La bistecchiera elettrica è un elettrodomestico formato da una o più piastre che permette di grigliare e cuocere, ma anche tostare e rosolare, sia carne che pesce senza dover necessariamente ricorrere al barbecue o ai fornelli, permettendoci di assaporare gustose bistecche risparmiando molto tempo. Il suo funzionamento è molto semplice: basta collegare il cavo di alimentazione alla presa elettrica, regolare la temperatura in base all'alimento che desideriamo cuocere e attendere il riscaldamento delle piastre.

Le bistecchiere elettriche sono dotate di una resistenza posta sotto le piastre che, tramite la corrente elettrica, raggiunge la temperatura ideale per la cottura e diffonde il calore in modo omogeneo su tutta l'ampiezza della griglia. Inoltre, alcuni modelli di bistecchiere elettriche sono dotate di una vaschetta per la raccolta dei residui di grasso e di piastre rimovibili per una pulizia più semplice e accurata dell'elettrodomestico.

I modelli di bistecchiere elettriche in commercio sono davvero tanti, basta dare un'occhiata alla sezione dedicata su Amazon per rendersi conto di quanti brand hanno realizzato questo prodotto, alcuni con caratteristiche simili, altri con qualche funzione in più.

In questo articolo abbiamo selezionato le migliori bistecchiere elettriche in vendita online e realizzato una guida all'acquisto per aiutarvi a scegliere il prodotto migliore per le vostre esigenze.

Le migliori bistecchiere elettriche del 2020

Abbiamo selezionato le migliori bistecchiere elettriche disponibili su Amazon classificandole in base al rapporto qualità/prezzo, ai programmi di cottura previsti, alla praticità di utilizzo e di pulizia ed in base alle opinioni degli utenti. Ecco quali sono le migliori.

1. Rowenta GR702D Optigrill

È la bistecchiera elettrica più venduta su Amazon con votazioni molto alte ed un ottimo apprezzamento da parte degli utenti, la Rowenta Optigrill permette di cuocere perfettamente qualsiasi alimento, dalla carne al pesce fino alle verdure. Grazie alla tecnologia di cottura automatica con sensori, la bistecchiera riesce a rilevare quanti alimenti sono posti sulla griglia ed il loro spessore, regolando automaticamente temperatura e tempo di cottura.
Le piastre hanno una superficie di 600 cm² e sono realizzate con alluminio pressofuso antiaderente che lascia scivolare via il grasso e i residui di cibo senza difficoltà raccogliendoli nella grande vaschetta posta sotto la griglia. È dotata di 6 programmi di cottura – hamburger, pollame, sandwich, salsiccia, carne rossa e pesce – e della funzione defrost per alimenti surgelati. Il termostato regolabile lascia comunque ampio spazio alla personalizzazione della cottura grazie anche al programma manuale che lascia liberi di scegliere temperatura e grado di cottura. Potenza di 2000 W, con piastre rimovibili.

Pro: i 6 diversi programmi di cottura, oltre a quello specifico per gli alimenti surgelati e quello manuale, rendono la bistecchiera Rowenta versatile ed adatta alle più svariate cotture. Molto utile l'indicatore automatico del grado di cottura, che segnala l'avanzamento della cottura avvisando con un bip sonoro quando la carne è al sangue, media o ben cotta. Infine, le piastre sono rimovibili e possono essere comodamente lavate in lavastoviglie.

Contro: non è previsto il bloccaggio a più altezze della piastra superiore ma con i programmi di cottura previsti si potrà grigliare o tostare senza difficoltà qualsiasi alimento.

