ingredienti
  • Per le mele
  • Mele Golden 750 gr • 45 kcal
  • Cannella 10 gr
  • Farina tipo 00 120 gr • 750 kcal
  • Burro 15 gr • 380 kcal
  • Per la pasta crumble
  • Zucchero di canna 80 gr • 380 kcal
  • Farina tipo 00 120 gr • 750 kcal
  • Burro 80 gr • 380 kcal
  • Fiocchi di avena 30 gr • 350 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il crumble di mele, noto anche come apple crumble, è un dolce tipico della tradizione inglese. Gustoso e facile da preparare, ideale per essere consumato nei mesi più freddi dell’anno, è una ricetta amata da grandi e bambini per la sua leggerezza. Anche gli ingredienti sono semplici: protagoniste del piatto sono le mele che, una volta tagliate a pezzetti, vengono aromatizzate con cannella, cotte al forno e ricoperte con un strato croccante e sbricioloso. D’altronde la parola inglese "crumble" significa proprio "briciola".

Come si prepara il crumble di mele?

Scegliete mele Golden o ranette per questa ricetta anche se non sono rari i casi in cui il crumble viene preparato con mele annurche.

Cominciate la preparazione del dolce tagliando le vostre mele a cubetti. Pelatele e privatele del torsolo. Riponetele in una pentola insieme allo zucchero, al burro e alla cannella, lasciandole ammorbidire.

Intanto, preparate la pasta crumble: mescolate e impastate la farina con il burro ammorbidito a temperatura ambiente e lo zucchero di canna. Otterrete un composto granuloso, anche se diverso rispetto a quello delle crostate. Per ottenere questo effetto è importante lavorare gli ingredienti velocemente e per poco tempo, altrimenti si riscaldano e l'impasto diventa morbido. Per rendere la parte superiore ancora più croccante aggiungete 30 grammi di fiocchi d’avena. Queste dosi sono per un dolce per circa 6 persone. Per ottenere delle porzioni più piccole, anche monoporzione da riporre in una tazza, basta dimezzarle.

A questo punto, riponete le mele ammorbidite in una teglia, ricopritele con il composto granuloso e riscaldate in forno statico a 180 gradi. Fate attenzione, perché la superficie del dolce deve solo dorare, in genere comunque bastano 30 minuti. Se avete un forno ventilato, cuocete per 20 minuti a 160 gradi. È possibile cuocere il crumble di mele nel forno a microonde per circa 7 minuti.

Quando sarà pronta, servite l'apple crumble ben calda o tiepida, accompagnando con una pallina di gelato a vaniglia o una salsa delicata dello stesso gusto. Potete aggiungere, per abbellire, frutta fresca, frutta secca, datteri, noci e spezie. Ottimo da consumare con un Albana passito o un Apple Martini, se avete voglia di un cocktail.

Conservazione

Vi consigliamo di mangiare questo dolce appena pronto e di non conservarlo, perché perderebbe la caratteristica croccantezza dopo un po’ a causa dell’umidità delle mele. Se non avete troppo tempo a disposizione, potete preparare il crumble, cioè la parte superiore del dolce, il giorno prima, ma le mele conviene sempre prepararle al momento altrimenti rischiano di diventare scure.

Tutte le varianti del crumble di mele

Essendo un dolce tradizionale, col tempo sono nate tantissime versioni alternative dell’apple crumble, tutte buone e facili da preparare. L’importante è usare sempre frutta fresca. Vi ricordiamo, infatti, che al posto delle mele potete usare anche le pere o le pesche. Ecco le varianti più conosciute, ideali per soddisfare anche i palati più difficili:

  • crumble di mele vegan: anche la variante vegana di questo dolce è molto gustosa. Dopo aver preparato le mele in padella con cannella, succo di limone, margarina e zucchero di canna, potete passare a realizzare la copertura croccante utilizzando farina di riso, zucchero di canna, un filo d’olio di mais e fiocchi d’avena, lavorando questi ingredienti sempre con le mani e in modo da ottenere un composto sbriciolato. Per rendere il tutto più saporito, aggiungete pinoli e noci o nocciole tritate a seconda dei vostri gusti. Servite con una pallina di gelato di soia alla vaniglia;
  • senza glutine: in questo caso per la parte croccante potete utilizzare farina di riso, fioretto di mais e zucchero di canna, da impastare insieme al burro per ottenere il composto tipico di questo dolce della tradizione inglese. Potete unire anche muesli senza glutine o biscotti secchi senza glutine sbriciolati per ottenere una maggiore croccantezza;
  • crumble di mele light: dietetico in questo caso significa senza burro. Per ottenere un dolce con una quantità di calorie minore rispetto alla ricetta tradizionale, dovrete eliminare questo ingrediente. Quindi, tagliate le mele a dadini e conditele con cannella e limone, poi create il composto per la parte superiore con cereali e zucchero di canna e coprite con questo le mele. Otterrete un risultato ugualmente soddisfacente;
  • crumble di mele e mandorle: nella terrina in cui state impastando con le dita la farina, il burro a temperatura ambiente e lo zucchero di canna, aggiungete le mandorle tritate per un risultato ancora più gustoso. Questa variante può essere realizzata anche con altri tipi di frutta secca, come noci e nocciole;
  • crumble di mele e pandoro: tagliate le mele, fatele ammorbidire e aromatizzatele con la cannella. Sistematele su una teglia e copritele con pandoro o la colomba a pezzetti. Fate cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi per 10 minuti. Servite con una pallina di gelato a vaniglia o con un ciuffo di panna montata.
  • Crumble di mele e cioccolato: in questo caso basta unire alla ricetta base del crumble il cioccolato, anche bianco, a pezzetti amalgamando il tutto con un cucchiaio. Potete usare anche i pavesini al posto dei biscotti.

Crumble di mele: origine e tradizione

Il crumble di mele è un dolce di origine inglese. Secondo la tradizione, pare sia nato durante la Seconda Guerra Mondiale, quando il cibo scarseggiava e la popolazione cominciò ad inventare piatti gustosi con i poveri e pochi ingredienti che si avevano a disposizione. In questo caso il dolce è stato realizzato in sostituzione della più classica e sostanziosa apple pie, la torta di mele fatta con la pasta sfoglia, nata invece negli Stati Uniti d’America e suo dolce nazionale. In genere va accompagnato con la crema inglese, cioè la crema pasticcera preparata senza farina, ma nel corso del tempo anche in Inghilterra hanno cominciato a servirla con panna o gelato.