La paprika, o paprica, è una spezia a base di peperoncino o peperone rosso macinato: dolce o piccante, la paprica è un ingrediente profumatissimo, utilizzato come condimento in tutte le gastronomie del mondo. Spezia di antichissime origini indiane, la paprika arrivò in Europa tramite gli ungheresi che a loro volta la importarono dai turchi, in Ungheria infatti la paprika è protagonista indiscussa di numerosi piatti tipici, tra cui il celebre gulasch, tanto che la stessa parola "paprika" deriva dall'ungherese e significa proprio "peperone". Più o meno piccante in base alle diverse varietà di peperoni utilizzati, la paprika è ricca di vitamine e sostanze antiossidanti, ha un potente effetto antibatterico e antinfiammatorio. Conosciamo meglio questa spezia: da dove viene, perché è alleata della nostra salute e come usarla al meglio in cucina.

Cos'è

La paprika, dolce o piccante, è una spezia ricavata dalla lavorazione di diversi tipi di peperone o peperoncino: nel primo caso si tratta di peperone rosso, nel secondo si tratta di peperoncino piccante. Per ottenere questa antichissima spezia, i peperoni vengono essiccati e poi macinati: una polvere più o meno rossa in base al livello di piccantezza, utilizzata nella cucina indiana, turca, ungherese, spagnola e sempre più apprezzata anche nelle ricette nostrane. Attenzione a non farsi ingannare:  la paprika non è "semplicemente" polvere di peperoncino, quanto piuttosto un preparazione più complessa che cambia in base alla presenza o meno dei semi; è del tutto assente invece la parte bianca interna, una delle parti contenente capsaicina, la sostanza responsabile del livello più o meno alto di piccantezza.

Proprietà e benefici

Particolarmente interessante il profilo nutrizionale di questa spezia che, date le numerose proprietà benefiche, non dovrebbe mancare nelle nostre cucine e nelle nostre ricette. Iniziamo col dire che la paprika è un vero e proprio concentrato di vitamine: contiene infatti elevate concentrazioni di vitamina A, utile per lo sviluppo degli occhi e della vista, vitamina K e vitamina C che ci aiutano a sostenere e proteggere il sistema immunitario.

Dolce o piccante che sia, la paprika è una spezia ipocalorica (282 kcal per 100 grammi) povera di grassi e ricca di sali minerali in particolare ferro, magnesio, fosforo e potassio; presenta elevate proprietà antibatteriche e antiossidanti grazie alla presenza di flavonoidi, polifenoli, betacarotene e luteina. La paprika protegge la salute della pelle e dei capelli, stimola la digestione e la naturale attività dell'intestino ed è utile in caso di ipertensione arteriosa grazie alla capsicina, sostanza in grado di abbassare la pressione sanguigna.

Tipologie

In base alle varietà di peperoncini utilizzati, possiamo trovare in commercio diversi tipi di paprika: più o meno dolce, piccante e/o affumicata. Tra le varietà più diffuse di paprika distinguiamo la paprika dolce, la paprika semi-dolce e la paprika rossa (anche detta "forte"). La paprika dolce è senza dubbio la meno piccante e anche la più usata nelle nostre cucine perché maggiormente versatile e profumata, la semi dolce e la rosa si caratterizzano per strutture più corpose e tendenzialmente piccanti e si riconoscono per un colore rosso e dorato.

A quelle più conosciute si aggiungono poi le meno note: la paprika fine, la paprika eros, la paprika affumicata (conosciuta nella cucina spagnola come pimenton, affumicata con legni pregiati) e la paprika kulonleges: quella fine presenta un gusto dolce e un colorito scuro tendente al marrone; la eros è quello che fa per voi se non temete la piccantezza, mentre la kulongenes non passa inosservata per il suo colore rosso vivo.

Come usarla in cucina

Una delle caratteristiche vincenti della paprika è senza dubbio la sua versatilità ed è per questo che è particolarmente amata in tantissime cucine, dalla tradizione ungherese a quelle nordeuropee. La paprika dolce si sposa molto bene con la carne bianca, non a caso è ingrediente insostituibile in marinature e panature ma anche in piatti semplici e golosi come il pollo alla paprika o le ali di pollo al miele. Se avete acquistato le paprika piccante o affumicata a non sapete come usarla, provate le french fries alla paprika, profumate e semplicissime da preparare, ottime anche da gustare fredde come finger food. Paprika forte? Noi la amiamo nei tartufini di caprino, un antipasto sfizioso e profumato che vi lascerà senza parole.