I macinacaffè sono accessori da cucina utili per macinare i chicchi di caffè in casa e ottenere una bevanda gustosa come quella che servono al bar in ogni momento.

Avere in casa un macinacaffè può fare la differenza, per chi ama il caffè e sa riconoscere una miscela di qualità, dall'aroma forte e un gusto inconfondibile. I chicchi appena macinati permettono di gustare un caffè migliore di quello preparato con la polvere confezionata, perchè con il tempo l'aroma tende a disperdersi. Non tutti i macinacaffè in vendita sono uguali, però. La distinzione principale è tra i macinacaffè manuali, i macinacaffè elettrici con lame e i macinicaffè con macina interna. I macinacaffè manuali non consumano energia, ma presuppongono forza fisica; i macinacaffè elettrici con lame sono autonomi e leggeri, ma devono essere maneggiati con cura, per via delle lame; i macinacaffè elettrici con macina interna sono i più sicuri e veloci, ma sono anche i più ingombranti, perché hanno un corpomacchina incorporato.

Nei macinacaffè con macina interna, si distingue tra macina conica e macina piatta. I due tipi di macina sono molto simili, ma consentono di ottenere diversi livelli di macina. Solitamente, per ottenere una macina ottimale, i chicchi vengono lavorati in un intervallo di tempo che va dai 20 ai 30 secondi, in modo che si ottenga una bevanda non granulosa, ma neanche bruciata.

I migliori macinacaffè per fare l'espresso a casa

Qui di seguito trovate alcuni dei migliori macinacaffè del momento, selezionati tra quelli con il miglior rapporto qualità/prezzo e quelli con le recensioni più positive. Tra i marchi più in vista c'è sicuramente De'Longhi, ma ce ne sono diversi particolarmente validi.

De'Longhi KG79

Il primo prodotto che vi proponiamo è il macinacaffè De'Longhi KG79 con macinatura interna, un modello semplice ed essenziale che permette di ottenere un caffè dall'aroma perfetto in pochi secondi. È possibile scegliere il grado di macinatura e il numero di tazze che possono essere preparate contemporaneamente. Misura 16 x 13 x 26 centimetri e non occupa molto spazio anche se lasciata sul piano di lavoro.

Pro: riempiendo il contenitore del macinacaffè, è possibile preparare fino a 12 tazze di caffè alla volta.

Contro: questa macchinetta è ideale per chi ama gustare un caffè denso, non troppo liquido, perché la macinatura non è particolarmente liquida.

Aigostar Breath 30CFR

Tra i prodotti più recensiti sul web c'è il macinacaffè elettrico con lame Aigostar Breath 30CFR. Questo modello consente di macinare caffè, frutta secca e spezie in quantità da 60 grammi per volta, in 20 secondi. Lavora ad una potenza massima di 150 watt alla volta. Misura 10,2 x 10,2 x 17,2 centimetri. Le lame sono realizzate in acciaio inossidabile. Si pulisce molto facilmente, utilizzando un panno umido.

Pro: questo elettrodomestico è apprezzato per la sua versatilità, perché consente di macinare non solo il caffè, ma tanti altri prodotti.

Contro: le lame non possono essere smontate, ma per la pulizia è sufficiente un panno umido, che non rovina il meccanismo elettrico.

Severin KM 3873

Un'alternativa valida, stando alle recensioni online, è il macinacaffè con macina conica Severin KM 3873, funzionale e prestante, ma apprezzato anche dal punto di vista estetico. Lavora ad una potenza massima di 150 watt. Può raccogliere fino a 100 grammi di caffè macinato alla volta, lavorando 150 grammi di grani alla volta. Consente di scegliere sia il livello di macinatura che i numeri delle tazze. Misura 19,3 x 14,6 x 27,4 centimetri.

Pro: si tratta di un modello elettrico tecnologico e prestante, che macina velocemente e in maniera fine e accurata.

Contro: fino a questo momento, tutti gli utenti che hanno acquistato questo modello sono soddisfatti dell'acquisto e lo consigliano.

BLACK+DECKER Bxcg150E

Se preferite un macinacaffè a lame, potete valutare l'acquisto del modello BLACK+DECKER Bxcg150E. Di tipo elettrico, lavora ad una potenza massima di 150 watt. Misura 10,6 x 10 x 18,8 centimetri. È funzionale anche noci, spezie e frutta con il guscio. I piedini antiscivolo garantiscono stabilità durante la lavorazione. Il cavo può essere alloggiato nel vano apposito.

