Le mandoline sono degli affettaverdure che consentono di tagliare in maniera rapida e precisa verdure, ortaggi e frutta. Dalle patate alle carote, agli ingredienti per l'insalata e la pasta fredda, con questo strumento da cucina tutto può essere tagliato a fette, a cubetti o alla julienne, più o meno spesso.

Conosciute anche come tritaverdure, affettaverdure o tagliaverdure, le mandoline sono molto apprezzate nelle cucine dei grandi chef, ma anche in casa, perché regolando la lama e il tipo di taglio, permettono non solo di velocizzare la preparazione dei piatti, ma anche di curarne la presentazione a tavola.

Le mandoline affettaverdure possono essere elettriche o manuali e più o meno accessoriate e tecnologiche; cercando le mandoline su Amazon, ci si troverà di fronte ad un'ampia gamma di  prodotti tra cui scegliere.

In questa guida cercheremo di aiutarvi a capire come si usa una mandolina, quali sono le sue potenzialità e come fare per sfruttarle al meglio.

Come funziona la mandolina

Un tagliaverdure è realizzato in plastica alimentare e lame di acciaio inossidabile. La prima cosa da fare è scegliere quale lama utilizzare: tutto dipende dalla forma che si vuole ottenere.

Dopo aver scelto la lama, quest'ultima deve essere regolata in altezza, per definire lo spessore delle fette o dei cubetti. Non tutte quelle in vendita sono mandoline regolabili, quindi fate attenzione al modello che decidete di acquistare.

A questo punto, si può cominciare ad affettare. La mandolina è molto semplice da utilizzare: lasciate scivolare le verdure, gli ortaggi o la frutta lungo la superficie, fino alla lama. Per sicurezza, ricordate di utilizzare la protezione per le dita e di controllare che sia dotata di sistema di sicurezza.

A seconda del tritaverdure a disposizione, il lavoro potrebbe essere facilitato dalla presenza di un supporto pieghevole, per mantenerlo in verticale, e di un contenitore in cui la verdura tagliata si raccoglie, senza che finisca sul piano di lavoro.

Trattandosi di uno strumento da cucina, l'igiene e la pulizia sono fondamentali; solitamente, è possibile lavare la mandolina in lavastoviglie.

Le 10 migliori mandoline economiche e professionali

Qui di seguito, sono elencati 10 modelli di mandoline tra i più richiesti, i più acquistati e i più ricercati. Per offrire il massimo della scelta, vi proponiamo sia mandoline professionali che mandoline economiche: in questo modo, tutti i gusti e tutte le esigenze possono essere accontentati.

De Buyer 2012.01

Le mandoline della casa produttrice De Buyer sono tra le più richieste dagli utenti. Tra i modelli migliori del momento c'è la mandolina De Buyer 2012.01. È realizzata in acciaio inox ed ha un design pensato per agevolare anche chi è mancino. Lo spessore del taglio è regolabile in altezza fino a 10 millimetri. La doppia lama zigrinata consente di effettuare tutti i tipi di taglio e scivola in maniera precisa e nella massima sicurezza. Misura 50 x 18,5 x 18 centimetri. I piedi in acciaio inox garantiscono stabilità durante il lavoro e sono richiudibili.

Pro: questo tritaverdure è professionale, permette di ottenere tutti i tipi di taglio con la massima precisione. Inoltre, consente anche di regolare lo spessore del taglio, lasciando libertà di scelta e manovra da qualsiasi punto di vista in fase di preparazione.

Contro: fino a questo momento, tutti gli utenti che ne hanno fatto uso sono soddisfatti della sua riuscita e ne consigliano l'acquisto.

Luveh

Fortemente consigliato è anche il modello di mandolina di Luveh. Questo affettaverdure è perfettamente funzionante anche con la frutta. Le lame sono regolabili da 1 a 9 millimetri, quindi è possibile curare anche l'impiattamento. Tutti i tagli possibili riescono in maniera precisa e con il minimo sforzo. La gomma alla base garantisce aderenza al piano di lavoro. Si tratta di un modello pieghevole, che può essere riposto senza occupare troppo spazio. Grazie al salvamani, il rischio ferite è limitato. Inoltre, si pulisce molto facilmente, grazie alla spazzola in dotazione.

