 g
Farina integrale
150 g
Olio extravergine d’oliva
20 g
Lievito di birra fresco
2 g
Passata di pomodoro
qb
Mozzarella
qb
Basilico
qb
Acqua
400 ml

La pizza integrale è una variante più gustosa e ricca di fibre della pizza classica. In questa ricetta, abbiamo mescolato una parte di farina integrale, insieme alla farina di tipo 1 e 2, in modo da ottenere un impasto gustoso e variegato. In alternativa, potete fare un mix di farina 00 e farina integrale, a voi la scelta.

Preparare una pizza integrale gustosa e croccante a casa, come quella delle più famose pizzerie al taglio, è possibile. Il suo sapore rustico e genuino vi conquisterà. In più, l'impasto integrale è di norma più leggero e quindi più digeribile. Questa pizza fragrante in teglia è perfetta davvero per tutti.

I tempi di lievitazione sono piuttosto lunghi, l'impasto dovrà lievitare almeno 12 ore, ma il risultato è garantito. Per una pizza alta e fragrante, date alla pasta il tempo di crescere. Iniziate la preparazione con largo anticipo, preferibilmente il giorno prima, e lavorate con cura l'impasto creando delle pieghe su se stesso. Ecco come preparare la pizza integrale a casa.

Come preparare la pizza integrale

Sciogliete il lievito fresco in metà dose d'acqua fredda, in questo caso 200 ml.

In una ciotola o su un piano di lavoro, versate la farina 1, la farina 2 e la farina integrale. Mescolate con le dita, poi create un avvallamento al centro e versate metà del lievito sciolto nell'acqua. Iniziate ad impastare con un cucchiaio di legno.

Continuate ad impastare e aggiungete il resto del lievito sciolto nell'acqua. Versate l'olio, un pizzico di sale e impastate ancora, fino ad ottenete un composto molto morbido. Coprite con un canovaccio e lasciate riposare in un luogo pulito a temperatura ambiente, per una decina di minuti.

Trasferite l'impasto su un piano infarinato e lavoratelo fino a dargli una forma rettangolare. Quindi piegatelo in tre parti, rivolgendo i lembi verso l'interno. Piegate ancora a metà e ripetete la stessa operazione due o tre volte, a distanza di 20 minuti circa.

Coprite l'impasto e lasciatelo lievitare in frigorifero, per 12 ore. Una volta che avrà raddoppiato il volume, lasciatelo a temperatura ambiente per un quarto d'ora, poi stendetelo sulla teglia da forno e fatelo lievitare altre due ore.

Condite la pizza a piacimento, nella versione classica con la passata di pomodoro e qualche foglia di basilico. Infornate a 220°, per circa 20 minuti, prima nel ripiano basso, poi in quello centrale. Aggiungete i cubetti di mozzarella gli ultimi 5 minuti di cottura.

Consigli

Condite la vostra pizza integrale nella versione classica margherita, oppure con il giusto abbinamento rustico. Provate la versione all'ortolana, con melanzane zucchine e peperoni grigliati, con qualche foglia di basilico; o la boscaiola, con funghi e speck, o salsiccia e provola.

Per regolarvi con le dosi d'acqua, tenete sempre a portata di mano un paio di bicchieri e versatela poco per volta. In questo modo non rischiate di ottenere un impasto davvero troppo bagnato e molliccio.

Conservazione

Potete conservare la pizza integrale fino a un paio di giorni, chiusa in un contenitore ermetico. In alternativa potete anche congelare l'impasto, prima dell'ultima fase di lievitazione, quindi prima di stendere la pizza sulla teglia.

607
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
607