I coltelli da cucina professionali sono strumenti indispensabili per tritare, tagliare, sminuzzare e pelare gli alimenti in modo preciso e professionale anche a casa. Si tratta di utensili che non vengono impiegati non solo dagli chef ma anche da tutti coloro che amano cimentarsi tra i fornelli e che vogliono rendere più rapida la fase della preparazione degli ingredienti. Ultimamente molto in voga sono i coltelli giapponesi, considerati i più efficienti ed i migliori al mondo, anche se le tipologie per ottenere ottimi risultati sono molteplici. I più utilizzati ed apprezzati sono sicuramente quelli con la lama in ceramica, in acciaio inossidabile o in carbonio e in titanio, formati da manici in legno, in resina o in plastica. Inoltre, sono molti anche i marchi che producono coltelli da cucina professionali: basti pensare a Global, Sanelli, Kaimano, VictorinoxWüsthof e Zwilling solo per citarne alcuni.

Prima di scoprire quali sono i migliori attualmente disponibili e come sceglierli, vediamo cosa sono nel dettaglio i coltelli da cucina professionali.

Cosa sono i coltelli da cucina professionali

I coltelli da cucina professionali sono degli strumenti utilizzati sia dai professionisti sia dai cuochi amatoriali per tritare, sminuzzare e tagliare frutta, verdura, carne e pesce. Si tratta di utensili composti da una lama e da un manico che possono essere realizzati in materiali differenti. Per quanto riguarda la lama, principalmente in acciaio inossidabile o in acciaio con presenza di carbonio, deve avere una lunghezza non inferiore ai 20 cm, mentre il manico, che deve essere ergonomico e facile da impugnare, può essere in plastica, in legno o in acciaio inox. I coltelli da cucina professionali hanno diverse proveniente, anche se quelli più apprezzati sono quelli giapponesi e quelli tedeschi. I coltelli giapponesi più conosciuti sono il Gyuto e il Santoku. La differenza tra i coltelli europei e quelli orientali risiede soprattutto nella forgiatura del filo. Nei primi il filo è rivolto verso il basso realizzato con un angolo singolo, mentre i secondi hanno una doppia angolazione ed una lama più spessa e molto più affilata.

I 9 migliori coltelli da cucina professionali

Scopriamo quali sono i migliori coltelli da cucina professionali attualmente disponibili in commercio. Abbiamo stilato la nostra lista contenente quelli più apprezzati dagli utenti che hanno acquistato online e che hanno ricevuto recensioni positive.

Yarenh: coltello da cucina giapponese

Il coltello giapponese di Yarenh è stato realizzato con un design ed impugnatura ergonomica per renderlo facile da maneggiare ed utilizzare. Realizzato per essere impiegato sia dagli chef nelle cucine professionali, sia dai cuochi amatoriali che amano cucinare in casa. Il materiale utilizzato per realizzare la lama è l'acciaio Damasco a 73 strati di alta qualità che garantisce resistenza, robustezza e lunga durata nel corso del tempo.

Pro: il manico è realizzato in legno di ebano, un materiale che non si deforma, rende il coltello facile da impugnare e ben saldo nell'impugnatura.

Contro: alcuni utenti Amazon lo hanno trovato un po' pesante, anche se i materiali che lo compongono lo rendono facile da maneggiare.

Sunnecko: coltello giapponese con lama in acciaio al carbonio

Questo coltello giapponese di Sunnecko si caratterizza per una lama lunga ben 20 cm realizzata in acciaio con un'alta presenza di carbonio con ben 73 strati, materiale che la rende resistente e utilizzabile per un lungo periodo di tempo. La lama, oltre ad essere molto affilata, è stata realizzata in modo tale da non far restare attaccato il cibo una volta tagliato e farlo scivolare con facilità sul piano da lavoro. L'impugnatura in metallo lo rende facile da impugnare e da maneggiare.