2. Rowenta GR3050

Un'altra proposta del brand Rowenta, la bistecchiera Comfort cuoce e griglia facilmente ed in modo omogeneo tutti i tipi di alimenti, senza l'aggiunta di oli o altri grassi, favorendo una cottura salutare che non limita il gusto. Le piastre, dalla lunghezza di 32 cm, sono in alluminio pressofuso antiaderenti e sono dotate di un'ampia vaschetta raccogli grassi. Sia le piastre che la vaschetta sono rimovibili e lavabili in lavastoviglie, migliorando la praticità di pulizia della bistecchiera. È dotata di tre opzioni di cottura – barbecue, forno e tostiera – alle quali si aggiunge la funzione manuale che permetterà di scegliere il grado di cottura degli alimenti tramite il termostato regolabile su tre livelli. La bistecchiera può essere utilizzata aperta a 180°, sfruttando contemporaneamente entrambe le piastre e raddoppiando così la superficie dedicata alla cottura, un'opzione molto comoda quando si hanno ospiti o quando abbiamo bisogno di grigliare alimenti diversi contemporaneamente. Altra caratteristica interessante è la possibilità di regolare l'altezza della piastra superiore sfruttando le cerniere laterali permettendo così di utilizzare la bistecchiera similarmente ad un forno, evitando così che il condimento venga schiacciato o si attacchi alla griglia superiore. Potenza di 2000 W, la bistecchiera Rowenta può essere riposta in verticale occupando uno spazio decisamente ridotto.

Pro: particolarmente utile e funzionale la doppia possibilità di utilizzo della bistecchiera totalmente aperta o con la piastra superiore bloccata ad una determinata altezza, trasformando l'elettrodomestico in un piccolo forno per riscaldare pizze e bruschette o cuocere dall'alto. Le piastre rimovibili sono utilissime e permettono di staccare le griglie e lavarle in lavastoviglie.

Contro: molti utenti avrebbe gradito qualche programma di cottura aggiuntivo ma la versatilità di apertura delle piastre permette di cuocere con estrema facilità qualsiasi alimento, anche quelli con condimenti vari.

3. Philips HD4467/90 Health Grill

La bistecchiera elettrica Philips Grill ha 3 funzioni in 1: può essere utilizzato come grill da tavolo, fornetto o grill a contatto per una cottura versatile e salutare in base alle esigenze. Il grill infatti può essere utilizzato completamente chiuso per grigliare carne, pesce e verdure, aperto per trasformarsi in un mini barbecue da tavolo oppure in funzione gratin, con le piastre chiuse ma non a contatto, per sciogliere formaggi filati o gratinare le verdure. Le piastre hanno un rivestimento antiaderente che impedisce ai residui di cibo di attaccarsi, sono rimovibili e lavabili in lavatrici per una pulizia semplice e veloce. Potenza di 2000 W, il termostato regolabile permette di scegliere la temperatura ideale per la cottura in un range che va dai 70° ai 230°. La superficie delle piastre, inoltre, mantiene bene il calore durante tutta la fase di cottura e lo distribuisce ottimamente in modo omogeneo. Nella funzione forno, la bistecchiera elettrica Philips prevede diversi programmi di cottura per pesce, carne, verdura ed alimenti congelati.

Pro: le diverse posizioni delle griglie garantiscono un'ampia versatilità degli utilizzi permettendo di cuocere qualsiasi alimento e di sfruttare diverse tipologie di cottura. Molto utili i programmi preimpostati che regolano automaticamente calore e tempo necessari per la cottura di carne, pesce e verdure.

Contro: non è prevista una vaschetta di raccolta del grasso ma, per svolgere questa funzione, può essere utilizzato un qualsiasi contenitore da cucina.

4. De'Longhi CGH1012D Multigrill

Potenza, versatilità e design moderno per questa bistecchiera elettrica De'Longhi che permette di personalizzare la cottura degli alimenti o scegliere uno dei programmi preimpostati. Il grill può essere utilizzato in 3 posizioni di cottura: con le piastre a contatto, open barbecue o con funzione forno con le piastre distanziate. Inoltre è possibile decidere se attivare entrambe le piastre o solamente una di esse. Potenza di 2000 W, il pannello LED digitale permette di regolare tempo e temperatura della cottura mentre le due manopole regolano in maniera indipendente la temperatura di ogni singola piastra. Le piastre, realizzate in metallo pressofuso antiaderente, sono reversibili e rimovibili. L'app Multigrill, intuitiva e facile da utilizzare, con le 50 ricette pre-inserite offre spunti sui piatti da poter realizzare con la griglia oltre a consigli e suggerimenti su come ottenere una cottura perfetta degli alimenti.

