ricetta

Pasta all’ortolana: la ricetta del primo piatto leggero e colorato

Preparazione: 15 Min
Cottura: 20 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Martina Cipriani
9
Immagine
ingredienti
Mezze maniche
320 gr
Zucchine
2
Melanzana
1
Peperone
1
Aglio
2 spicchi
Olive nere
80 gr
Capperi
1 cucchiaio
Pomodori datterini
150 gr
Olio extravergine d’oliva
q.b.
Basilico
5 foglie
Sale
q.b.

La pasta all’ortolana, o pasta con le verdure, è un primo piatto vegetariano semplice e gustoso, tipico della cucina campana. La pasta, scolata al dente e passata sotto un getto di acqua fredda per bloccarne la cottura, viene condita con verdure di stagione come melanzane, zucchine, peperoni e pomodorini, saltati precedentemente in padella con olive nere, capperi dissalati e basilico fresco. Una ricetta semplice, colorata e molto fragrante, perfetta per qualunque pranzo o cena di famiglia. Un mix di sapori e fragranze dell'orto che ti conquisterà alla prima forchettata.

Facile e veloce da realizzare, la pasta all'ortolana può essere anche preparata in anticipo, conservata in frigorifero in un apposito contenitore ermetico e consumata in ufficio, in spiaggia o durante un picnic al parco. Noi abbiamo scelto di usare le mezze maniche, ma puoi sostituirle con il formato di pasta corta che più preferisci: utilizza un formato dalla consistenza ruvida e porosa, in grado di trattenere il condimento e amalgamarsi perfettamente alle verdure. Puoi condire la pasta con gli ortaggi stagionali che hai a disposizione: l'importante è che siano freschissimi, carnosi e ben sodi.

A piacere, puoi aggiungere altre erbette aromatiche, come timo, menta e prezzemolo, e completare il piatto con una spolverizzata di parmigiano o di grana grattugiato. Se vuoi mantenere il piatto vegano, aggiungi del lievito alimentare in scaglie, magari frullato con delle mandorle e uno, due pomodorini secchi.

Scopri come preparare la pasta all'ortolana seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta, prova anche il risotto alle verdure e le lasagne vegetariane.

Come preparare la pasta all’ortolana

Per prima cosa, lava bene le verdure sotto l'acqua corrente fredda 1.

Spunta le zucchine e tagliale in quattro per tutta la lunghezza 2.

Riducile infine a cubetti 3.

Rimuovi il picciolo anche dalle melanzane 4.

Tagliale a fettine per tutta la lunghezza 5.

Fai la stessa cosa anche dal lato perpendicolare a quello del taglio precedente 6.

Ricava ora i cubetti 7.

Taglia i pomodorini a metà 8.

Taglia a listerelle anche un peperone già cotto 9.

Successivamente snocciola le olive nere con cura 10.

Metti un filo d’olio extravergine in una padella 11.

Aggiungi uno spicchio d’aglio 12 e fai rosolare per qualche minuto a fiamma bassa.

Aggiungi ora le melanzane in padella 13.

Lasciale cuocere con il coperchio a fiamma moderata per circa 10 minuti 14.

In un’altra padella scalda un cucchiaio di olio extravergine con il secondo spicchio d’aglio 15.

Quando si sarà scaldato, versa le olive snocciolate 16.

Aggiungi un cucchiaio di capperi 17.

Unisci i pomodorini tagliati a metà 18.

Profuma infine con qualche foglia di basilico 19.

Lascia cuocere a fiamma media con coperchio per circa 10 minuti 20.  A questo punto, porta a bollore l’acqua per la pasta in una pentola.

Riprendi la padella con le melanzane e aggiungi le zucchine a cubetti (21).

Unisci poi il peperone tagliato a fettine 22.

E infine il sughetto di pomodorini cotto precedentemente 23.

Profuma con qualche foglia di basilico 24.

Lascia cuocere a fiamma media con il coperchio per 10 minuti, finché le zucchine non si saranno ammorbidite 25.

Versa la pasta nella pentola con l'acqua bollente e salata 26 e procedi con la cottura seguendo i tempi indicati sulla confezione.

Scola la pasta al dente e ferma la cottura passandola sotto un getto d’acqua corrente fredda; dopodiché versala nella padella con il condimento 27.

Mescola per bene 28.

Impiatta la pasta all’ortolana e porta in tavola 29.

Conservazione

La pasta all’ortolana si conserva in frigorifero, in un apposito contenitore ermetico, per 1-2 giorni. Se si consuma fredda, si consiglia di aggiungere un filo di olio a crudo al momento di mangiarla.

9
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Primi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
9