Pro: il taglio di questo utensile da cucina è preciso anche quando si tratta di affettare verdure di dimensioni maggiori, quindi l'utensile risulta particolarmente versatile.

Contro: si consiglia di fare attenzione al salvavita, perché va fissato adeguatamente.

Chef’s Inspirations

La mandolina affettatrice della Chef’s Inspirations è perfetta per tagliare in fette sottili sia la frutta che la verdura. Nella confezione sono compresi dei guanti protettivi per permettervi di utilizzarla in totale sicurezza. Il taglio può essere effettuato anche alla julienne. L'intero strumento è realizzato in acciaio inossidabile, materiale adatto al contatto con alimenti. Le lame sono regolabili fino a 9 millimetri. Il prodotto è coperto da garanzia per un anno. Può essere lavato a mano o in lavastoviglie in maniera pratica e veloce.

Pro: ogni parte di questo utensile può essere smontata e lavata separatamente, per ottenere una pulizia approfondita e più veloce.

Contro: si consiglia di posizionare bene la base, perché i piedini posti ai lati non sono perfettamente allineati e questo potrebbe creare un effetto traballante.

Fackelmann 45331

La mandolina 45331 di Fackelmann è apprezzata dagli utenti perché è un modello economico, ma provvisto di lame particolarmente affilate. Lo spessore del taglio è regolabile. Grazie alla presenza dell'impugnatura e del paradito, il taglio può essere svolto in totale sicurezza. Il corpo è in plastica, mentre la lama è realizzata in acciaio e utilizzabile su due lati. Misura 32 x 3,5 x 12,5 centimetri e può essere riposto senza occupare troppo spazio. Questo strumento da cucina si lava facilmente e velocemente a mano.

Pro: gli utenti hanno apprezzato questo strumento perché consente di affettare qualsiasi verdura o frutto in pochissimo tempo. Inoltre, è disponibile ad un prezzo molto basso rispetto agli altri modelli.

Contro: questa mandolina è realizzata in plastica bianca, quindi tende a trattenere il colore delle verdure dopo diversi utilizzi.

Sedhoom 23 in 1

L'affettaverdure di Sedhoom si compone di 23 accessori, che permettono di ottenere numerosi risultati e fanno di questo utensile il più versatile tra quelli in vendita; permette di tagliare e grattugiare. È realizzata con materiali adatti ad essere a contatto con gli alimenti. Il suo design è pensato per non occupare troppo spazio. I piedini antiscivolo garantiscono aderenza sul piano di lavoro. Il manico permette di lavorare riducendo al minimo il rischio di ferirsi. Nella confezione sono compresi anche strumenti per effettuare la pulizia in totale sicurezza.

Pro: i 23 accessori permettono di tagliare, sminuzzare e grattugiare con diversi spessori, per divertirsi in cucina e sperimentare la preparazione di qualsiasi tipo di piatto, sbizarrendosi anche con le decorazioni.

Contro: tutti coloro che hanno fatto uso di questo utensile lo hanno elogiato, nessuno se n'è lamentato o ha riscontrato difetti durante il suo utilizzo.

PAVLIT

La mandolina da cucina professionale di Pavlit è un utensile da cucina di ultima generazione, che consente di cambiare le impostazioni inserite in maniera automatica, grazie alla presenza di pulsanti e manovelle. I piedi antiscivolo garantiscono stabilità. Lo spessore del taglio può essere regolato fino a 10 millimetri. Nella confezione sono presenti anche dei guanti per proteggere le mani. La struttura è costruita in acciaio inossidabile e polimero, materiali adatti al contatto alimentare e a durare nel tempo, oltre che facili da lavare e mantenere puliti.

Pro: questo utensile è in vendita ad un prezzo competitivo, ma garantisce alta qualità e prestazioni elevate; le lame sono taglienti e affilate, il taglio può essere svolto velocemente e con precisione.