Pro: dal punto di vista della personalizzazione della temperatura, questo modello De'Longhi è il più completo perché permette sia di regolare la temperatura generale di cottura che agire sulla temperatura di una sola delle due piastre. Migliora la praticità d'uso della bistecchiera la possibilità di utilizzare 2 tipi di piastre – lisce o ondulate – e di rimuoverle per lavarle in lavastoviglie.

Contro: il costo è leggermente più alto rispetto ad altri modelli ma è giustificato dalle prestazioni che offre paragonabili a modelli professionali decisamente più costosi.

5. Severin SEV2392

Questa bistecchiera del brand tedesco Severin è un elettrodomestico potente e dal design moderno. Con una potenza di 1800 W e pochi minuti per riscaldarsi, la bistecchiera elettrica Severin è un formidabile alleato in cucina perché rapido nella cottura e molto versatile negli utilizzi. Le ampie piastre di cui è dotata sono realizzate in alluminio con rivestimento antiaderente, facili da pulire in quanto rimovibili e lavabili in lavastoviglie. Oltre alle classiche griglie ondulate, inoltre, viene fornita in dotazione una seconda coppia di piastre lisce. La struttura in acciaio inox permette di posizionare la piastra superiore su 5 diverse altezze permettendo di utilizzare la bistecchiera elettrica per diverse cotture. Inoltre, posizionando la leva su BBQ, la bistecchiera elettrica si può aprire a libro raddoppiando così la superficie di cottura. Dotata di cassetto per la raccolta dei residui di cottura e di un regolatore di temperatura.

Pro: la doppia coppia di piastre, lisce ed ondulate, e le diverse altezze della griglia superiore migliora la praticità di utilizzo della bistecchiera. Ben 7 le posizioni di cottura della bistecchiera, che permette di scegliere l'altezza migliore in base all'alimento. Infine, particolarmente utile anche il cassetto per la raccolta dei residui in fase di cottura.

Contro: essendo di acciaio inox, il peso rende la bistecchiera poco maneggevole ma ne migliora la resistenza della struttura.

6. Imetec Professional Serie GL3000

Piastre molto ampie che permettono una cottura in simultanea di più alimenti per questa bistecchiera elettrica di ImetecPunto di forza sono proprio le piastre realizzate con un rivestimento antiaderente e con un triplo strato al titanio Stone-look che conferisce alla bistecchiera una cottura molto simile a quella su pietra. Buone anche le prestazioni in cottura: la bistecchiera ha una potenza di 2000 W che permette di raggiungere una temperatura di 240° mantenuto costante durante tutta la fase di cottura grazie alla funzione Thermo Control. Le piastre possono essere posizionate in 7 diverse posizioni: oltre alla classica con piastre a contatto, la bistecchiera può aprirsi fino a 180° utilizzando entrambe le piastre come superficie di cottura oppure tenere le piastre separate con 5 diverse altezze per cuocere o riscaldare pizze o bruschette. Tramite la manopola centrale, possono essere selezionate tre diverse cotture: defrost, toast e grill. Con vaschetta per la raccolta dei grassi e piastre rimovibili e lavabili in lavastoviglie.

Pro: punto di forza è il rivestimento antiaderente con un triplo strato al titanio Stone-look che conferisce alla bistecchiera una cottura molto simile a quella su pietra. La funzione thermo control aiuta a mantenere la temperatura costante per un cottura omogenea e ottimale dei cibi. Molto funzionali anche le 7 diverse posizioni di cottura.

Contro: non è previsto un vero e proprio regolatore della temperatura che però viene regolata in base al programma di cottura selezionato.

7. Koenig GR20

Design moderno con rifiniture in acciaio inox per la bistecchiera elettrica GR20 di Koenig. Potenza di 2000 W e piastre di quasi 30 cm, questo modello offre buone prestazioni con un costo davvero basso permettendo di grigliare, rosolare o tostare in poco tempo carne, anche con un medio spessore, panini, toast e verdure. La piastra superiore è apribile a 180° ed è basculante, ossia si appoggia sulle pietanze senza schiacciarle. La manopola centrale permette di regolare la temperatura del calore di cottura in base allo spessore degli alimenti e al tipo di preparazione. Le due spie luminose, una rossa e una verde, segnalano l'accensione e lo spegnimento della bistecchiera.Le piastre non sono rimovibili ma il rivestimento antiaderente permette di rimuovere i residui di oli e cibo senza troppe difficolta usando la piccola paletta fornita in dotazione.

