ricetta

Castagnole ripiene: la ricetta della golosa variante per Carnevale

Preparazione: 50 Min
Cottura: 20 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Raffaella Caucci
18
Immagine
ingredienti
per la crema pasticciera
Latte intero
250 ml
Zucchero semolato
40 gr
Amido di mais
30 gr
Tuorli
2
Scorza di limone
q.b.
per le castagnole
Farina tipo 00
220 gr
Zucchero semolato
50 gr
Burro morbido
40 gr
Uova a temperatura ambiente
2
anice (o altro liquore)
1 bicchierino
Lievito per dolci
1/2 bustina
Scorza di limone grattugiata
q.b.
Olio di semi di arachide
q.b.
per finire
Zucchero semolato
q.b.

Le castagnole ripiene sono una variante delle classiche castagnole fritte, dolce simbolo del Carnevale. Ripieni di golosa crema pasticciera, sono perfette per allietare grandi e piccini in occasione di una festa in maschera, una merenda o una cena speciale che si vuole concludere in bellezza. Anche se molto simili nell'impasto di base sia per ingredienti sia per quantità, questa versione si differenzia da quella originale per la dimensione delle castagnole che sono più grandi, proprio per accogliere una golosa farcitura.

Qui le trovate con una crema pasticciera soda e sostenuta, perfetta per riempire i dolcetti senza colare. Se preferite potete sostituirla con una crema al cioccolato, con una crema spalmabile alle nocciole oppure con una al mascarpone, insomma, ciò che preferite di più. Se desiderate un dolcetto dalla consistenza soffice e gustosa, provate anche questa versione al pistacchio. Per aromatizzare l'impasto, noi abbiamo scelto un goccio di anice ma potete sostituirlo con il liquore che avete in casa, come ad esempio la grappa, il rum o il whisky.

Scoprite come preparare le castagnole ripiene seguendo passo passo la nostra ricetta e, se desiderate provare altri dolci tipici del periodo carnevalesco come chiacchiere, graffe e bombe fritte.

Come preparare le castagnole ripiene

Preparate la crema: raccogliete l'amido, lo zucchero e i tuorli in un pentolino 1, quindi amalgamateli con una frusta.

Scaldate separatamente il latte insieme alla scorza del limone 2.

Versate il latte ben caldo a filo sui tuorli, amalgamando con la frusta, quindi portate sul fuoco basso e cuocete mescolando in continuazione finché la crema non apparirà lucida e densa 3.

Trasferitela subito in un piatto precedentemente refrigerato in freezer, stendetela con una spatola 4, copritela con pellicola trasparente a contatto e fatela raffreddare.

Preparate le castagnole: in una ciotola capiente raccogliete la farina, il lievito e lo zucchero 5, quindi mescolate.

Aggiungete il burro a cubetti, le zeste di limone e le uova 6. Poi amalgamate con una forchetta.

Profumate con l'anice 7 e mescolate.

Impastate schiacciando bene il burro fino a ottenere un composto piuttosto omogeneo 8.

Formate un panetto, avvolgetelo con pellicola trasparente 9 e fatelo riposare in frigorifero per 30 minuti.

Intagliate l'impasto su un piano infarinato e formate dei cordoni spessi da 2 a 3 cm 10.

Tagliate ogni cordone a tocchetti, poi roteateli tra i palmi delle mani e formate delle palline 11.

Riempite una padella con l'olio di semi, scaldatelo bene e immergetevi poche castagnole per volta, girandole per una doratura omogenea 12.

Scolate man mano le castagnole su carta assorbente da cucina 13.

Poi passatele nello zucchero semolato mentre sono ancora calde 14.

Trasferite la crema in un sac à poche con bocchetta metallica e farcite le castagnole esercitando una discreta pressione 15.

Servite le castagnole farcite 16.

Conservazione

Le castagnole ripiene possono essere conservate a temperatura ambiente per qualche ora oppure in frigorifero per 1-2 giorni, in un apposito contenitore ermetico.

18
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
18