Contro: questo attrezzo è consigliato dai professionisti della cucina, nessuno ne è rimasto deluso.

Tescoma 420638

Il tagliaverdura 420538 di Tescoma è realizzato in colore verde ed è pensato per tagliare e decorare nello stesso momento, perché crea un effetto ondulato che regalo ai piatti un aspetto allegro e simpatico. Si tratta di un modello piccolo, tascabile, ideale da portare in viaggio. Misura 13 x 2 x 19,5 centimetri e ha le fattezze di un pettine. Le lame sono in acciaio inossidabile, mentre l'impugnatura è in plastica dura e resistente. Si può lavare in lavastoviglie. Il prodotto è garantito per tre anni.

Pro: questo tipo di mandolina è ideale anche per aiutare i bambini a prendere confidenza con le lame e ad imparare a tagliare senza rischiare di farsi male.

Contro: si tratta di un modello base, che non consente di scegliere lo spessore del taglio e richiede precisione e sicurezza nella manualità.

MILcea 3 in 1

La mandolina affettatrice professionale di MILcea è pensata per affettare qualsiasi tipo di frutta e verdura. Lo spessore del taglio è regolabile da 1 a 9 millimetri; è possibile anche affettare alla julienne. L'impugnatura è regolabile e nella confezione sono compresi dei guanti da lavoro: questo consente di utilizzare questo strumento in totale sicurezza. Le gambe sono antiscivolo e pieghevoli, per garantire stabilità durante l'uso e poco ingombro quando si ripone la mandolina. Tutte le sue parti si puliscono facilmente.

Pro: la mandolina di Milcea è leggera e pratica da trasportare; le lame e le altre parti possono essere rimosse e pulite e lavate in maniera più pratica e veloce.

Contro: questo modello è consigliato per chi è solito preparare piatti a base di verdure morbide e facili da tagliare e affettare.

Twinzee

La mandolina di Twinzee permette di regolare lo spessore del taglio scegliendo tra 5 diverse misure. Consente di risparmiare sui tempi di preparazione dei piatti. Grazie al proteggi mano, le dita sono al riparo dalle lame, la base è stabile e aderisce perfettamente al piano di lavoro. I 9 accessori compresi nella confezione consentono di ottenere rondelle e strisce di diversa forma. Il contenitore consente può essere utilizzato anche per conservare gli ingredienti che sono stati tritati. Il corpo dell'utensile è realizzato in plastica dura e resistente nel tempo.

Pro: questa affettaverdure è comoda, pratica e semplice da utilizzare; inoltre, date le sue dimensioni ridotte, può essere conservata senza occupare eccessivo spazio.

Contro: si consiglia di utilizzare questo utensile in maniera delicata, senza calcare la mano, per evitare che la plastica, seppur molto resistente, possa cedere.

 Yirenyoupin

Il tagliaverdure di  Yirenyoupin è in vendita con 8 diversi tipi di lame in acciaio inossidabile, per consentire di tagliare la frutta e la verdura in tutti i modi possibili; è possibile affettare sia alimenti morbidi che alimenti più duri. Nella confezione sono compresi anche un paio di guanti per lavorare in sicurezza, un kit per la pulizia delle lame e un portautensili per riporre gli accessori tutti insieme. Le scanalature presenti sul contenitore rendono la presa più agevole ed ergonomica. La base antiscivolo fa sì che il contenitore non si sposti mentre lo si sta utilizzando.

Pro: grazie ai diversi tipi di lama compresi nella confezione, è possibile non solo affettare a rondelle di diverse dimensioni, ma anche ottenere cubetti o strisce.

Contro: tutti gli utenti che ne hanno fatto uso sono soddisfatti di questo utensile e lo consigliano perché molto versatile.

Tipologie di mandolina

Le mandoline possono essere manuali, elettriche o a manovella.

Le mandoline manuali sono quelle più classiche, perfette per coloro che cercano uno strumento efficace, ma economico. Hanno una struttura compatta e sono maneggevoli. Ovviamente, però richiedono un certo sforzo fisico, perché per affettare bisogna fare pressione con la forza delle braccia. Inoltre, non consentono di sostituire le lame, che sono fisse, a scelta tra orizzontali, oblique o a v.