Pro: la lama lunga, affilata e realizzata in acciaio al carbonio consente di tagliare con facilità e precisione assoluta pesce, carne e verdure.

Contro: tutti coloro che hanno acquistato questo coltello giapponese sono soddisfatti dell'acquisto.

Sanelli: coltello da cucina professionale in acciaio

Il coltello da cucina professionale di Sanelli è un prodotto completamente Made in Italy ma che richiama i coltelli giapponesi. Si tratta di un utensile robusto, molto funzionale ed utilizzato sia dai professionisti che nelle cucine domestiche. La lama, di 18 cm e realizzata in acciaio, risulta particolarmente indicata per tritare frutta e verdura, anche se può tagliare senza problemi anche la carne. Questo coltello è stato pensato e progettato per concedere risultati professionali anche in casa.

Pro: nel manico è presente un additivo a base di ioni d'argento che assicura massima protezione contro i batteri.

Contro: leggermente elevato il costo, anche se il prezzo è giustificato dalla qualità e dalla funzionalità di questo utensile.

Global: coltello giapponese in acciaio indurito

Questo coltello da cucina giapponese di Global è garanzia di qualità ed affidabilità, dal momento che parliamo di un'Azienda giapponese leader nel mercato dei coltelli professionali da cucina. I coltelli di questo brand sono stati progettati dal designer Komin Yamada proprio per realizzare dei prodotti facili da maneggiare sia per uno chef professionista sia per un cuoco amatoriale. Questo modello è composto da una lama tranciata in acciaio speciale, temprato e indurito. I manici, anch'essi in acciaio inossidabile, sono riempiti con sabbia per un bilanciamento perfetto.

Pro: la forma ergonomica del manico e la leggerezza complessiva del coltello permettono di utilizzarlo a lungo senza stancarsi.

Contro: stando a quanto emerge da alcune recensioni presenti online, è consigliabile effettuare una manutenzione accurata per preservarne le caratteristiche.

Sky Light: coltello da cucina professionale tedesco

Il coltello da cucina professionale di Sky Light ha una lama di ben 20 cm realizzata in acciaio inossidabile tedesco al carbonio, ideale per tritare, affettare e tagliare frutta, verdura, carne, pesce e tanti altri ingredienti. La lama, inoltre, viene lucidata a mano da artigiani esperti e raffreddata con azoto per conferirle maggiore durezza e renderla resistente alla corrosione. L'impugnatura, comoda ed ergonomica, è realizzata con un materiale di alta qualità che la rende resistente al calore, al freddo e all'umidità.

Pro: la lunghezza della lama ed il materiale utilizzato per realizzarla lo rendono un utensile versatile, ideale sia per gli chef che per i cuochi amatoriali.

Contro: alcuni utenti Amazon lo hanno trovato un po' pesante, anche se è bilanciato in modo tale da renderlo facile da maneggiare.

Shan Zu: coltello da cucina professionale in acciaio inossidabile

Realizzato in acciaio inossidabile tedesco con alto contenuto di carbonio, il coltello da cucina professionale di Shan Zu ha una lama resistente, robusta, altamente resistente all'usura e alla corrosione. Il design della lama, inoltre, è stato pensato per permettere di utilizzarlo a lungo senza stancarsi: la punta è particolarmente appuntita e affilata per rendere rapido il processo di preparazione degli ingredienti da tagliare. Anche il manico risulta particolarmente robusto e dall'impugnatura solida.

Pro: il punto di forza di questo coltello è sicuramente la lama, leggera ma robusta, lunga ben 21 cm, spessa 2 mm e larga 4,5 cm per tagliare molto velocemente.

Contro: stando a quanto emerge dalle recensioni presenti online, il manico potrebbe risultare leggermente piccolo per chi ha delle mani un po' più grosse.

