coronavirus-orari-spesa-regioni

I supermercati sono aperti anche durante il weekend. Stando alle regole attualmente in vigore in Italia i negozi di generi alimentari resteranno aperti per tutto il fine settimana, quindi non bisogna accalcarsi all’esterno degli stabili. A precisarlo Palazzo Chigi attraverso una nota mentre montava l’ipotesi di una nuova stretta alle misure contro il Coronavirus. Il Premier Conte ha comunque lasciato libera scelta ai governatori delle Regioni e infatti Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Sicilia, Campania, Lazio e Calabria hanno introdotto degli orari speciali.

Alcune delle maggiori catene di supermarket hanno cambiato i loro orari per garantire un servizio ai cittadini e favorire le misure di salvaguardia del personale. Ricordiamo che si può uscire di casa solo per ragioni di salute, per andare a lavoro o per l’acquisto di beni di prima necessità, quindi la spesa per la casa.

Le Regioni hanno introdotto orari speciali

Gli orari variano di regione in regione. Alcune istituzioni, per contenere il contagio da Covid-19, hanno deciso autonomamente di adottare misure diverse da quelle nazionali.

In Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Sicilia, Campania e Calabria obbligo di chiusura la domenica e nei giorni festivi.

Il Lazio ha introdotto orari speciali: in settimana dalle 8:30 alle 19, la domenica dalle 8:30 alle 15.

I nuovi orari dei supermercati durante l’emergenza Coronavirus

Tramite i propri profili social, i siti internet e i comunicati stampa le maggiori catene di supermercati fanno sapere i propri orari di apertura e chiusura osservati durante il weekend.

coronavirus-cambio-orari-supermercato

Esselunga ha deciso proprio in queste ore un cambio orario fino al 3 aprile. Dal lunedì al sabato dalle 7:30 alle 20 mentre la domenica dalle 8 alle 15; questo per i punti vendita in Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Veneto, Liguria e Toscana. Nel Lazio invece dal lunedì al sabato aprirà alle 8:30 e chiuderà alle 19 mentre domenica resta dalle 8 alle 15. La clientela continuerà a trovare guanti monouso e gel disinfettante agli ingressi di ogni negozio

Lidl ha scelto di ridurre gli orari di apertura già da qualche giorno: "A partire dal 19 marzo, i nostri straordinari colleghi saranno pronti ad accoglierti dalle 8:30 alle 19:00 durante la settimana e dalle 8:30 alle 13:00 la domenica" scrive su Facebook.

Anche Carrefour riduce gli orari a partire da oggi. Dal lunedì al sabato l’orario andrà dalle 8:30 alle 19 mentre la domenica dalle 8:30 alle 15.

Decisione molto più drastica da parte di Auchan: domenica 22 e domenica 29 marzo i supermercati resteranno chiusi. Gli altri giorni l’apertura sarà la solita ma la chiusura è anticipata alle 19.

Stessa scelta anche per Coop, che chiude sia questa domenica che la prossima:  "Gli oltre 1100 punti vendita Coop chiusi la domenica per le prossime due settimane: domenica 22 e domenica 29 marzo. Una misura che risponde all'esigenza di una pausa per il personale impegnato nei punti vendita e rafforza l’invito a limitare le uscite, razionalizzando i momenti di spesa negli altri giorni della settimana", recita la nota.

Eurospin chiude domenica 22 marzo, non sono previste a quanto si legge, altre variazioni di orario.

Stessa scelta anche per Despar, Eurospar e Interspar: chiusura prevista per il 22 e il 29 marzo, in settimana orari invariati.

Conad, che ha scelto di tenere abbassate le serrande dei suoi supermercati domani, gli altri giorni orari ridotti: apertura alle 8:30, chiusura alle 19.