Un essiccatore è un elettrodomestico molto utile in cucina che serve a disidratare il cibo e conservarlo in modo corretto, in modo da preservarne le proprietà nutritive e i sapori. Divenuto molto popolare negli ultimi anni come risposta ai cibi preconfezionati, l'essiccatore è stato pensato per chi ama mangiare in modo sano e biologico, senza quindi danneggiare l'ambiente.

Questo strumento sfrutta l'antica pratica dell'essiccazione, così da poter avere sempre a portata di mano il cibo che non è di stagione come funghi, frutta e ortaggi, oltre anche a carne, erbe aromatiche e persino fiori.

Tramite il rilascio di calore, infatti, fa in modo che gli alimenti perdano il 95% dei liquidi, ma non le loro proprietà. Una volta essiccati, saranno pronti per essere conservarti, senza dover aggiungere sostanze chimiche o ingredienti extra come sale o zucchero.

Che si tratti di frutta, verdura o carne, l'essiccatore agisce in maniera ottimale su tutto, secondo le modalità di calore, potenza e tempi personalizzabili, in modo da preparare gli alimenti a una corretta conservazione. Dando un'occhiata alla varietà modelli disponibili online, sarà infatti possibile trovare quello più adatto alle esigenze di ognuno.

I 13 migliori essiccatori per alimenti

Facendo un giro sulla pagina di Amazon, nella categoria degli essiccatori, sono numerosi i modelli che vi vengono proposti, ognuno con delle caratteristiche precise. Ci sono quelli più silenziosi, quelli con maggiore potenza, con più o meno cestelli, quelli professionali e altri casalinghi.

Noi abbiamo pensato di selezionare per voi i migliori essiccatori presenti sul portale Amazon. Ecco quali sono i 13 che abbiamo scelto, tenendo conto non solo delle caratteristiche dei prodotti, ma dell'esperienza diretta di chi ha già avuto modo di acquistare e provare gli articoli.

Klarstein – essiccatore orizzontale in acciaio inox

L'essiccatore di Klarstein in acciaio inossidabile è composto da 6 ripiani dove disporre e disidratare alimenti come frutta, verdura e carne e verificarne lo stato osservandoli attraverso lo sportello in vetro.

Il display LCD touch consente di impostare la temperatura regolabile tra i 35 e i 75°C, così da garantire una circolazione dell'aria continua. Con un design elegante, questo dispositivo lavora fino a 24 ore ed è facile da pulire. Misura 34 x 31 x 45 cm.

Potenza: 650 W

Pro: essiccatore alimentare orizzontale in acciaio inox con sei cestelli dove riporre e disidratare il cibo.

Contro: alcuni utenti lo ritengono un articolo un po' caro, ma la qualità dell'acciaio inox è davvero alta.

Lo consigliamo perché: questo modello eroga l'aria calda in senso orizzontale, favorendo così una disidratazione uniforme per ottenere dei risultati naturali su frutta, verdura e carne.

Ariete 616 B-Dry – essiccatore verticale per miglior qualità/prezzo

L'essiccatore Ariete 616 B-Dry è l'ideale per gustare alimenti freschi e nutrienti per tutto l'anno senza dover, però, rinunciare alla convenienza. Dotato di 5 cestelli trasparenti con coperchio in plastica priva di BPA, chi lo utilizza potrà controllare l'essiccazione di frutta, verdura, funghi, pane, erbe aromatiche e carne passo per passo.

Basta solo impostare la temperatura dai 35 ai 70°C per ottenere gustosi snack, farine e preparazioni sott'olio.

Potenza: 245 W

Pro: realizzato in plastica priva di BPA, questo modello è dotato di 5 vassoi rimovibili.

Contro: le maglie dei vassoi sono larghe, quindi bisogna evitare di essiccare cibi troppo piccoli.

Lo consigliamo perché: facilissimo da utilizzare, questo elettrodomestico in plastica alimentare consente di impostare una temperatura fino a 70°C per essiccare frutta, verdura, funghi ed erbe aromatiche.

Reber 10080 N – essiccatore verticale professionale

Essiccatore Reber 10080 N

Il Reber 10080 N è un essiccatore a controllo digitale per tutti i tipi di alimenti: frutta, verdura, carne e perfino pesce. Il tempo di funzionamento è regolabile fino a 72 ore e la temperatura è regolabile da 35° a 70°C.

