Un buon bicchiere da vino, che sia in vetro o in cristallo, renderà sicuramente più piacevole la degustazione dei tuoi vini preferiti e le serate in compagnia. Scegliere il calice migliore non è sicuramente facile: a seconda che il vino sia bianco o rosso o uno spumante, avrà bisogno di un bicchiere dalle caratteristiche specifiche. Ovviamente, non è necessario essere dei sommelier per regalarsi un set di bicchieri per il vino, così come non è necessario acquistare un calice per ogni vino che amiamo degustare.

Dando un'occhiata ai calici da vino in commercio, non sarà difficile notare la varietà di forma e struttura che possono avere i bicchieri dedicati al vino. Oltre al gusto personale, però, ne esistono alcuni che più di altri riescono ad esaltare il profumo e il colore del vino. In questo articolo scopriremo insieme quali sono le marche più famose, i migliori bicchieri da vino e quali sono i requisiti essenziali che deve avere un buon bicchiere per il vino.

Migliori marche di bicchieri

Una prima selezione nella scelta dei bicchieri da vino può essere fatta prendendo in considerazione la marca. Esistono infatti brand particolarmente apprezzati dagli appassionati di vino per la qualità dei loro set e per il buon rapporto qualità/prezzo. Si tratta di aziende che producono anche bicchieri da vino professionali e pregiati, quindi particolarmente esperte del settore, che dedicano linee speciali per chi utilizza i calici non da professionista ma come semplice amatore. Ecco, allora, le migliori marche di bicchieri da vino:

  • Riedel
  • Zalto
  • RCR – Cristalleria italiana
  • Spiegelau & Nachtmann
  • Stölzle Lausitz
  • Bormioli

Migliori bicchieri da vino rosso

Dopo aver visto quali sono le marche di bicchieri più famose, passiamo alla classifica dei migliori calici in commercio partendo da quelli dedicati al vino rosso.

1. RCR Aria Universum

Questo set da 6 calici di RCR Cristalleria Italiana è tra i più venduti su Amazon. Dall'ottimo rapporto qualità/prezzo, i calici sono realizzati in Cristallo Luxion, un vetro sonoro ecologico che coniuga brillantezza,  trasparenza ed assenza di colore, caratteristiche ideali per un calice da degustazione. Adatti anche per un utilizzo professionale, Luxion riesce ad esaltare le caratteristiche organolettiche del vino senza alterarne sapore e proprietà. I calici sono prodotti per essere più resistenti alle rotture e possono essere lavati in lavastoviglie senza opacizzante. Il calice è alto 22 cm, ha un diametro di 9,6 cm e capienza di 55 cl.

Pro: oltre all'ottimo rapporto qualità/prezzo, i calici del set Aria Universum hanno una struttura universale che li rende adatti ai vini sia rossi che bianchi, oltre che agli aperitivi.

Contro: il cristallo non è molto sottile ma questa caratteristica migliora la resistenza del calice.

2. Set Power Stölzle Lausitz

Il set della serie Power di Stölzle Lausitz sono particolarmente apprezzati per il design moderno che riescono a dare alla mise en place un aspetto molto ricercato. Realizzati in cristallo, questi calici sono adatti alla gran parte dei vini rossi: la particolare forma della coppa riesce a garantire un'ottimale ossigenazione del vino anche quando versato in poche quantità. La forma leggermente conica permette agli aromi del vino di essere ampiamente apprezzati durante la degustazione. I calici hanno un altezza di 22,6 cm, un diametro di 9,3 cm e una capienza di 51,7 cl. Sono lavabili in lavastoviglie.

Pro: l'originalità del design è sicuramente il punto di forza di questo set, uno stile moderno e, al tempo stesso, funzionale.

Contro: non è stato evidenziato nessun difetto in questo set.

