26 Giugno 2023 13:00

Tutte le differenze tra peperoni verdi, gialli e rossi: sai quali sono?

Verdi, gialli o rossi, i peperoni non sono tutti uguali: scopriamo perché sono diversi e come sfruttare al meglio in cucina le caratteristiche di ogni "varietà".

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Cookist
A cura di Rossella Croce
111
Immagine

Sicuramente nella top ten degli ingredienti i più attesi, amati e utilizzati dei mesi caldi dell'anno, i peperoni sono ortaggi appartenenti alla famiglia delle Solanaceae, la stessa di cui fanno parte anche melanzane, pomodori e patate. Ricchi di vitamine e sali minerali, i peperoni sono nutrienti, gustosi e versatili: facilissimi da cucinare, ci permettono di portare in tavola una lista infinita di ricette. Verdi in padella, gialli in agrodolce e rossi ripieni: prima di iniziare a spadellare, ti sei mai chiesto quali sono le differenze tra le diverse varietà di peperoni che troviamo in commercio? A cosa è dovuta la differenza di colore e cosa implica a livello nutrizionale e gustativo? Insomma quali sono le differenze tra peperoni verdi, gialli, arancioni e rossi? Cookist è qui per rispondere a ogni tua domanda e, perché no, darti qualche consiglio per gustare al meglio questi ingredienti.

Peperone verde

Immagine

Gusto pungente e deciso, con polpa carnosa e soda, i peperoni verdi sono, come ci indica il colore, i frutti raccolti con anticipo e quindi non completamente maturi (ma non per questo non commestibili, anzi). Come per altri prodotti della terra infatti, il colore verde indica una maturazione non definitiva, motivo per cui anche sul mercato i peperoni verdi risultano anche meno costosi. Ricchi di vitamina C, i peperoni verdi vengono solitamente fritti o impiegati in contorni in padella, ottimi anche se accompagnati alla carne di manzo, in un secondo aromatico e dal gusto equilibrato.

Peperone giallo e arancione

Immagine

Entriamo nel mondo dei peperoni che hanno raggiunto piena maturazione: i peperoni gialli e arancioni non sono però una via "intermedia" tra i verdi e i rossi ma un prodotto della selezione umana che ha isolato nel tempo alcune specifiche caratteristiche, tra cui il colore. Particolarmente ricchi di carotenoidi, antiossidanti e beta carotene (che ne definiscono il colore), i peperoni gialli sono più teneri e succosi rispetto a quelli verdi e hanno un sapore decisamente più dolce. In cucina, i peperoni gialli sono un grande asso nella manica: in agrodolce sono imbattibili, con la pasta (magari insieme ai rossi) ci regalano grandi emozioni e con la carne bianca fanno una gran bella figura.

Peperone rosso

Immagine

Il più "maturo", il più dolce e probabilmente il più amato tra tutti i peperoni in  cucina: quello rosso è campione indiscusso di vitamine, ha un elevato effetto saziante e vanta una polpa croccante e profumatissima. Ottima fonte di antiossidanti, il peperone rosso ha un sapore intenso e avvolgente, caratteristica che gli vale un posto di tutto rispetto sul podio degli alimenti estivi più versatili. Per un contorno che mette tutti d accordo puoi gratinarli al forno o saltarli in padella con le patate; se cerchi un secondo decisamente alternativo puoi realizzare delle deliziose cotolette di peperoni, facili e veloci, ottime per una cena estiva tra amici.

Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
111