La struttura esterna è molto resistente, perché realizzata in acciaio inox 430. Ha ben 5 cassetti estraibili, sempre in acciaio inox, da 32 x 29,5 x 3 cm. Ha un sistema ad aerazione forzata dal basso che riduce i consumi.

Potenza: 260 W

Pro: la ventola è posta in basso, in modo che l'aria calda si propaghi in senso verticale. La struttura è molto resistente poiché è realizzata totalmente in acciaio inossidabile.

Contro: il prezzo molto elevato viene giustificato dalla qualità dei materiali e dalle ottime prestazioni.

Lo consigliamo perché: questo essiccatore verticale in acciaio inox ha un pannello digitale dove poter impostare il termostato fino a 70°C e la durata del processo fino a 72 ore.

Princess Food Dryer – essiccatore verticale spazioso

Essiccatore Princess Food Dryer

Il Princess Food Dryer ha 6 livelli separati con vassoi e coperchio rimovibili per essiccare contemporaneamente alimenti diversi, dalla frutta e verdura fino ad erbe aromatiche e pesce.

La temperatura è facile da impostare, grazie al termostato regolabile. Ha una struttura compatta e pratica, con piedini antiscivolo per mantenere la struttura stabile.

Potenza: 245 W

Pro: essiccatore con sei vassoi rimovibili adatto all'uso non solo di frutta e verdura, ma anche peperoncini, erbe aromatiche e proteine.

Contro: non è presente un timer, quindi occorre controllare periodicamente il processo.

Lo consigliamo perché: adatto a diversi tipi di alimenti, si tratta di un modello spazioso che si sviluppa a colonna così da poter distribuire il cibo lungo i 6 vassoi.

Melchioni Babele – essiccatore verticale economico

L'essiccatore Babele della Melchioni è un prodotto economico ma molto efficiente. Questo modello che si sviluppa in verticale si compone di 5 vassoi rimovibili ed è provvisto di manopola per regolare la temperatura dai 35 ai 70°C.

Il coperchio posto in alto ha diverse fessure che impediscono all'essiccatore di appannarsi mentre è in funzione, così da non interferire con il processo. Non è rumoroso e ha consumi molto bassi.

Potenza: 245 W

Pro: essiccatore verticale con 5 vassoi rimovibili e manopola in grado di regolare il termostato fino a 70°C.

Contro: alcuni utenti consigliano di maneggiarlo con cura poiché i materiali risultano un po' fragili.

Lo consigliamo perché: pratico ed efficiente, questo modello economico garantisce risultati di qualità, silenziosità e consumi bassi.

Tauro Domus B5 – essiccatore orizzontale con 12 programmi

Questo essiccatore in plastica di Tauro è provvisto di 5 cestelli dove riporre il cibo e un motore con sistema elettronico DrySet Pro. Si contraddistingue per i suoi 12 programmi preimpostati: 7 sono pensati per un utilizzo apposito, mentre altri 5 consentono di impostare delle temperature specifiche, in modo da poter personalizzare il processo di disidratazione.

Pratico e funzionale, non occupa molto spazio, dunque, è anche facilmente trasportabile. Nonostante le sue dimensioni ridotte, è un elettrodomestico potente, che arriva ad essiccare fino a 3 chili di alimenti allo stesso momento grazie al flusso d'aria orizzontale.

Potenza: 55o W

Pro: modello orizzontale con timer e 12 programmi preimpostati che consentono di personalizzare al meglio il processo di essiccazione.

Contro: alcuni utenti non sono soddisfatti dell'aspetto estetico del prodotto.

Lo consigliamo perché: essiccatore orizzontale provvisto di timer e sistema elettronico in grado di ottenere risultati professionali grazie ai 7 programmi automatici e i 5 livelli di temperatura da impostare.

Severin OD 2940 – essiccatore verticale compatto

L'essiccatore firmato Severin OD 2940 è ottimo per disidratare frutta, verdura, carne, pesce, funghi ed erbe aromatiche. Dispone di 5 ripiani con griglia che possono essere usati individualmente oppure fissati uno sopra l'altro secondo due diverse altezze, così da appoggiare diversi cibi e creare una struttura a colonna.

Per attivare il processo di essiccazione, basta solo avviare la macchina attraverso l'interruttore e consultare i tempi di attesa. Facilissimo anche da pulire, questo essiccatore in plastica BPA free raggiunge 85°C per il primo ripiano per poi scendere fino a 70° per l'ultimo.