3. Vinum Pinot Noir Riedel

Riedel è tra i produttori più famosi e apprezzati di bicchieri da vino. Il brand, infatti, ha creato delle linee di bicchieri specifiche per ogni vitigno, per far si che la forma e la dimensione del calice siano capaci di esaltare al meglio le caratteristiche del vino. Il set Vinum Pinot Noir è appositamente studiato per vini rossi corposi come il Pinot Nero, Nebbiolo e uve della tipologia Burgundy. Realizzati in cristallo, i calici hanno un'altezza di 21 cm ed una capienza di 70 cl.

Pro: i calici di Riedel si distinguono per raffinatezza di stile e per il cristallo molto sottile, caratteristica ideale per un buon bicchiere da vino.

Contro: il set è composto da soltanto due calici ed il prezzo è più alto rispetto ad altri modelli proposti. Il brand Riedel, però, offre prodotti dalle caratteristiche professionali di ottima qualità.

4. Willsberger di Spiegelau

Il set della linea Willsberger prodotta da Spiegelau sono calici per i vini del tipo Borgogna prodotti con taglio a laser. Realizzati in cristallo, i calici hanno il bordo lucido, la pancia leggermente più ampia e la coppa particolarmente sottile. Il set contiene 4 calici con un'altezza di 23, 8 cm, diametro di 11,8 cm ed una capienza di 72 cl. Lavabili in lavastoviglie.

Pro: realizzati in cristallo ecologico, il design di questi bicchieri è molto elegante e raffinato.

Contro: non è stato evidenziato alcun contro da parte degli utenti.

5. Zalto Bordeaux

Anche Zalto è un brand particolarmente apprezzato per la qualità e la raffinatezza dei suoi bicchieri. Questo set da 2 calici è perfetto per gustare al meglio i vini strutturati tipo Bordeaux, Brunello, Cabernet Sauvignon o Merlot. Sono realizzati in cristallo soffiato privo di ossido di piombo: il risultato è un vetro più leggero dai bordi ultra-sottili. I calici hanno un'altezza di 24 cm ed una capacità di 76,5 cl.

Pro: la qualità di questi calici rende la degustazione un'esperienza unica, permettendo di assaporare al meglio ogni sorso di vino.

Contro: sebbene possano essere lavati in lavastoviglie, gli utenti consigliano di lavarli a mano e delicatamente.

Migliori bicchieri da vino bianco

Anche il vino bianco ha bisogno di un calice dedicato: ecco, allora, i migliori calici per il vino bianco, tutti disponibili online.

1. Set Divino Bormioli Rocco

Ideali sia per la degustazione che per assaporare un buon bianco durante una cena con gli amici, i calici della linea Divino di Bormioli Rocco si caratterizzano per un imbattibile rapporto qualità/prezzo. Il set contiene 12 calici realizzati in cristallino Starglass, una tipologia di vetro sonoro che consente la massima trasparenza del vetro e l'assenza di qualsiasi sfumatura di colore. Pensato per i vini bianchi, questi calici possono essere utilizzati anche per i vini rossi. Altezza di 21,5 cm, diametro di 8,6 cm e capacità di 44 cl.

Pro: il rapporto qualità/prezzo rende questo set uno dei più apprezzati su Amazon

Contro: il vetro risulta un pochino più spesso rispetto allo standard dei calici per il vino bianco.

2. Ego RCR Cristalleria italiana

Dalle forme armoniose e leggermente squadrate, il set Ego di RCR Cristalleria Italiana comprende 6 calici per il vino bianco. I bicchieri sono realizzati in vetro sonoro Luxion, un particolare tipo di vetro molto brillante e capace di mantenere questa brillantezza più a lungo. Lavabile in lavastoviglie, i calici hanno un'altezza di 20 cm ed una capacità di 32 cl.

Pro: la forma sagomata riesce a donare eleganza ai calici e, allo stesso tempo, migliore resistenza.

Contro: per alcuni utenti, i calici risultano piccoli ma lo stesso modello è disponibile con capienza maggiore.

3. Stölzle Lausitz

Per chi cerca bicchieri dalle linee più moderne, questo set da 6 calici di Stölzle Lausitz è il prodotto ideale. Lo stelo molto allungato e la pancia leggermente affusolata creano uno stile moderno e molto raffinato. La forma più larga della pancia è l'ideale per una diffusione ottimale del bouquet del vino e lo stelo ben bilanciato aiuta nella degustazione. Realizzati in cristallo senza piombo, i calici possono sostituirsi anche ai flûte per le bollicine. Altezza di 24,5 cm, diametro di 8,3 cm e capienza di 40 cl.

