video suggerito
video suggerito
19 Giugno 2024 16:00

Dove mangiare sul lago di Garda: dal gourmet all’osteria, 15 locali con vista mozzafiato

Dove mangiare sul lago di Garda? Abbiamo selezionato 15 indirizzi adatti a tutte le tasche che abbiano come minimo comune denominatore la vista sul Benaco.

24
Immagine

Acque cristalline e panorami pittoreschi: il lago di Garda è un perfetto quadro per un'esperienza culinaria indimenticabile. Questo specchio d'acqua, conosciuto anche come Benaco, è un vero e proprio gioiello incastonato tra le montagne del Nord Italia. Con la sua superficie di circa 370 km², è il lago più grande d'Italia e regala ai suoi visitatori paesaggi mozzafiato, un clima mite e una ricca tradizione enogastronomica. Amanti della natura, sportivi, buongustai e famiglie trovano al lago di Garda tutto ciò che desiderano. Gli appassionati di trekking e mountain bike possono percorrere numerosi sentieri immersi nel verde, mentre gli amanti degli sport acquatici possono dedicarsi a vela, windsurf, kitesurf e nuoto. Proprio per andare incontro a tutte le esigenze abbiamo selezionato 15 ristoranti per godersi le sponde del lago e gustare piatti sontuosi.

Come costruiamo le nostre guide

Cosa e dove mangiare sul lago di Garda

Dalle acque incontaminate alle verdi colline ricoperte di vigneti e oliveti, il lago di Garda offre un panorama che varia a seconda della zona che si visita. A nord, il lago è circondato da montagne imponenti, mentre a sud si apre verso una pianura più dolce. La cucina del lago di Garda è ricca di sapori e profumi, frutto della fusione di diverse tradizioni culinarie. Ci sono i bigoli con le sarde e gli arioli con burro e salvia, due piatti semplici e gustosi. In questo territorio si fa il Grana Padano Dop e c'è la grande rinascita dell'olio extravergine d'oliva Garda Dop, un prodotto di altissima qualità.

Nel corso degli anni il lago di Garda è diventata una delle mete più importanti del turismo italiano sia estivo sia invernale, ma chi abita in questa zona ci dice che in realtà i migliori mesi per una capatina sono maggio, giugno e settembre per il clima piacevole e la tranquillità. Il consiglio dei local è quello di posare l'auto e di godersi la bellezza del paesaggio sfruttando le tante stazioni della Navigazione Laghi: meno inquinamento, più risparmio economico e relax.

I migliori gourmet con vista sul lago di Garda — da 75 a 170 euro

L'alta cucina sul Garda la fa da padrona, soprattutto sulle terrazze con vista. Molti dei ristoranti più belli del settentrione sono all'interno di dimore storiche che fanno dell'ospitalità e della bellezza degli arredi un punto di forza. Vediamo insieme 5 (+1) ristoranti che ci hanno colpito particolarmente.

1. Lido 84 — Fasano del Garda, Brescia

Immagine
Foto da Facebook

Ha 1 Stella Michelin ed è il 12° ristorante al mondo per la 50 Best: il locale di Riccardo Camanini è già di suo una meta turistica per tutti gli appassionati di alta cucina. Il menu di Lido 84 è frutto di una visione che associa alla più squisita raffinatezza un amore sincero per l’ospitalità. Non è necessariamente uno di quei locali che punta tutto sul gusto perché Camanini vuole stupire: il "wow factor" è determinante per l'esperienza che lo chef bergamasco vuole offrire ai clienti. Vuole sorprendere, giocare, scherzare, far godere i clienti con tutti i sensi e non solo col gusto. Il ristorante ha "lido" nel nome non a caso però: è letteralmente sull'acqua, circondato da piante aromatiche tra canfori e ulivi, oleandri e buganvillee, in un giardino diffuso sulla sponda occidentale del lago di Garda. I menu degustazione sono due: 130 euro per 7 portate o 150 euro per 9 portate.

2. La Casa degli Spiriti — Costermano sul Garda, Verona

Immagine
Foto da Facebook

È una villa bellissima di fine ‘700, abbandonata per anni e restaurata nel 1996. Storica villa per matrimoni della provincia di Verona, è da tempo anche uno dei migliori ristoranti classici sulla sponda veneta del lago di Garda. La sala, bellissima, è una veranda che ha un'unica lunga parete in vetro che si apre quando c'è bel tempo. Il panorama copre tutto il lago di Garda, da Sirmione al golfo di Salò, dalla Rocca di Garda a Verona. All'interno della villa ci sono varie anime che propongono tutte una cucina molto solida, quindi, qualora volessi anche solo goderti la vista senza spendere un bel po' di soldini, puoi accomodarti al bistrot e mangiare piatti più tradizionali a cifre inferiori. Ne "La Veranda", il ristorante gourmet della location, troviamo invece una tradizione un po' rivisitata e con concetti molto contemporanei: nessuna avanguardia, solo solidità e gusto con ingredienti semplici come lo gnocco ripieno di stracchino o gli agnolotti ripieni di oca confit. Davvero affascinante la scelta del dolce nei menu degustazione: un pandoro in formato ridotto per omaggiare il proprio capoluogo. I menu vanno dai 110 ai 170 euro.