Deik: coltello da cucina professionale in acciaio damasco

Realizzato per professionisti ed appassionati della cucina, il coltello da cucina professionale di Deik è realizzato in acciaio VG10 damasco di alta qualità, che gli conferisce resistenza, nitidezza, lunga durata e maggiore resistenza alla corrosione e all'usura. Oltre alle verdure e alla frutta, questo utensile può tagliare ed affettare in modo professionale anche la carne. L'impugnatura ergonomica è in legno indurito per rendere più facile ed agevole l'utilizzo del coltello.

Pro: ottimo il rapporto qualità/prezzo che consente di acquistare, senza spendere troppo, un coltello professionale.

Contro: alcuni utenti avrebbero gradito una lama leggermente più affilata, anche se taglia qualsiasi alimento facilmente e rapidamente.

Mad Shark: coltello giapponese Santoku

Questo coltello giapponese tipo Santoku di Mad Shark è un modello capace di tritare, sminuzzare e tagliare a dadini gli ingredienti. In Giappone, infatti, il coltello Santoku è l'equivalente di un coltello da cucina professionale che può essere utilizzato anche tra le mura domestiche. La lama affilata è realizzata in acciaio inossidabile con un'elevata presenza di carbonio resistente alla ruggine, alle macchie e agli sfregamenti, mentre l'impugnatura ergonomica garantisce massima comodità.

Pro: il coltello risulta ben bilanciato e, di conseguenza, utilizzabile con estrema facilità.

Contro: alcuni utenti Amazon consigliano di maneggiarlo con cura perché particolarmente affilato.

Zwilling: coltello da cucina professionale con manico ergonomico

Il coltello da cucina professionale Zwilling è prodotto da una delle Aziende produttrici di questi utensili più antiche del mondo. La sua principale caratteristica, oltre alla lama di 20 cm in robusto acciaio inossidabile resistente alla corrosione, è il manico ergonomico realizzato in plastica che lo rende facile da impugnare e da maneggiare. Questo utensile è l'ideale per qualsiasi cuoco amatoriale o professionista, perché riesce a tagliare rapidamente gli ingredienti con risultati ottimali.

Pro: è un coltello realizzato da uno dei migliori marchi, un prodotto professionale che riesce a coniugare leggerezza e solidità.

Contro: il coltello arriva sprovvisto di custodia di protezione.

Come scegliere il miglior coltello da cucina professionale

Per scegliere il miglior coltello da cucina professionale occorre tenere in considerazione la tipologia di coltello, il materiale della lama, la tipologia del filo della lama e la tipologia del manico, la struttura ed il peso. Analizziamo insieme questi fattori uno ad uno.

Tipologia di coltello

In commercio esistono due tipologie di coltelli da cucina professionali, quelli tedeschi e quelli giapponesi. I coltelli prodotti da aziende tedesche sono generalmente robusti, resistenti e spessi, caratterizzati da una maggiore pesantezza. Quelli giapponesi, invece, hanno una lama più sottile, snella e affilata rispetto a quelli appartenenti alla prima categoria. In ogni caso, sia i coltelli giapponesi che quelli tedeschi, a parte queste piccole differenze strutturali, sono due ottime alternative. La scelta, in questo senso, è del tutto personale e dipende dalla dimestichezza che si ha con l'utilizzo di questi utensili. Ovviamente, si consiglia l'utilizzo di un coltello più leggero e facile da maneggiare a chi si sta approcciando per la prima volta al mondo dei coltelli da cucina professionali.

Materiale della lama

La lama di un coltello da cucina professionale può essere realizzata in acciaio inossidabile, in acciaio al carbonio, in acciaio inossidabile con elevato contenuto di carbonio, in ceramica e in titanio. Scopriamo le caratteristiche di questi materiali.

