Piatti, bicchieri, centrotavola e posate: sapete davvero come vanno organizzati e sistemati per avere la tavola perfetta? State aspettando i vostri ospiti per una cena elegante e vi è venuto il dubbio amletico su dove andrà mai la forchetta? Per organizzare una cena indimenticabile dovrete sicuramente preparare piatti deliziosi ma anche l'occhio vuole la sua parte: apparecchiare la tavola nel modo giusto è molto più semplice del previsto: il galateo ha tutte le risposte alle vostre domande e noi siamo qui per spiegarvele passo passo.

1. Tovaglia

La prima cosa da fare è scegliere la tovaglia, l'elemento con cui potrete stupide i vostri invitati in un colpo d'occhio. La regola per le cene eleganti è "no alle fantasie": la tovaglia per il galateo deve essere rigorosamente bianca, meglio se di lino oppure fiandra. Le dimensioni della tovaglia devono essere proporzionate alla grandezza del tavolo e deve scendere almeno di 30 centimetri per lato. Un piccolo consiglio: per evitare di macchiare il tavolo e proteggerlo dal calore dei piatti serviti, è sempre meglio utilizzare un copritavolo da sistemare sotto la tovaglia.

2. Tovaglioli

I tovaglioli non devono essere più grandi di 40 cm x 40 cm e, anche in questo caso, meglio bianchi e non a fantasia. L'idea migliore e più elegante è certamente di utilizzare tovaglioli che siano coordinati alla tovaglia e dello stesso tessuto.

Siamo qui anche per sfatare un mito: i tovaglioli usa e getta possono essere usati senza problemi, purché il loro colore non cozzi con quello della tovaglia. Sulla posizione del tovagliolo sulla tavola il dibattito è ancora aperto: indecisi tra destra e sinistra, una buona soluzione sia estetica che pratica è sistemarlo piegato sul piatto.

3. Posate

come-apparecchiare-la-tavola-secondo-il-galateo

Il dubbio dei dubbi: dove si mettono le posate? Forchetta a sinistra? Coltelli a destra? E i cucchiai? Facciamo un pò di chiarezza e soprattutto niente panico, è molto più semplice del previsto.

  • Forchette. Vanno sistemate alla sinistra del piatto e con i rebbi rivolti verso l'alto. Se nel menù è previsto un piatto a base di pesce, la forchetta da pesce starà a sinistra delle altre (ebbene sì, le forchette sono almeno due: da insalata e da portata principale). Eccezione alla regola: la forchettina da dessert starà davanti al piatto e con i rebbi rivolti verso destra.
  • Coltelli. Si usano con la mano destra (ci dispiace ma vale anche per gli amici mancini) e quindi devono stare alla destra del piatto, con la lama rivolta verso l'interno. Anche in questo caso, il coltello da pesce starà a destra del coltello da portata principale. Per il pane, che va servito in un piattino a parte da sistemare in alto a sinistra, è previsto un coltello specifico da sistemare accanto al piattino.
  • Cucchiai. Qualora ne sia previsto l'utilizzo per brodi o minestre, il cucchiaio andrà sistemato alla destra del coltello. Il cucchiaino da dessert invece dovrete metterlo davanti al piatto, insieme alla forchettina, con il manico verso destra.

4. Bicchieri

Il punto di riferimento per non sbagliare la sistemazione dei bicchieri è la punta del coltello: dovranno quindi stare in altro a destra. Se volete seguire il galateo attenetevi alla regola valida già per i tovaglioli: vince la semplicità, niente fantasie o strani disegni, meglio se in vetro o in cristallo. A partire dalla parte interna del tavolo dovreste sistemare prima il bicchiere da vino bianco, poi quello da vino rosso (leggermente più grande) e infine quello da champagne.

5. Piatti

Prima di affrontare l'argomento "piatti" facciamo un piccolo passo indietro: se state apparecchiando per una cena elegante non dimenticate i sottopiatti, bianchi, dorati o argentati ma in ogni caso in tinta con il resto della tavola.

Ora veniamo alle stoviglie: se scegliete piatti decorati, ricordate di sistemarli in modo tale che la decorazione "guardi" al commensale. Per quanto riguarda il numero dei piatti che userete, chiaramente legato al numero di portate, varieranno da uno a tre: fondi per il primo piatto, piani per l'antipasto ed il secondo. Il piattino del pane, come abbiamo già visto, deve essere messo in alto a sinistra.

Oltre ai piatti da antipasto, primo e secondo piatto, vi capiterà di servire anche dessert, frutta e formaggi in piatti di dimensioni più piccoli che secondo il galateo dovrete portare in tavola solo al momento del servizio e mai prima.

6. Centrotavola

Candele, composizioni di frutta e verdura oppure un semplice vaso di fiori: un bel centrotavola dona un tocco di eleganza in più ma anche in questo caso occhio a non esagerare nelle dimensioni. Se scegliete dei fiori fate attenzione a non prenderne di troppo profumati, rischiate di "coprire" il profumo dei vostri piatti che restano i veri protagonisti della cena.

7. Bottiglie

In una tavola apparecchiata secondo il galateo la plastica è bandita: servite l'acqua in semplici ma eleganti caraffe e il vino in un bel decanter che vi farà fare un'ottima figura. Se la cena è particolarmente elegante, procuratevi un carrellino su cui disporre tutte le bevande. Se non volete rovinare tutto il lavoro fatto finora, evitate di usare sottobicchieri o sottobottiglie, il galateo non li consiglia in nessun caso.

Curiosità

  • Fate sempre attenzione allo spazio, il galateo infatti ha previsto anche che ogni commensale, per essere a proprio agio e mangiare comodamente, deve avere uno spazio non inferiore ai 50 centimetri.
  • Forse non tutti sanno che secondo il galateo la pasta andrebbe servita nel piatto piano e non fondo ma per ragioni di comodità questa regola è stata abbondonata.