Pro: date le sue dimensioni, questo elettrodomestico può essere spostato e riposto senza alcuna difficoltà. Inoltre, grazie al coperchio trasparente, la macinatura è controllabile.

Contro: la macinatura non è particolarmente silenziosa, ma avviene in pochi secondi, non più di 20.

Bosch TSM6A013B

Se, invece, preferite un elettrodomestico con il macinacaffè incorporato, potete valutare l'acquisto del modello Bosch TSM6A013B. L'interruttore di sicurezza garantisce che, in caso di surriscaldamento, il macinacaffè si spegne in automatico. Con una potenza di 180 watt, riesce a lavorare 75 grammi di grani di caffè per volta. Misura 9 x 17 x 9 centimetri. Il rivestimento esterno è in plastica resistente, ma l'interno è in acciaio inossidabile.

Pro: questo macinacaffè lavora velocemente e ha dimensioni compatte, quindi può essere riposto facilmente, senza occupare troppo spazio.

Contro: non può essere smontato, ma si pulisce facilmente tramite un semplice panno umido passato delicatamente.

Cooko Premium

Se quello che state cercando è un modello manuale potete optare per il macinacaffè Cooko Premium. La maniglia è in acciaio inossidabile ed ergonomica. Nella confezione è presente un contenitore in più per consentirvi di macinare una doppia dose di caffè e conservarlo. Ogni contenitore è costruito con materiale adatto al contatto alimentare che non rovina l'aroma della miscela.

Pro: essendo un macinacaffè manuale, non consuma energia e non presupponi costi aggiuntivi a quelli dell'acquisto.

Contro: trattandosi un macinacaffè manuale, il processo di lavorazione è più lento, ma il risultato può essere ugualmente perfetto.

Hario Coffee Hand Grinder Skerton

A proposito di macinacaffè manuali, un'alternativa valida al modello a marchio Cooko è Hario Coffee Hand Grinder Skerton, un accessorio da cucina realizzato il corpo in ceramica e un contenitore in vetro. Il manico da girare per macinare è realizzato in acciaio inossidabile. Misura 40,6 x 27,9 x 33 centimetri ed è molto leggero, facile da trasportare anche portandolo in borsa.

Pro: la ceramica è un materiale che aiuta a mantenere la freschezza e l'aroma della macina, fortemente consigliato per il contatto alimentare.

Contro: trattandosi di un modello manuale, è preferito da chi non fa un continuo uso di caffè e non deve macinarne grandi quantità.

Krups GVX242

Chi preferisce un modello elettrico e non vuole dover pulire le lamine, può valutare l'acquisto del macinacaffè Krups GVX242, elettrico e con macinatore integrato. Lavora ad una potenza massima di 100 watt e non è rumoroso. Consente di scegliere tra 17 livelli di macinatura e il contenitore raccoglie fino a 200 grammi di polvere di caffè alla volta. Misura 20 x 16 x 26,6 centimetri.

Pro: sotto il coperchio è posto un interruttore che consente di interrompere la macinatura in qualsiasi momento e di evitare problemi in caso di surriscaldamento.

Contro: questo elettrodomestico è pensato per chi non vuole spendere una cifra molto alta e non ha necessità di macinare il caffè troppo spesso.

Innislink portatile

Chi sta cercando un accessorio da cucina portatile e al tempo stesso versatile, forse sta cercando il macinacaffè manuale di Innislink. Questo modello misura 23,4 x 6,4 x 6,2 centimetri ed è disponibile in colore argento. Può essere utilizzato per macinare caffè, frutta con guscio e spezie. La manovella può essere rimossa, per garantire maggiore facilità di pulizia.

Pro: questo modello è consigliato perché è facile da trasportare e può essere utilizzato per macinare diversi alimenti, a seconda delle esigenze.

Contro: trattandosi di un modello manuale, non garantisce prestazioni elevate ed è consigliato per un utilizzo saltuario.

Zulux Vintage

Anche l'ultimo modelo che vi presentiamo è un macinacaffè manuale. L'accessorio da cucina Zulux Vintage è realizzato con una macina conica. Misura 9,4 x 9,4 x 21,1 centimetri ed è realizzato in legno; data la sua estetica, questo prodotto può essere lasciato in esposizione sul piano della cucina. La manovella può essere regolata, per scegliere il livello di macina preferito.