Le mandoline elettriche hanno una struttura più complessa, sono dotate di dischi e coni intercambiabili e necessitano di alimentazione elettrica. Hanno un prezzo più elevato di quelle manuali e sono certamente più ingombranti, ma rendono la lavorazione più agevole e veloce. Sono perfette per chi vuole dilettarsi in cucina, ma non ha molto tempo a disposizione.

Le mandoline a manovella sono un buon compromesso tra le tipologie precedenti. Hanno un funzionamento manuale, ma richiedono un grande sforzo fisico, perché per metterle in funzione è sufficiente girare una manovella. Inoltre, come i modelli elettrici, consentono di sostituire dischi e coni.

Tipologie di taglio

Una mandolina consente di tagliare gli alimenti in diversi modi. Ecco quali sono quelli principali:

A fette: è il tipo di taglio principale, quello più diffuso, che si effettua principalmente con una lama obliqua. Lo spessore delle fette può essere personalizzato, ma la misura standard è quella di 2 millimetri;

Julienne: per effettuare questo tipo di taglio, che permette di ottenere strisce sottili, è necessario utilizzare delle lame forate;

Stick: questo taglio è ideale per preparare bastoncini e stick e necessita di lame in acciaio inox simili a quelle per il taglio alla julienne, ma più strette;

Cubetti: anche le lame per i cubetti, come quelle per le fette, possono avere dimensioni differenti, sebbene la misura standard indicata sia di 2 millimetri.

Spirale: il taglio a spirale è meno diffuso, conosciuto e apprezzato da chi in cucina vuole cimentarsi anche con ricette più particolari. Le lame in acciaio inox, in questo caso, sono simili a quelle per il taglio alla julienne, ma l'ampiezza dei fori è maggiore.

Per poter ottenere tutti questi tipi di tagli, non è necessario procurarsi più mandoline, ma solo sostituire le lame. Le lame a v, orizzontali ed oblique sono perfette per ottenere affettati, mentre le lame forate consentono di ottenere delle striscioline, per tagliare a stick, a cubetti o alla julienne.

Come scegliere la migliore mandolina

Per scegliere la migliore mandolina tra quelle in vendita bisogna tenere conto di diversi fatti. Tra quelli imprescindibili, ci sono sicuramente la velocità con cui consente di lavorare, il livello di sicurezza che garantisce, e i tipi di tagli e di spessori tra cui è possibile scegliere.

Velocità

Più potente è la mandolina, più velocemente si potrà lavorare. Questo discorso vale in particolar modo per i modelli elettrici, ma non solo. Anche quelli manuali o a manovella possono essere gestiti a differente velocità, a condizione che garantiscano totale sicurezza.

Spessore

La misura standard dello spessore, quando si effettua un taglio con la mandolina, è di 2 millimetri. I modelli più tecnologici, però, consentono di personalizzare questo aspetto, scegliendo la misura voluta in un range compreso tra 1 e 10 millimetri. Tutto dipende da cosa dovete preparare e da come volete realizzare l'impiattamento. Se avete voglia di variare, dunque, assicuratevi di procurarvi una mandolina regolabile in altezza.

Sicurezza

Come tutti gli elettrodomestici da cucina, anche la mandolina deve essere sicura, soprattutto per la presenza delle lame.

Tagli

Tutte le mandoline consentono di affettare le verdure; quelle migliori, però, consentono di tagliare anche ortaggi e frutta, scegliendo tra fette classiche, cubetti, tagli alla julienne o stick. Avere una vasta scelta consente di dare libero sfogo alla propria fantasia anche a tavola, dando importanza non solo al gusto, ma anche alla presentazione.

Questo è tutto quello che dovete sapere sulle mandoline. Se avete trovato il modello più adatto alle vostre esigenze, procedete pure all'acquisto. Se, invece, non siete ancora del tutto convinti, potete confrontare i modelli presentati in questa guida con gli altri in vendita su Amazon nella categoria apposita.