Potenza: 250 W

Pro: modello in plastica silenzioso e semplice da utilizzare che consente di disporre a colonna fino a 5 vassoi.

Contro: non è presente un timer, ma è possibile consultare i tempi di essiccazione per ciascun alimento all'interno del libretto d'istruzioni.

Lo consigliamo perché: essiccatore verticale che si contraddistingue per la sua semplicità ed efficienza. Adatto a diverse tipologie di cibo, è provvisto di ben 5 cestelli rimovibili che possono essere impilati secondo due diverse altezze.

Jerkey 6 plus – essiccatore orizzontale con piastre antiaderenti

Klarstein propone questo essiccatore potente e funzionale. Con temperatura regolabile da 35° a 70°C, si tratta di un modello potente che riesce a garantire risultati di lavorazione di qualità a tempi minori rispetto ad altri modelli. Per questo motivo, è adatto per chi deve essiccare grandi quantità di cibo come frutta, verdura, funghi, erbe e persino le fette intere di carne.

La struttura è dotata di ripiani in metallo con rivestimento antiaderente e un display posto in alto dove è possibile regolare timer e termostato.

Potenza: 500 W

Pro: modello potente in grado di essiccare il cibo in maniera ottimale in tempi ridotti.

Contro: le istruzioni non sono in italiano, ma l'utilizzo della macchina è molto intuitivo.

Lo consigliamo perché: essiccatore orizzontale dotato di ripiani con rivestimento antiaderente, mentre la temperatura e il timer sono regolabili tramite il display digitale.

Spice Teseko – essiccatore verticale silenzioso

Questo essiccatore verticale di Spice è realizzato in plastica senza BPA. Comodo ed efficiente, permette di regolare la temperatura dai 35° ai 70°C tramite la pratica manopola. Il prodotto è dotato di 5 vassoi rimovibili e regolabili.

Risulta poco ingombrante, molto silenzioso ed estremamente funzionale: il cibo disidratato, infatti, conserva i minerali e le vitamine.

Potenza: 245 W

Pro: modello verticale e poco ingombrante che lavora a una potenza di 245 W ed è fornito di 5 ripiani regolabili dove riporre il cibo.

Contro: manca il timer per stabilire i tempi di essiccazione, per cui è meglio verificare la durata del processo all'interno delle istruzioni.

Lo consigliamo perché: si tratta di un essiccatore domestico con termostato regolabile capace di disidratare il cibo in maniera funzionale e silenziosa.

Essiccatore Kwasyo – essiccatore orizzontale a risparmio energetico

Realizzato in acciaio inossidabile, l'essiccatore Kwasyo a risparmio energetico è adatto a diversi tipi di alimenti, come frutta, verdura, erbe aromatiche, funghi e carne. La sua maggiore comodità sta nel pannello intelligente a LED che segnala una temperatura variabile da 30° a 90°C e il tempo di lavoro rimanente tramite un timer regolabile fino a 24 ore.

È particolarmente facile da pulire anche in lavastoviglie poiché tutte le sue parti sono estraibili. Si compone di ben 8 ripiani, permettendo così di essiccare numerosi cibi contemporaneamente, senza che gli odori si confondano tra loro, evitando così di rovinando i cibi. All'interno della confezione è incluso anche un comodo ricettario per poter sperimentare diversi piatti.

Potenza: 1000 W

Pro: modello robusto che permette di impostare timer e temperatura tramite il display one-touch.

Contro: il libretto di istruzioni è in lingua inglese, ma le funzioni sono intuitive da impostare.

Lo consigliamo perché: essiccatore orizzontale con 8 scomparti per disidratare il cibo in modo efficace senza dover ricorrere a un alto consumo energetico.

Hopekings – essiccatore verticale per alimenti piccoli e spessi

Il modello della Hopekings è un essiccatore professionale molto comodo da utilizzare anche in casa. È ideale per asciugare non solo frutta, verdura e funghi, ma anche alimenti più difficili da trattare come la carne e il pesce, senza dover aggiungere però conservanti o additivi.

Grazie al pannello digitale, si ha l'opportunità di impostare il timer fino a 72 ore e la temperatura secondo un range che oscilla tra i 35° e i 70°C. Questo modello capiente è dotato di 8 vassoi rimovibili che possono essere impilati secondo una diversa altezza, così da poter riporre anche il cibo più spesso, fino a un chilo.

Potenza: 400 W

Pro: questo essiccatore professionale verticale è dotato di 8 ripiani rimovibili in grado di sostenere fino a un chilo di cibo di qualsiasi spessore.

