ricetta

Chifeletti: le ricetta del primo piatto tipico del Friuli Venezia Giulia

Preparazione: 20 Min
Cottura: 40 Min
Riposo: 30 minuti
Difficoltà: Facile
Dosi per: 2 persone
A cura di Carlotta Falletti
1
Immagine
ingredienti
Patate a pasta gialla
300 gr
Farina 00
90 gr
Burro fuso
20 gr
uovo
1
Sale
1 cucchiaino
Zucchero
1/2 cucchiaino
pepe
q.b.
per la frittura
Olio di semi di arachide
q.b.
ti serve inoltre
Farina
q.b.

I chifeletti sono delle frittelle di patate tipiche del Friuli Venezia Giulia, in particolar modo della città di Trieste. Dalla consistenza simile a quella degli gnocchi, vengono però fritti e tradizionalmente serviti come primo piatto, ma sono ottimi anche come contorno, in abbinamento a qualsiasi secondo di carne e di pesce, o come snack da stuzzicare all’ora dell’aperitivo con uno spritz o un buon calice di bollicine.

Per prepararli basterà lessare le patate, ridurle in purea con uno schiacciapatate e mescolare il passato ottenuto con uova, burro fuso, farina e sale. Il composto liscio e omogeneo così ottenuto, dopo un breve riposo, verrà quindi steso a uno strato sottile con il matterello e coppato, con un bicchiere o un coppapasta, in modo da ottenere tanti dischetti da 7 cm di diametro, da piegare a mezzaluna e tuffare in olio di semi bollente.

Il risultato saranno dei bocconcini fritti, dorati e croccanti fuori, e morbidi internamente, da portare in tavola bollenti e gustare al naturale, o irrorare con un sughetto fresco e una spolverizzata di pecorino grattugiato. Per un risultato ancora più fragrante puoi unire all’impasto un pizzico di lievito: in questo caso tieni presente però che i tempi di riposo aumenteranno leggermente.

Sembra che i chifeletti derivino il nome dal tedesco kipfel, che letteralmente significa cornetto: questo in riferimento alla loro forma a mezzaluna che ricorda, appunto, quella di una brioche. Per questa ricetta ti suggeriamo di scegliere patate a pasta gialla, asciutte e farinose: in questo modo assorbiranno meno farina e l’impasto verrà morbido e consistente.

Se desideri puoi preparare i chifeletti anche in versione dolce: sarà sufficiente aumentare il quantitativo di zucchero (80 gr circa), unire un pizzico di cannella o un po’ di scorza di arancia grattugiata, e procedere poi come da indicazioni.

Scopri come preparare i chifeletti seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta cimentati anche con le patate noisette.

Come preparare i chifeletti

Sciacqua le patate sotto l'acqua corrente, raccoglile in una casseruola colma di acqua fredda e lasciale cuocere sul fuoco, fino a quando saranno morbide infilzandole con i rebbi di una forchetta. Scolale e lasciale intiepidire, quindi sbucciale, passale allo schiacciapatate direttamente in una ciotola capiente, e condiscile con il sale e lo zucchero 1.

Aggiusta di pepe e aggiungi l'uovo 2.

Unisci il burro fuso tiepido 3.

Aggiungi la farina setacciata 4.

Amalgama bene con una spatola 5 e poi prosegui a lavorare con le mani fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo.

Forma una palla 6 e lasciala riposare a temperatura ambiente per una mezz'ora, coperta con un canovaccio.

Trascorso il tempo di riposo, trasferisci l'impasto su un piano di lavoro leggermente infarinato, spolverizzalo con altra farina e stendilo con un matterello 7 a 1/2 cm di spessore.

Coppa l'impasto con l'aiuto di un bicchiere da 7 cm di diametro 8, o in alternativa con un coppapasta.

E realizza tanti dischetti 9, fino a esaurimento dell'impasto.

Piega ciascun dischetto a metà 10, conferendo la tipica forma a mezzaluna.

Sistema le mezzelune ottenute su un tagliere infarinato 11.

Tuffale in abbondante olio di semi bollente 12 e friggile, pochi pezzi alla volta, fino a quando saranno dorate e croccanti.

Man mano che sono pronti, preleva i chifeletti con un mestolo forato e scolali su un foglio di carta assorbente da cucina 13.

Impiatta i chifeletti 14 e servili ben caldi.

Conservazione

Per gustarli in tutta la loro fragranza, si consiglia di consumare i chifeletti ben caldi al momento.

1
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Primi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
1