  • Acciaio inossidabile: è il materiale più utilizzato per la realizzazione di questi utensili. Si tratta di un materiale duro, resistente e solido: caratteristiche fondamentali per una lama, dal momento che aiutano a preservane l'affilatura. Inoltre, è molto resistente alla corrosione e, di conseguenza, non subisce danni dal contatto con cibi acidi o con i detergenti più aggressivi. L'ultimo vantaggio che segnaliamo è che questo materiale è sicuramente più economico rispetto agli altri.
  • Acciaio al carbonio: materiale utilizzato principalmente dai coltelli di produzione giapponese, si differenzia dall'acciaio inossidabile per la presenza di una percentuale maggiore di carbonio che rende la lama ancora più dura. Di conseguenza, la lama resiste maggiormente allo sfregamento e preserva la sua affilatura. Uno svantaggio di questo materiale consiste nel fatto che, se non pulito accuratamente e se non viene effettuata una regolare manutenzione, rischia di conferire ai cibi un sapore ferroso.
  • Acciaio inossidabile con elevato contenuto di carbonio: si tratta di lame che presentano un'alta percentuale di carbonio e che, proprio per questa caratteristica, garantiscono maggiore resistenza, grande capacità di taglio e anche resistenza alle macchie che potrebbero formarsi sulla lama a causa del contatto con i cibi. È sicuramente uno dei materiali più efficienti per un coltello da cucina professionale.
  • Ceramica: questo materiale mantiene inalterata l'affilatura della lama a lungo e la rende particolarmente resistente. Essendo privo di ferro, ha anche il vantaggio di rendere la lama non soggetta alla ruggine. Risulta molto facile da pulire, non assorbe l'odore dei cibi e permette di tagliare molto rapidamente gli alimenti, perché particolarmente tagliente. Se usata correttamente, inoltre, richiede anche poca manutenzione. L'unico svantaggio della ceramica è quello di essere più fragile rispetto agli altri materiali, tende a rompersi e a scheggiarsi più facilmente.
  • Titano: è un materiale più morbido rispetto agli altri e, proprio per questo motivo, viene utilizzato di meno per la realizzazione delle lame. Più flessibile dell'acciaio, ha come vantaggio quello di non scaturire alcuna reazione chimica con il cibo, avendo una composizione neutra.

Tipologia del filo della lama

Per quanto riguarda la tipologia del filo della lama, questa può essere di quattro tipologie: l'affilatura "a V", l'affilatura "a doppia V", l'affilatura dritta e l'affilatura scalpello. Nel primo caso tutta la lama a una forma a "V" e termina con il taglio. Nel secondo tipo di affilatura, invece, la lama ha sempre una forma a "V" solo che il taglio risulta più acuto e, di conseguenza, appuntito. L'affilatura dritta, invece, caratterizza una lama dritta, appunto, che termina con il taglio. L'affilatura a scalpello, invece, è caratterizzata da una lama dritta da un lato ed affilata dall'altro.

Tipologia del manico

Anche il manico di un coltello professionale da cucina, proprio come la lama, è un fattore molto importante da considerare, perché influisce sulla semplicità di utilizzo di questo utensile. Anche in questo caso, sono diversi i materiali utilizzati, principalmente il legno, la plastica e l'acciaio inossidabile. I manici realizzati in legno assicurano una presa più solida e sicura, anche se richiede una manutenzione ed una pulizia accurata. Questo materiale, infatti, se non igienizzato con attenzione trattiene non solo gli odori dei cibi, ma anche i batteri. Una soluzione più economica ed igienica del legno, anche se ugualmente comoda, è rappresentata dalla plastica. L'unica differenza  con il legno è che la plastica non concede una presa ugualmente salda, per cui può non concedere la stessa precisione nel taglio. Il manico di un coltello da cucina professionale può essere realizzato anche in acciaio inossidabile, un materiale sicuramente resistente, anche se può risultare pesante e difficile da maneggiare se si bagna.

Struttura

Il miglior coltello professionale da cucina dovrebbe avere una struttura robusta, solida ed affidabile, indipendentemente dal materiale dalla lama e del manico. Per quanto riguarda le dimensioni e le caratteristiche della lama, invece, questa deve essere sicuramente ampia e resistente non solo allo sfregamento, ma anche alle macchie e alla ruggine. La sua lunghezza non deve essere inferiore ai 20/25 cm e deve incurvarsi leggermente verso la punta, in modo tale da agevolare il movimento oscillatorio.