Contro: se i vassoi hanno un leggero odore di plastica, occorre immergerli in una soluzione a base di acqua e aceto per qualche ora.

Lo consigliamo perché: modello spazioso con pannello di controllo intelligente dove poter impostare temperatura e un timer fino a 72 ore.

Beper – essiccatore verticale facile da pulire

L'essiccatore Beper asciuga in maniera delicata una grande quantità di cibo contemporaneamente, preservandone però vitamine e proprietà nutritive. Dispone di 5 vassoi circolari in plastica alimentare in grado di sostenere fino a un chilo di cibo ciascuno.

Sulla parte bassa dell'essiccatore è presente una manopola che consente di regolare la temperatura da un minimo di 35° a un massimo di 70°C in modo da poter garantire una corretta conservazione a ogni alimento. Tutte le componenti di questo modello sono rimovibili e lavabili anche in lavastoviglie.

Potenza: 245 W

Pro: questa macchina eroga un flusso d'aria calda verticale che può essiccare fino a 5 chili di cibo alla volta.

Contro: non è dotato di timer, per cui verificate lo stato del processo a intervalli regolari.

Lo consigliamo perché: essiccatore verticale che permette di impostare una diversa temperatura a seconda dell'alimento da trattare. Le sue componenti possono anche essere lavate in lavastoviglie.

Klarstein Bananarama – essiccatore verticale potente

L'ultimo modello che abbiamo selezionato è l'essiccatore verticale prodotto dalla Klarstein. Grazie al pratico display a LED, si può tenere sotto controllo la temperatura, la quale oscilla tra i 40° e i 70°C.

La macchina ha dei tempi di disidratazione brevi che possono essere impostati fino a 48 ore. Il calore, infatti, viene distribuito equamente grazie al ricircolo dell'aria, così che tutti i 6 ripiani regolabili possano essere investiti.

Potenza: 550 W

Pro: si tratta di un essiccatore verticale con tre pulsanti con i quali impostare temperatura, timer e azionare la macchina.

Contro: le istruzioni non sono in lingua italiana, ma l'utilizzo della macchina risulta al contempo davvero intuitiva.

Lo consigliamo perché: modello silenzioso e semplice da usare che consente di essiccare velocemente il cibo posto sui 6 vassoi grazie al ricircolo dell'aria.

Cos'è un essiccatore alimentare

Un essiccatore alimentare domestico è uno strumento pratico e di facile utilizzo che permette di velocizzare e automatizzare il processo di essiccazione del cibo, senza doverlo esporre al sole per giorni interi come si faceva una volta.

La particolarità di questa lavorazione sta nel fatto che i prodotti essiccati mantengono la maggior parte dei nutrienti, impedendo al contempo lo sviluppo di microbi e impedendo l'ossidazione. Infatti, sebbene gli alimenti vengano disidratati e perdano i propri liquidi, le proprietà rimangono inalterate e non è necessario doverli trattare con i conservanti e zuccheri aggiunti per preservarli nel tempo.

Proprio per questo motivo, l'essiccazione è una pratica molto diffusa tra coloro che sono attenti all'alimentazione e prediligono una cucina biologica, a chilometri zero o anche crudista.

Com'è fatto un essiccatore

La struttura degli essiccatori alimentari è molto lineare e che presenta delle caratteristiche comuni alla maggior parte dei modelli.

  • Termostato: consente di impostare una temperatura che oscilla fra i 20° e 130°C in base all'alimento che si desidera disidratare.
  • Display: alcuni modelli più moderni permettono di selezionare le diverse funzioni tramite un pannello di controllo.
  • Timer: è possibile stabilire quanto tempo deve durare il processo di essiccazione. In genere le tempistiche non superano le 12 ore, mentre i prodotti più recenti possono superare anche le 30 ore.
  • Programmi: prima di avviare l'essiccatore, è bene selezionare il programma preimpostato più adatto al tipo di alimento.

Come funziona un essiccatore alimentare

Il principio di funzionamento dell'essiccatore è semplice. Si ripongono gli alimenti, preventivamente tagliati a fette, nei cestelli dell'essiccatore a disposizione, si impostano la temperatura, la potenza di calore e il timer se l'essiccatore lo permette, altrimenti saranno quelli predefiniti. Infine, si lascia partire l'elettrodomestico. A questo punto, non resterà che aspettare.