Pro: ottimo rapporto qualità/prezzo che offre prestazioni efficienti ad un costo molto contenuto. La piastra superiore è basculante in modo da non schiacciare troppo le pietanze e l'acciaio inox dona solidità e resistenza alla struttura della bistecchiera elettrica.

Contro: le piastre non sono rimovibili per lavaggi in lavastoviglie ma il rivestimento antiaderente garantisce una pulizia veloce con un semplice panno umido.

8. Bosch TFB3302V

Pur essendo un modello che rientra nella fascia economica, la bistecchiera elettrica Bosch TFB3302V offre una buona versatilità d'uso grazie al suo sistema di cottura multifunzione che permette di cucinare diverse pietanza.
La caratteristica principale di questo modello di Bosch è la possibilità di utilizzare le piastre in 3 diverse posizioni: con le piastre a contatto, con le piastre totalmente aperte a 180° e con la piastra superiore sollevata per riscaldare pizzette e bruschette.
La potenza è di 1800 W e, grazie al termostato regolabile, è possibile scegliere 5 diverse temperature di cottura. Le piastre in alluminio con rivestimento antiaderente sono rimovibili e lavabili in lavastoviglie. Manca una vaschetta per la raccolta dei liquidi e dei residui di cottura ma la griglia inferiore è dotata di un canale di scolo sotto il quale si può collocare un qualsiasi contenitore da cucina.

Pro: il sistema di cottura multifunzione permette di utilizzare la bistecchiera elettrica completamente aperta, con le griglie a contatto o con le piastre parallele ampliando le possibilità di utilizzo dell'elettrodomestico. Il vano avvolgicavo e il peso ridotto della bistecchiera la rendono facilmente riponibile in qualsiasi scaffale occupando poco spazio.

Contro: le dimensioni delle piastre possono essere ridotte ma grazie alla possibilità di aprire la bistecchiera a 180° si potrà sfruttare una superficie di cottura più ampia.

9. Aigostar Hitte 30HFA

Con una potenza da 1500 W e buona resa per la cottura della carne, la Aigostar Hitte è un buon elettrodomestico, versatile e di qualità. Le piastre sono realizzate in acciaio inox e alluminio antiaderente, con la classica superficie ondulata per la cottura a griglia o la tostatura del pane, con una distribuzione ottimale della temperatura capace di autoregolarsi per mantenere il calore costante durante tutta la fase di cottura. Struttura in materiale termoresistente, la bistecchiera Aigostar può essere utilizzata chiusa o aperta a 180°, trasformandosi in una griglia da tavolo che permette di sfruttare l'ampiezza di entrambe le piastre per cuocere contemporaneamente più alimenti. La vaschetta per la raccolta dei residui di olio e grassi è rimovibile e lavabile in lavastoviglie.
Temperatura regolabile tramite la manopola centrale, la bistecchiera è dotata di spie led che indicano quando la griglia è pronta per l'utilizzo.

Pro: molto veloce il riscaldamento delle piastre, che richiede soli 5 minuti. La temperatura è regolabile tramite la manopola centrale così da controllare il livello di calore in cottura. Molto comoda l'apertura a 180° gradi delle piastre che trasformano la bistecchiera elettrica in un barbecue da tavolo.

Contro: le griglie non sono rimovibili ma il rivestimento antiaderente rende estremamente semplice la pulizia con un semplice panno umido.