3. L'Esplanade — Desenzano del Garda, Brescia

Immagine
Foto da Facebook

Ristorante storico di Desenzano del Garda e di tutta la Lombardia. Un indirizzo stellato dal 1992 che è un grande classico della cucina italiana. In cucina Massimo Fezzardi che mette sempre un tocco moderno e contemporaneo nei grandi capisaldi della tradizione nazionale, senza neanche essere così legato alla propria regione. D'altra parte non si ha un macaron da 32 anni di fila se non lo meriti. La Guida Rossa sottolinea l'importanza della sala "seguita da un servizio preciso come un metronomo, poggia su due ottime figure: Marzio Lee Vallio, sommelier che abbiamo premiato con l'Award Wine Service 2024 e l'istrionico e inossidabile Emanuele Signorini, gran professionista dalla simpatia contagiosa". La location è molto anni '90 nell'arredamento e nella passione per gli inserti metallici anche sulle ampie vetrate, ma la vista è mozzafiato con la possibilità di mangiare in giardino. I menu vanno da 100 a 150 euro.

4. Villa Fiordaliso — Gardone Riviera, Brescia

Immagine
Foto da Facebook

È una delle ville più belle del lago di Garda. Risale a inizio ‘900 ed è cinta da un parco ricco di verde che finisce nell'acqua. Dimora privata fino alla metà degli anni Settanta, è stata successivamente trasformata in piccolo albergo di lusso. Delle cinque suite con vista sul lago, due conservano ancora gli arredi originali degli anni Trenta. La dimora offre anche un giardino profumato di essenze dove è possibile rilassarsi, prendere il sole, pranzare oppure nuotare. I menu sono molto più moderni rispetto a quanto ci si aspetterebbe in una "casa" del genere: lo chef Dino Colantuono esalta l'italianità degli ingredienti con varie tecniche estere e influenze dal resto del mondo. I menu degustazione sono da 5 e da 7 portate per 130 o 160 euro.

5. La Speranzina Restaurant & Relais — Sirmione, Brescia

Immagine
Foto da Facebook

Tra tutti i citati nella sezione Gourmet della nostra guida questo è forse il più romantico. Ha alcuni tavoli direttamente sull'acqua e una terrazza con vista invidiabile sia sul lago sia sul castello. La cucina è davvero interessante perché scava nel solco della tradizione utilizzando diversi ingredienti anche esotici che gli sono valsi 1 Stella Michelin. Da provare lo spaghettone con broccoli selvatici, vongole, limone, peperoncino d'Espelette, gobbetti e cavolo nero. I menu vanno da 130 a 170 euro, ma segnaliamo un'interessante carta dei vini: è forse un po' troppo sbilanciata verso lo Champagne, ma è bello che dia la possibilità a tutti di godere un buon vino dato che al momento ci sono 4 calici che vanno dai 10 ai 20 euro, prezzi onestissimi soprattutto rispetto alla location e alla Stella Michelin.

Bonus: Casa Leali — Puegnago sul Garda, Brescia

Immagine
Foto da Facebook

La casa immersa negli ulivi di Andrea e Marco Leali è la nostra bonus track: da anni è tra i nomi "certi" della critica italiana per assegnargli 1 Stella Michelin, ma la guida francese è ancora reticente. A meno di 5 chilometri dal lungolago c'è questa casa colonica perfettamente ristrutturata che guarda sia al proprio territorio sia al mondo intero. Le ricette sono innovative e molti piatti sono incentrati sul pesce di lago che Andrea ha imparato a maneggiare da una delle sue insegnanti, Wanda Perotti. Nota positiva: il suo lavoro sul vegetale che gli permette di giocare sia con la cromaticità sia con il gusto, pur facendo dei piatti non sempre facilmente leggibili e piacioni. È un gourmet per esperti.

I migliori ristoranti pop sul lago di Garda — da 25 a 60 euro

Parliamo di ristoranti "pop": nell'offerta gastronomica, nel menu, nel modo di porsi verso la clientela. Qualcuno è a conduzione familiare, qualcuno no, ma non è importante: l'importante è sentirsi bene quando si è a tavola e questo, quando ci si affaccia sul lago di Garda, è ancora più bello.