Dopo qualche ora, si avranno a disposizione i cibi essiccati, pronti per essere conservati. Se la quantità di alimenti essiccati è notevole, potete anche pensare di metterne una parte sottovuoto, una volta ben raffreddata.

Quali alimenti possono essere essiccati

Diversi sono i cibi che possono essere lavorati con l'essiccatore, in modo da conservarli e averli a disposizione anche quando non sono più reperibili nei supermercati. Questa idea è molto apprezzata anche dai ristoratori che possono garantire ai loro clienti una grande varietà di prodotti di qualità 365 giorni all'anno.

Scopriamo insieme quali sono gli alimenti che si prestano di più ad essere disidratati con questo elettrodomestico.

  • Frutta: mele, pere, pesche, uva, ananas, arance, fichi, prugne, kiwi, banane. Meglio evitare gli alimenti troppo ricchi di acqua come nel caso di anguria e melone.
  • Verdura: essiccando alimenti come pomodori, peperoncini, melanzane, fagiolini, spinaci, zucca, peperoni, sedano si potranno insaporire facilmente minestroni, zuppe e portate principale.
  • Funghi: porcini, chiodini e finferli essiccati sono ottimi per aromatizzare un piatto.
  • Carne: manzo e maiale sono tra le proteine animali che vengono essiccate più spesso, ma è possibile provare anche con la selvaggina come nel caso di alce, cervo e renna.
  • Pesce: lavarello (più noto come coregone), agone, missoltini si prestano maggiormente a questa pratica.
  • Pasta: basta preparare qualsiasi formato di pasta fresca e poi procedere con l'essiccazione per favorire una conservazione prolungata del prodotto.
  • Erbe aromatiche: basilico, prezzemolo, rosmarino, menta, erba cipollina, timo e salvia possono essere disidratati facilmente.
  • Fiori: alcuni tipi come la camomilla possono essere utilizzati per preparare degli infusi, lo zafferano è ottimo per insaporire i piatti come i risotti, mentre altri fiori disidratati come rosa e zagara sono spesso impiegati per decorare i dolci.

Essiccatore alimentare: pro e contro

L'essiccatore alimentare è un elettrodomestico in grado di disidratare il cibo in modo da favorirne una corretta conservazione: si tratti di una rivisitazione moderna dell'antico processo di essiccazione quando gli alimenti venivano esposti al sole o in un luogo ventilato ma che non sia umido.

Acquistarne uno apporta numerosi vantaggi. Prima di tutto, il cibo può essere conservato per dei periodi di tempo prolungati senza la preoccupazione che possano ossidarsi o formare dei microbi poiché il 95% dell'acqua presente nel cibo viene eliminato. Un altro punto a favore di questo elettrodomestico è che le proprietà nutritive, i sapori e i profumi restano immutati sebbene non vengano aggiunti conservanti o altre sostanze chimiche. Inoltre, la frutta disidratata può essere consumata come spuntino croccante e salutare da aggiungere a yogurt o muesli, mentre verdure, funghi ed erbe aromatiche essiccati possono arricchire molti piatti come zuppe, minestre e risotti.

Utilizzare un essiccatore significa però dover attendere un processo che richiede diverse ore per essere ultimato, uno svantaggio se si va di fretta. Infine, prima di acquistarne uno, assicuratevi di avere abbastanza spazio dove riporre l'elettrodomestico.

Quanto consuma un essiccatore e quanto deve essere potente?

Gli essiccatori per alimenti presenti sul mercato si contraddistinguono per la diversa potenza del motore che in genere oscilla tra i 125 e 1000 watt. Poiché il processo di essiccazione può durare molte ore, può essere utile capire a quanto corrisponde il consumo energetico.

Per scoprire quanto consuma un essiccatore alimentare, basta fare un calcolo semplice e veloce. La potenza dell'elettrodomestico va moltiplicata per il tempo di essiccazione, il risultato ottenuto va poi moltiplicato per il costo kWh. Per esempio, se un essiccatore da 500 Watt lavora per 12 ore, e presupponendo che il consumo energetico abbia un costo medio di circa 0,20€/kWh, l'essiccatore potrebbe consumare 6 kWh, determinando così un costo di circa 1,20€.

Come scegliere il miglior essiccatore alimentare

La scelta dell'essiccatore alimentare perfetto tocca diversi fattori. Prima dell'acquisto, bisogna capire se ci si vuole orientare verso un modello verticale oppure orizzontale. Vanno poi presi in considerazione i materiali, il tipo di cestelli, la potenza e la silenziosità.