10. Ariete 1911 Toast&Grill

Punto di forza della bistecchiera elettrica Toast&Grill di Ariete è l'eccezionale rapporto qualità/prezzo. È il prodotto ideale per tostare o riscaldare panini e grigliare verdure o carne. Le piastre sono realizzate in teflon con rivestimento antiaderente per evitare che si incrostino residui di cibo o grassi e per rendere estremamente semplici le operazioni di pulizia. Inoltre la piastra superiore può essere regolata in altezza per permettere la cottura di pietanze senza che la griglia sia necessariamente a contatto con gli alimenti. Potenza di 1000 W per un peso di appena 2 kg, l'Ariete Toast&Grill combina capienza e praticità, per chi ha bisogno di un elettrodomestico dalle funzionalità essenziali.

Pro: buon rapporto qualità/prezzo e un ottimo compromesso tra ingombro e capienza. La bistecchiera si presta benissimo ad usi rapidi e veloci, per chi ama la praticità. La posizione sollevata della piastra superiore permette di utilizzare la bistecchiera per riscaldare pizze e panini, evitando così di sporcare il forno.

Contro: è un modello essenziale ma il prezzo molto basso giustifica le poche, ma ottime, funzioni.

Come scegliere la bistecchiera elettrica

La bistecchiera elettrica è un elettrodomestico molto apprezzato perché permette di cucinare carne, verdure e pesce in modo gustoso ma salutare, senza l'aggiunta di oli o grassi. Inoltre, per chi non vuole attendere l'estate per le grigliate in compagnia, le bistecchiere elettriche possono essere utilizzate anche in casa in quanto non creano fumo e danno alla carne il gusto tipico della cottura su barbecue.

Per scegliere correttamente la bistecchiera elettrica da acquistare è importante valutarne: potenza, dimensioni, piastre, tipi di cottura e funzioni. Vediamo nel dettaglio tutti questi fattori.

Potenza

Le bistecchiere elettriche destinate ad un uso domestico possono avere una potenza che va dai 1000 ai 2400 W. In genere, più ampie saranno le dimensioni delle piastre della bistecchiera più alto sarà il wattaggio perché sarà necessaria una potenza maggiore per riscaldare completamente le griglie.

Maggiore potenza significa anche tempi di riscaldamento ridotti, prestazioni più efficienti ma anche consumi elettrici maggiori rispetto ad un modello con una potenza inferiore.

In questo caso sarà da decidere se si preferisce avere tempi di riscaldamento e cottura ridotti ma un minor consumo energetico o prestazioni più elevate ed un maggior dispendio energetico.

Dimensioni

Come già detto nel paragrafo precedente, le dimensioni della bistecchiera elettrica hanno in genere un rapporto diretto con la potenza. Modelli con piastre da 40×25 cm hanno una wattaggio elevato e possono raggiungere anche un peso di 5 kg mentre i modelli più piccoli, con piastre dai 26 ai 30 cm, hanno una potenza tra i 1000 e i 1500 watt.

Se la bistecchiera elettrica sarà utilizzata per cene con amici o da una famiglia numerosa, è consigliabile acquistare un modello di più ampie dimensioni mentre, per un utilizzo più pratico e rapido, andrà bene anche una bistecchiera più piccola.

Un buon compromesso potrebbe essere quello di scegliere un modello con piastre apribili a 180° che, all'occorrenza, permetterà di sfruttare entrambe le griglie per la cottura degli alimenti.

Piastre

Le piastre sono tra i fattori più importanti da valutare perché in base al materiale di cui sono fatte e alle funzioni di cui sono dotate possono garantire una cottura ottimale di carne, pesce, panini o toast.
I materiali più utilizzati nella realizzazione delle piastre sono:

  • ghisa: è il più diffuso perché ha una conduzione ottimale del calore ed ha una buona antiaderenza. Lo svantaggio delle piastre in ghisa è il peso che rende questo materiale poco adatto in bistecchiere di grandi dimensioni perché ne comprometterebbe la maneggevolezza.
  • alluminio: la maggior parte delle bistecchiere elettriche in commercio hanno piastre realizzate in alluminio pressofuso con rivestimento antiaderente. È un materiale leggero, buon conduttore termico e, a contatto con cibi ed alimenti, none altera i sapori. Lo svantaggio è che tende a raffreddarsi velocemente.
  • pietra: non è molto comune trovare bistecchiere elettriche con piastre in pietra lavica o ollare. Pur essendo un ottimo materiale di cottura, la pietra è particolarmente pesa, molto più della ghisa, e renderebbe poco pratiche le bistecchiere elettriche. Molto più comune invece è trovare piastre con rivestimento in pietra che migliora l'antiaderenza della griglia e la conduzione termica.

