ingredienti
  • Cipolle rosse 2
  • Farina di riso 1 tazza • 360 kcal
  • Coriandolo q.b.
  • Cumino q.b.
  • Prezzemolo q.b. • 79 kcal
  • Peperoncino q.b. • 29 kcal
  • Paprika q.b. • 305 kcal
  • Zenzero fresco q.b. • 80 kcal
  • Sale q.b. • 0 kcal
  • Olio per friggere q.b.
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le frittelle speziate sono una preparazione semplice e veloce, per cui avrete bisogno davvero di pochi ingredienti: cipolle, spezie ed erbe aromatiche e farina di riso. Stuzzicanti e gluten free, quindi adatte anche ai celiaci o a chi è intollerante al glutine, sono ideali da servire come antipasto, secondo piatto o portata di un goloso aperitivo: potete anche prepararle in anticipo e servirle a temperatura ambiente. Accompagnatele con una salsa allo yogurt, una salsa aioli o una tzatziki greca: andranno letteralmente a ruba. Ecco come preparare le frittelle speziate alla perfezione.

Come preparare le frittelle speziate

Sbucciate le cipolle e affettatele finemente in maniera regolare (1).

Mettetele in una ciotola capiente e aggiungete lo zenzero tritato finemente, il cumino, la paprika, il peperoncino e un pizzico di sale (2).

Aggiungete anche la farina di riso e il prezzemolo tritato sottilmente e mescolate (3).

Formate delle polpettine schiacciate aiutandovi con le mani (4).

Immergetele nell'olio ben caldo (5) e friggetele finché non risultano dorate.

Servite le frittelle accompagnandole con la vostra salsa preferita (6).

Consigli

Potete preparare le vostre frittelle speziate anche al forno, per una preparazione più light: cuocetele a 180 °C per 15-20 minuti, o finché non risultano dorate e croccanti.

Potete personalizzare le frittelle come preferite: aumentando la dose di peperoncino o sostituendolo con il pepe, aggiungendo altre erbe aromatiche come erba cipollina o menta, sostituendo la farina con il pangrattato, per un risultato più rustico.

Se la preparazione vi è piaciuta, provate la ricetta delle frittelle di pomodori.

Conservazione

Potete conservare le vostre frittelle in frigorifero, ben chiuse in un contenitore ermetico, per 2-3 giorni; in alternativa potete congelarle: quando le tirate fuori dal freezer, passatele in frigo per almeno un'ora e poi scaldatele qualche secondo al microonde prima di servirle.