Pro: questo macinacaffè è particolarmente apprezzato dagli amanti del vintage, che pongono attenzione non solo alle prestazioni, ma anche ai dettagli esterni.

Contro: gli utenti sostengono si tratti di un modello prestante, solo se non utilizzato in maniera intensiva.

Sistemi di macinatura

I macinacaffè possono essere manuali, elettrici con lame o elettrici con meccanismo interno.

I macinacaffè manuali sono dotati di un braccetto da girare per tritare i chicchi. Non consumano energia elettrica, ma richiedono forza fisica. Lavorano più lentamente dei macinacaffè elettrici, ma hanno un costo minore. Sono perfetti per chi ha bisogno di macinare saltuariamente e in piccole quantità.

I macinacaffè elettrici con lame lavorano ad una potenza di 150-200 watt circa e sono autonomi, non richiedono sforzo fisico. In base alla loro tecnologia, permettono di scegliere il grado di macinatura e regolare i tempi della macina a proprio piacimento, ma sono quelli che lavorano più velocemente e tritano di più. Devono essere maneggiati con cura, per via delle lame. Tra i modelli elettrici, sono i più economici.

I macinacaffè elettrici con meccanismo interno non sono provvisti di lame, ma funzionano tramite un corpomacchina non visibile. Si tratta della tipologia più ingombrante e più costosa, ma più facile da gestire. La macina interna può essere conica o piatta. La macina conica permette di ottenere polveri fini senza alterare aromi e odori. La macina piatta è perfetta per chi vuole ottenere una polvere meno fine e un caffè più corposo. Le macine piatte sono più economiche delle macine coniche.

Come scegliere il miglior macinacaffè

Per poter scegliere il miglior macinacaffè bisogna tenere conto di diversi aspetti. I materiali della struttura possono fare la differenza, ma anche la capienza dei contenitori, i livelli di macinatura che si possono raggiungere, le dimensioni e la praticità dell'elettrodomestico, il numero dei contenitori e l'eventuale presenza di un dosatore.

Materiale

Il corpomacchina può essere realizzato in acciaio, in titanio o in ceramica. L'acciaio e il titanio sono raccomandati se si cerca un accessorio particolarmente resistente nel tempo, mentre la ceramica garantisce una lavorazione silenziosa e si riscalda più lentamente, evitando che la polvere prodotta bruci.

Gradi di macinatura

Ogni grado di macinatura corrisponde ad un diverso tipo di miscela di caffè. Se lasciate i chicchi abbastanza grossi, otterrete il caffè filtrato; la macinatura media è quella utilizzata con la moka classica, mentre con le macchine da caffè si utilizza una macinatura molto fine.

Per questo, più gradi di macinatura sono disponibili nell'elettrodomestico che acquistiamo, maggiore sarà la sua versatilità. I macinacaffè più tecnologici consentono di scegliere anche tra 15 livelli differenti.

Capienza

La capienza riguarda il contenitore in cui inserire i chicchi e, quindi, quanta polvere di caffè preparare in una sola volta. Si consiglia di non eccedere con le quantità, per evitare che la polvere si rovini e perda il suo aroma prima di essere consumato.

Ingombro

Come tutti gli elettrodomestici, anche il macinacaffè può avere diverse dimensioni. I macinacaffè manuali sono quelli più piccoli e facili da trasportare; quelli più ingombranti sono senza dubbio quelli con il corpomacchina interno, perché la struttura interna occupa uno spazio maggiore. Ovviamente, la scelta dipende dall'uso che se ne deve fare e dallo spazio a disposizione.

Dosatore

Alcuni macinacaffè sono provvisti di doppio contenitore. Il primo, presente in tutti i macinacaffè, serve a raccogliere i chicchi da macinare; il secondo, chiamato dosatore o campana, presente solo in alcuni modelli, serve a raccogliere la polvere ottenuta, per non dover fare attenzione a trovarne uno compatibile e per tenere sotto controllo la quantità prodotta.

Funzioni e praticità

Alcuni macinacaffè hanno un livello di tecnologia maggiore di altri. Tra le funzioni più richieste c'è quella di controllo dei gradi, ma non è l'unica. Alcuni modelli permettono di controllare anche i tempi di lavorazione, per avere la certezza che la polvere di caffè non bruci.

Queste funzioni possono essere attivate tramite manopola o tramite pulsantiera led. La pulsantiera led è più facile da gestire e alleggerisce il peso della macchina, oltre a renderne più pratico il trasporto.