1. Aqua — Torbole, Trento

Immagine
Foto da Facebook

Ristorante molto contemporaneo nell'arredamento e nella proposta culinaria che è davvero pop: prova ne è il raviolo alla carbonara, chiaro rimando alla cucina di Heinz Beck, che è uno dei piatti simbolo del posto. Tralasciando questa influenza romano-teutonica in realtà tutto il resto è a forti tinte lacustri, senza badare troppo alla sponda trentina o lombarda o veneta. C'è il lago come protagonista, il suo magnifico ecosistema e non le singole regioni. Un bel modo per esaltare la cucina italiana senza stare lì a farsi delle turbe che imbrigliano la fantasia. La vista è mozzafiato, forse una delle più belle d'Italia: la sala è una veranda a sfioro sul lago che mostra non solo tutto il Garda, ma anche le vette trentine, spesso innevate (ma sempre meno, a causa del global warming). C'è disponibile un menu degustazione a 80 euro, ma la carta ha prezzi molto più accessibili e puoi mangiare abbondantemente con circa 50 euro. Questo è il "più gourmet" fra i ristoranti pop.

2. San Martino le tre oche — Gargnano, Brescia

Immagine
Foto dal sito ufficiale del ristorante

C'è scritto in ogni dove sia online sia offline, quindi ci sembra giusto copiarlo e incollarlo: il ristorante "offre una cucina ispirata alla tradizione gardesana". C'è qualche influenza contemporanea ma qui trovi la vera tradizione lacustre, con un ricco menu dedicato al pesce di lago. C'è anche altro: salumi, formaggi, carne, ma ti consigliamo di gettarti a capofitto in coregoni, sarde di lago e tinche perché ne vale davvero la pena. Il ristorante è molto romantico pur avendo un approccio molto genuino alla clientela che mette a proprio agio tutti con camerieri amichevoli e informali, ma l'arredamento e la vista sul lago (con anche uno scorcio di pontile) lo rendono davvero romantico. Qui la cifra si aggira intorno ai 30-40 euro.

3. Osteria del 4 — Torri del Benaco, Verona

Immagine
Foto da Facebook

Diciamo subito che sarebbe necessario un lavoro di fino sugli impiattamenti perché, pur essendo un'osteria alla vecchia maniera, è davvero un peccato vedere dei piatti così ben eseguiti, presentati in maniera così trascurata. Se non hai questa fissa, però, qui puoi divertirti perché le pietanze sono davvero ottime e la vista è pazzesca, direttamente sul lago. Anche qui te la cavi con circa 30 euro e la prevalenza delle portate è incentrata sulla tradizione lacustre che trova un'ottima casa. Ti consigliamo di scegliere la selezione di antipasti di lago per avere uno sguardo più ampio sulle proposte e poi andare con un primo perché le porzioni sono abbondanti e la pasta è cucinata davvero bene. Ci teniamo a segnalare anche la carta dei vini sia per l'ampia scelta, non scontata in un'osteria, sia perché i prezzi sono davvero invitanti.

4. Taverna del Capitano — Brenzone sul Garda, Verona

Immagine
Foto da Tripadvisor

È spartano e non molto ampio, un arredamento semplice, quasi superfluo. È tutto superfluo, in realtà, perché la sala è una veranda (apribile in estate) direttamente sul molo dell'Alto Garda veronese, a 2 metri (letteralmente) dal lago. Le vetrate sono ampie quindi anche d'inverno è tutto molto suggestivo. Sembra uno di quei ristoranti gourmet immersi nella natura della Scandinavia e invece siamo in provincia di Verona. L'idea dei titolari è quella di offrire ai clienti l'esperienza tradizionale dei pescatori del Garda e ci riescono facendo una cucina casalinga a due passi dall'acqua, con piatti che non si trovano altrove perché dimenticati nei vecchi ricettari di famiglia. Davvero interessanti sono le grigliate o le fritture di pesce di lago, ottimi anche gli antipasti. I prezzi sono tra i 30 e i 40 euro.

5. Osteria Caffè Amaro — Garda, Verona

Immagine
Foto da Facebook

Ci troviamo letteralmente a Garda, quindi la tradizione gardesca qui la fa da padrona. Il locale dall'esterno potrebbe essere un po' sottovalutato perché  sembra una di quelle trappole per turisti. Non è così, anzi. Qui c'è attenzione al cliente e una selezione minuziosa della materia prima: presidi Slow Food in ogni dove, vini locali, oli pluripremiati, il tutto a un prezzo invidiabile (circa 30 euro a persona). Dall'interno del ristorante il lago si intravede solo, ma sulla piazza al centro di Garda ci sono i tavoli esterni da cui è possibile godere uno scorcio davvero suggestivo. Ti suggeriamo l'antipasto misto lago che ti permette di assaggiare molte cose e la pasta e fagioli alla veneta: oltre a costare solo 9 euro è un piatto che non si trova molto spesso ed è un peccato perché è delizioso. Segnaliamo un'ampia gamma di piatti vegani e vegetariani, non scontati per essere una trattoria tradizionale.

