ricetta

Chiffon cake: la ricetta della torta americana golosa e super soffice

Preparazione: 20 Min
Cottura: 60 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 6 persone
A cura di Redazione Cucina
113
Immagine
ingredienti
Farina 00
300 gr
Zucchero
300 gr
Olio di semi di girasole
130 ml
Acqua tiepida
100 ml
Uova
6
Lievito in polvere
16 gr
Cremor tartaro
8 gr
Sale
1 pizzico

La chiffon cake è una torta ariosa, alta e soffice come una nuvola, una sorta di ciambellone morbidissimo a metà fra un pan di Spagna e un'angel cake. Si tratta di una ricetta dalle origini americane, anche se la sua storia è piena di misteri: pare sia stata inventata da Harry Baker, un assicuratore ossessionato dai dolci alla ricerca di una torta super soffice. La ricetta originale è ancora segreta e non si sa bene come questo dolce sia arrivato al Brown Derby di Los Angeles, dove ha riscosso il suo grande successo. Il suo nome si riferisce allo chiffon, tessuto leggerissimo, di cui cerca di imitarne la consistenza.

Gli ingredienti sono semplici: farina, uova, olio, latte, lievito e cremor tartaro. La chiffon cake risulta tanto tanto morbida da sciogliersi in bocca è data dall'uso del cremor tartaro, nella nostra preparazione coadiuvato dal lievito istantaneo, e dalla grande quantità di albumi montati a neve ben ferma. Una volta creato l'impasto, versalo all'interno del suo stampo in alluminio dai bordi alti e non imburrato così che la torta venga altissima e soffice. L'impasto viene cotto in forno per circa un'ora e infine fatto raffreddare capovolto a testa in giù: non saltare questo passaggio in quanto favorisce la consistenza ariosa e leggera della torta. Infine, servi la chiffon cake con una spolverizzata di zucchero a velo o una glassa golosa.

Se ti è piaciuta questa preparazione, puoi provare varie versioni della chiffon cake, come quella aromatizzata all'arancia, quella al limone oppure la chiffon cake al cacao. Ecco come preparare la chiffon cake alla perfezione.

Come preparare la chiffon cake

Accendi il forno a portalo a 170 °C. Setaccia la farina e il lievito in una ciotola capiente 1. Aggiungi anche lo zucchero, mescolando bene.

In una seconda ciotola aggiungi i tuorli d'uovo, l'acqua, l'olio (2) e l'estratto di vaniglia.

Mescola fino a ottenere un composto ben amalgamato e spumoso (3).

Versa il composto di uova nella ciotola con gli ingredienti secchi (4).

Versa gli albumi e il cremor tartaro nella ciotola della planetaria e monta il tutto 5 a neve ben ferma.

Aggiungi alla ciotola metà degli albumi (6), amalgamando con movimenti delicati dal basso verso l'altro.

Fai la stessa cosa con il resto degli albumi 7.

Mescola bene per amalgamare il tutto 8.

Trasferisci delicatamente l'impasto nello stampo apposito per la chiffon cake non imburrato. Questo deve essere in alluminio e avere i bordi alti. È fondamentale utilizzare questo tipo di tortiera altrimenti la chiffon cake non verrà alta e soffice (9).

Passa delicatamente un coltello da burro nell'impasto per liberare eventuali sacche d'aria (10).

Cuoci la torta per 1 ora circa, o finché la cottura non risulta omogenea e la superficie dorata (11): puoi fare la prova dello stecchino per verificarlo.

Togli la teglia dal forno, attendi circa 5 minuti e poi capovolgila velocemente. Apri gli appositi piedini, appoggia lo stampo su un piano di lavoro e lascia raffreddare la chiffon cake in modo che diventi ariosa e si stacchi dai bordi autonomamente (12).

Una volta raffreddata, la torta dovrebbe staccarsi da sola dai bordi. In caso contrario, puoi sformarla velocemente facendo scorrere un coltello lungo i bordi, evitando di lasciare parte della torta attaccata allo stampo. Sistemala sulla gratella (13).

Fai raffreddare leggermente e decorala con lo zucchero a velo (14).

A piacere arricchisci la chiffon cake con dei mirtilli o dei ribes e servi 15.

Conservazione

Puoi conservare la chiffon cake per 5-6 giorni sotto una campana di vetro per dolci, o per 3-4 giorni dentro un sacchetto di carta per il pane.

113
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
113