Oltre al materiale, vanno valutati anche altri aspetti delle piastre, ad esempio se sono rimovibili e reversibili o intercambiabili.
La possibilità di rimuovere le piastre dalla bistecchiera dopo l'utilizzo rende estremamente semplici le attività di pulizia perché permettono di utilizzare il getto diretto dell'acqua senza rischiare cortocircuiti. Inoltre, la maggior parte delle piastre rimovibili sono lavabili in lavastoviglie. È importante da dire anche che, nel caso in cui le piastre non possano essere separate dalla bistecchiera, il rivestimento antiaderente permette di pulire con facilità anche griglie non rimovibili.

Per reversibilità delle piastre intendiamo la possibilità di utilizzare la griglia sia ondulata che liscia – nel caso di piastre utilizzabili da entrambi i lati – o di avere in dotazione una seconda coppia di piastre lisce. Se le piastre ondulate sono ottime per la cottura di carne e verdure grigliate, quelle lisce permettono di utilizzare la bistecchiera anche per la cottura di cibi più delicati come uova e bacon.

Tipi di cottura

Molti modelli di bistecchiere elettriche in commercio prevedono diverse tipologie di cotture legate principalmente alla possibilità di modificare la posizione delle piastre.

La bistecchiera elettrica può essere utilizzata per la cottura della carne, per la preparazione di panini o per riscaldare pizzette o bruschette sfruttando le diverse tipologie di cottura che possono essere:

  • cottura a contatto: è la tipologia di cottura classica delle bistecchiere, la cottura avviene contemporaneamente su entrambi i lati dell'alimento che viene chiuso tra la piastra inferiore e superiore. Questa tipologia è adatta alla cottura della carne e alla preparazione di toast e panini;
  • cottura con bistecchiera aperta: è la tipologia di cottura che permette di grigliare e quindi di utilizzare la bistecchiera come un barbecue. I modelli che prevedono questa tipologia di cottura hanno le piastre apribili a 180° permettendo di sfruttare la superficie di entrambe le piastre per la cottura.
  • gratinatura: la piastra superiore resta sollevata e non entra in contatto con il cibo permettendo una cottura simile a quella di un forno, dall'alto. È la tipologia di cottura ideale per riscaldare o cuocere pizzette, piadine e bruschette.

Modelli più sofisticati, inoltre, prevedono anche la possibilità di riscaldare in maniera indipendente le due piastre, regolando la temperatura della griglia superiore a livelli di calore diversi dalla piastra inferiore.

Funzioni

Le bistecchiere elettriche differiscono da quelle tradizionali proprio perché offrono funzioni integrative che aiutano nella cottura degli alimenti e permettono di utilizzare questo elettrodomestico per molteplici usi.

Tra le funzioni più importanti c'è la possibilità di regolare la temperatura: se la bistecchiera elettrica sarà utilizzata per la preparazione di cibi diversi, allora il modello da scegliere non può prescindere da questa funzione che permetterà di regolare i livelli di cottura sia in base all'alimento – verdure e carne possono necessitare di temperature differenti – sia ai propri gusti – una cottura al sangue, media o ben cotta per la carne.
La regolazione della temperatura avviene tramite una manopola posta generalmente al centro della bistecchiera elettrica e che segna, in base al modello, dalle 3 alle 7 differenti temperature di calore.

Oltre alla regolazione della temperatura, se la bistecchiera elettrica verrà utilizzata per molteplici usi, valutare anche la presenza di programmi preimpostati. Alcuni modelli presentano programmi di cottura per la carne, il pesce e la verdura oltre alla comoda funzione per lo scongelamento degli alimenti.

Dove acquistare la migliore bistecchiera elettrica

Ora che abbiamo valutato tutti i fattori decisi nella scelta della bistecchiera elettrica e visto i migliori modelli in commercio, possiamo comodamente acquistare la nostra bistecchiera elettrica su Amazon.