6. Dalie e Fagioli — Manerba del Garda, Brescia

Immagine
Foto da Facebook

Questo è forse il ristorante più famoso della guida per chi non è del posto: Antonella Varese, titolare e sorella della stellata Viviana, ha infatti vinto la puntata di "4 ristoranti" con Alessandro Borghese sul pesce di lago di qualche anno fa. Antonella è in sala, in cucina c'è invece il marito Fabio Mazzolini che arriva in questa trattoria bucolica ma elegante dopo tanti anni nelle cucine stellate. Mazzolini stesso è stato titolare di una Stella Michelin e ora mette questo suo sapere e tutta la sua tecnica al servizio di una cucina moderna e familiare. Qui puoi trovare tantissimo pesce di lago molto ben cucinato, ma anche tanta attenzione al mondo vegetale, con diversi piatti vegetariani splendidamente eseguiti. Paradossalmente uno dei migliori piatti a disposizione è però di carne: parliamo delle costine fondenti con salsa di senape e purè di patate. Antipasto e portata principale costa circa 35 euro a persona.

7. Il Rivale al Lago — Padenghe sul Garda, Brescia

Immagine
Foto da Facebook

Qui i prezzi si alzano un po' rispetto ai precedenti, ci teniamo tra 40 e 60 euro, ma il menu è molto vario e, se vuoi spendere meno, non ti risulterà difficile. I costi leggermente più elevati sono giustificati dalla location che, oltre ad avere una bella vista sulla sponda sud del lago, è una bellissima villa spesso adibita a cerimonie. Quindi se vuoi qualcosa che affacci sullo specchio d'acqua, che sia romantica, curata, e che non abbia una cucina troppo ambiziosa, questo è il posto giusto. Il menu varia sia nei piatti sia nelle stagioni, quindi in inverno troverai più carne e in estate più pesce, con una cucina che non si tira indietro davanti alle influenze mediterranee. Fantastico il risotto all'ossobuco, ottimi anche i piatti "non cucinati": salumi e tartare da provare grazie a un'ottima selezione a monte. Se resisti alla tentazione del dehors in giardino con vista sul lago c'è una bellissima saletta in cantina con tante bottiglie di vino a fare da arredo, soprattutto Champagne che sul lago di Garda, a quanto pare, è imprescindibile.

8. Alla Fassa — Castelletto, Verona

Immagine
Foto da Facebook

C'è scritto a chiare lettere "ristorante e locanda" sia nell'insegna sia navigando sul web perché è un posto davvero accogliente in cui puoi mangiare e dormire con un occhio al Benaco. La cucina è tradizionale e a tradizione veneta, ma non disdegna influenze dal resto d'Italia: due piatti simbolo del ristorante sono infatti due primi di chiara matrice romanesca come la carbonara di lago e la calamarata cacio e pepe con gamberi al lime. Il piatto più rappresentativo è invece un semplicissimo persico del Garda con burro e salvia su riso nero, mandorle, uvetta e cipolla in agrodolce. I prezzi sono in linea con gli altri ristoranti e puoi mangiare serenamente con 30 o 40 euro.

9. Pizzeria Ciclone — Santa Maria della Lugana, Brescia

Immagine
Foto dal sito ufficiale

Non affaccia sul lago ma solo per una sfortunata congiuntura edilizia, in realtà dalla porta d'ingresso al lago si fanno meno di cento passi. Questa pizzeria merita assolutamente la visita: ha impasti di varie tipologie che vanno dal classico alle farine speciali. La vera forza dell'indirizzo sono i topping: ricette studiate nei minimi dettagli per soddisfare i palati più gourmet. Anche le basi non scherzano perché Mattia Cantini è uno dei giovani lievitisti da tenere d'occhio, allievo di Morandin, uno dei padri del panettone in Italia. Qui puoi mangiare a sazietà con soli 25 euro ma come spesso accade nelle pizzerie lo scontrino finale può variare moltissimo a seconda della pizza scelta.

Eventuali finanziamenti o sponsorizzazioni saranno chiaramente indicati nelle guide, con specificazione del soggetto finanziatore o sponsorizzatore e/o delle modalità di finanziamento o sponsorizzazione.

Evitiamo qualsiasi tipo di conflitto di interesse che possa legare i nostri redattori ai protagonisti delle guide. In questo modo riusciamo a garantire valutazioni obiettive e imparziali, motivate con esempi tratti dalle esperienze dei redattori.
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
api url views