video suggerito
video suggerito
20 Aprile 2023 14:00

Perché si suda e si arrossisce quando mangiamo piccante?

Perché iniziamo a sudare quando mangiamo piccante? Cosa succede all'interno del nostro organismo? Tutta 'colpa' della capsaicina, una sostanza presente nel peperoncino e responsabile della piccantezza.

A cura di Alessandro Creta
98
Immagine

Almeno una volta nella vita sarà capitato a tutti di mangiare piccante (forse anche un po' eccessivamente piccante), e provare quella sensazione di calore pervaderci più o meno completamente. Si parte dalle labbra, passando per la lingua sino a estendersi in poco tempo in gran parte del corpo. Ma cosa c'è dietro questo calore e per quale motivo sudiamo nel momento in cui mangiamo qualcosa di eccessivamente spicy? E, al contempo, perché ci si arrossa anche il viso? Andiamo a capire quali sono gli effetti del piccante sull'organismo e come reagisce il nostro corpo a ciò che stiamo mangiando.

Immagine

Del grado di piccantezza degli alimenti, e in particolar modo dei peperoncini, ne avevamo già parlato in un approfondimento dedicato alla scala Scoville. Ognuno di noi, però, ha non solamente una differente resistenza al piccante, ma anche una diversa percezione sensoriale dello stesso. Ciò che per qualcuno può sembrare eccessivamente ‘bruciante', per così dire, altri potrebbero percepirlo come un autentico toccasana, quasi una goduria. Detto ciò, in linea generale, perché in caso di ingerimento di una determinata quantità di peperoncino ci ritroviamo a sudare? A cosa è dovuto?

Perché sudiamo mangiando piccante? Colpa della capsaicina

La sudorazione è tra gli effetti principali del consumo di cibo piccante. L'organismo reagisce immediatamente alla presenza di un alcaloide chiamato capsaicina, la principale sostanza chimica piccante presente nel peperoncino e nei suoi derivati. La capsaicina attiva alcuni specifici recettori (situati per lo più su nervi sensibili al calore) i quali è come se percepissero un aumento generale della temperatura corporea, superiore ai 40 gradi centigradi (tra i 43 e i 50 nei casi più eclatanti). Ecco quindi spiegate le classiche vampate, più o meno forti a seconda di quanto siamo soggetti a questo tipo di cibi.

Immagine

Attraverso questi recettori la capsaicina invia dei segnali al sistema nervoso e in particolare all'ipotalamo, un concentrato di nervi presente nel cervello e responsabile della termoregolazione corporea. E a questo punto vengono attivate le cosiddette ghiandole sudoripare. La logica conseguenza di tutto questo meccanismo quindi è l'attivazione della sudorazione (specialmente sul viso), al fine di abbassare la temperatura stessa. Parlando un po' banalmente è un po' come i sistemi anti incendio che si attivano nel momento in cui percepiscono la presenza di fumo, azionando getti di acqua per spegnere il fuoco.

Spiegato a grandi linee perché e come si attiva il processo di sudorazione, come mai spesso arrossiamo anche in viso quando mangiamo piccante? Ciò è dovuto alla dilatazione di vasi sanguigni con conseguente dissipazione del calore al fine di ridurre la temperatura corporea. In conclusione piaccia o meno il piccante, questo ci teniamo a specificarlo, l'importante è non cadere in pericolose sfide di resistenza come quelle che stanno spopolando negli ultimi tempi.

Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
api url views