Essiccatore verticale oppure essiccatore orizzontale?

L'essiccatore è sostanzialmente un elettrodomestico dove il motore lascia passare l'aria riscaldata verticalmente oppure orizzontalmente. Proprio il senso in cui si muove questo flusso determina la struttura di due modelli distinti: quelli verticali ed orizzontali, ognuno con i suoi pro e contro.

Gli essiccatori per alimenti verticali si sviluppano in altezza, per cui la fonte di calore e la ventola sono poste o sulla base o sul coperchio. Ciò significa che il cibo più vicino riuscirà ad essiccarsi prima, mentre quello più lontano tenderà a perdere i propri liquidi in un secondo momento. Una buona mossa può essere quella di spostare l'ordine dei cestelli per favorire una propagazione d'aria più omogenea.

Al contrario, gli essiccatori orizzontali sono ritenuti migliori perché l'aria calda parte dal retro della macchina e arriva a toccare in modo uniforme tutti i cestelli in una sola volta, impedendo dunque di mescolare gli odori e consentendo di ottenere un risultato più naturale. Questi modelli a flusso unidirezionale risultano tuttavia abbastanza ingombranti, per cui sono più consigliati a chi vuole disidratare quantità elevate di cibo contemporaneamente.

Materiali

Essendo dei prodotti che entrano in contatto con il cibo, è importante che i materiali siano sicuri per la salute. Gli essiccatori presenti in commercio in genere sono dotati di cestelli in plastica senza BPA, mentre alcuni modelli possono essere anche in acciaio inox.

Cestelli

I diversi tipi di essiccatori alimentari si distinguono in base al numero dei cestelli a disposizione. Solitamente, i vani in cui riporre gli alimenti all'interno dell'essiccatore sono 5, ma esistono apparecchi che dispongono anche di 6 o addirittura di 10 cestelli. Più ne sono presenti, più cibo si riuscirà ad essiccare contemporaneamente, senza però il rischio di mescolare gli odori.

Un'altro fattore a cui bisogna prestare attenzione è la forma dei cestelli, direttamente connessa alla struttura dell'elettrodomestico. Un essiccatore di forma circolare può risultare più bello esteticamente, oltre ad occupare uno spazio ridotto, tuttavia potrebbe essere meno performante. Questo dipende dalla modalità in cui, nell'impianto dell'elettrodomestico, viene predisposto il rilascio dell'aria.

Potenza

Bisogna poi tenere in considerazione la potenza dell'elettrodomestico che può oscillare dai 125 ai 1000 watt. Maggiore è la potenza, minore sarà il tempo in cui l'essiccatore porterà a termine il suo lavoro, ma, di contro, consumerà di più.

Per un uso frequente e continuo, sarebbe preferibile velocizzare il processo e scegliere un elettrodomestico dal motorino potente. In caso di uso sporadico, invece, si potrebbe acquistare un essiccatore meno potente e farlo lavorare di notte o mentre si è fuori casa.

Silenziosità

Prima di acquistarne un essiccatore, ci si potrebbe chiedere quanto è rumoroso. Non c'è una risposta univoca, dipende infatti dal modello, alcuni sono più silenziosi di altri. Se si ha intenzione di usarlo spesso, quindi potrebbe essere preferibile sceglierne uno che sia effettivamente silenzioso.

Pulizia

In genere, non è possibile riporre i cestelli dell'essiccatore nella lavastoviglie, per cui si consiglia di lavarli a mano con un sapone neutro e una spugnetta non abrasiva per evitare di graffiare la superficie.

Marca

Per avere un essiccatore alimentare che offra prestazioni di qualità, si consiglia di affidarsi ai brand specializzati nel settore, come nel caso di Klarstein, Ariete e Beper.

Prezzo

Il mercato propone tipologie di essiccatori appartenenti a diverse fasce di prezzo. I modelli a uso domestico possono essere acquistati a partire dai 40 euro, mentre i modelli professionali più sofisticati possono superare anche i 500 euro.

Dove acquistare un essiccatore alimentare

Il mercato offre una vasta scelta di essiccatori fra cui scegliere. Potete acquistare online il modello più adatto alle vostre esigenze sui marketplace di Amazon ed eBay.

Anche gli store fisici propongono diversi tipi di essiccatori con caratteristiche uniche. Date quindi un'occhiata alla selezione proposta da Unieuro, Mediaworld, Lidl o anche Eurospin.