Peso

Per quanto riguarda il fattore peso di un coltello da cucina professionale tutto dipende dalle esigenze personali. Alcuni credono che un modello più pesante renda l'operazione del taglio più semplice, mentre altri ritengono che un coltello leggero sia molto più facile da maneggiare e da utilizzare, anche da chi ha meno dimestichezza con il suo utilizzo. In ogni caso sta all'acquirente decidere con quale tipologia di coltello si sentirà più a suo agio durante l'utilizzo.

Le migliori marche dei coltelli da cucina professionali

Ecco quali sono le migliori marche che producono coltelli da cucina professionali.

  • Global: tra i migliori brand che producono coltelli da cucina professionali c'è sicuramente Global, un marchio Giapponese nato nel 1985 e che ancora oggi, nello stabilimento della città di Yoshikin, produce rigorosamente a mano i suoi prodotti. I coltelli Global, infatti, vengono realizzati seguendo rigidi standard qualitativi per quanto riguarda la scelta dei materiali, creando degli utensili funzionali e dalle alte prestazioni ad un prezzo non elevato.
  • Sanelli: un marchio italiano molto noto è Sanelli, nato con la "Coltelleria Sanelli" nel 1860, una realtà dalla pluriennale esperienza nel campo della lavorazione del ferro e della produzione di articoli da taglio. Da oltre 150 anni, infatti, Sanelli è un'Azienda leader nella realizzazione di articoli di coltelleria, grazie alla sua costante ricerca per utilizzare materiali sempre più validi per realizzare coltelli ergonomici  e rispettosi di tutti gli standard igienico-sanitari.
  • Kaimano: anche Kaimano è una realtà 100% Made in Italy. Il brand, nato ad Acqui Terme nel 1926, vanta una storia prestigiosa nella produzione di lame e coltelli. Nel corso degli anni l'Azienda si è specializzata proprio nella realizzazione di coltelleria da tavola, diventando una realtà leader del settore, proponendo linee che sempre meglio si addicono alle esigenze e ai gusti del consumatore. Grazie ai suoi coltelli moderni e funzionali, Kaimano è tutt'oggi uno dei punti di riferimento del settore nel mercato mondiale.Victorinox: nata nel 1884 come Azienda specializzata nella produzione di coltellini multiuso, la svizzera Victorinox offre un vasto catalogo di prodotti realizzati con prodotti di ottima qualità e con tecnologie avanzati. Uno dei migliori prodotti di quest'Azienda sono proprio i coltelli da cucina professionali, utilizzabili sia nelle cucine dei ristoranti sia in casa, che si fanno apprezzare per le lame affilate e per la facilità di utilizzo, disponibili in diverse dimensioni e tipologie.
  • Wüsthof: un altro brand molto apprezzato e conosciuto è il tedesco Wüsthof, sul mercato già nel 1814. Anche questo marchio si contraddistingue per la produzione di coltelli ergonomici facili da maneggiare caratterizzati da una lama molto affilata. L'assenza di fessure tra manico e lama, inoltre, rende i prodotti Wüsthof igienici e sicuri. Disponibili in diverse taglie, forme ed impugnature, questi coltelli sono l'ideale per effettuare tutti i tagli da cucina.
  • Zwilling: anche Zwilling è un marchio tedesco creato nel 1731 dalla famiglia Henckels: non a caso è uno dei brand produttore di coltelli da cucina più antichi. I suoi prodotti, infatti, vengono venduti in numerose succursali e rivenditori sparsi in tutto il mondo. Sono formati da materie prime di alta qualità che vengono lavorate sia artigianalmente, sia utilizzando tecniche di lavorazione tecnologiche e all'avanguardia.