Pro: lo stile affusolato rende questo set ideale sia per la degustazione della maggior parte dei vini bianchi che per servire spumante o champagne.

Contro: i bicchieri resistono bene nei lavaggi in lavastoviglie ma è necessario fare attenzione che non urtino tra di loro o contro qualche altro utensile.

4. Avant-Garde Krosno

Particolarmente apprezzati per lo stile raffinato, il set della collezione Avant-Garde di Krosno contiene 6 calici, ideali per servire ogni tipo di vino bianco. I bicchieri sono realizzati in vetro cristallino senza piombo e perfettamente trasparente. Capaci di combinare design e funzionalità, i calici garantiscono anche una buona durata grazie alla buona resistenza termica ed elettrica del vetro. Altezza di 23 cm, diametro di 8,9 cm e capacità di 30 cl.

Pro: la lavorazione dei calici è particolarmente curata e il vetro non presenta alcun tipo di difetto, bolle d'aria o graffi.

Contro: possono essere lavati in lavastoviglie ma lo stelo lungo e sottile obbliga ad una particolare attenzione.

5. Riedel Swirl

Diversi per forma e stile dal classico calice, questi bicchieri della linea Swirl di Riedel si caratterizzano per la forma ondulata e per le leggere scanalature al centro della coppa che aiutano a roteare più facilmente il vino nel calice. In questo modo il vino riceva la giusta ossigenazione che permette al suo bouquet di sprigionarsi. Realizzati in cristallo, questo set da 2 calici è molto versatile, utilizzabile sia per i vini bianchi che per l'acqua. Altezza di 10,3 cm e capacità di 38 cl.

Pro: le dimensioni compatte e senza stelo rendono molto più semplici le operazioni di lavaggio, anche in lavastoviglie.

Contro: alcuni utenti reputano i calici piccoli ma il brand li ha realizzati anche più grandi, destinandoli, però, al vino rosso.

Come scegliere i bicchieri da vino

Come ogni buon appassionato di vino sicuramente saprà, le diverse caratteristiche di un vino vengono esaltate meglio se viene utilizzato un calice specifico. In linee generali, un buon calice di vino:

  • ha la forma di un "tulipano" con una base d'appoggio, uno stelo e una pancia;
  • deve essere in vetro o cristallo sottilissimo;
  • deve essere trasparente e leggero;
  •  la pancia e il bordo devono essere funzionali al vino che stiamo assaporando.

Queste sono le caratteristiche più generiche di un buon bicchiere di vino ma, entrando nei dettagli, ci sono altri fattori da considerare come il materiale e la forma, quest'ultima da scegliere in base al vino.

Materiali

I materiali da prediligere nella scelta del miglior bicchiere da vino sono sicuramente il cristallo e il vetro sonoro. Entrambi questi materiali, infatti, sono trasparenti, così da apprezzare al meglio le sfumature di colore dei vini, inodore e lisci. I bicchieri da vino non devono avere decorazioni così da non alterare la percezione visiva del nettare che stiamo degustando. Inoltre devono essere molto sottile e non colorato.

Forma e tipologia di vino

La parte più complessa nella scelta del bicchiere da vino è sicuramente quella che riguarda la forma del calice che cambia sensibilmente in base alla tipologia di vino. Forma e diametro del bevante, ossia il bordo del calice, sono importanti per indirizzare al meglio il vino verso la bocca, mentre la pancia deve garantire una buona ossigenazione.

Un calice dalla forma conica, che tende a restringersi verso l'alto, permette una maggiore concentrazione dei profumi mentre un calice panciuto, come il ballon, rende più facile far roteare il vino per favorirne l'ossigenazione e permette di cogliere al meglio i bouquet di rossi complessi.

I calici maggiormente utilizzati sono il Ballon, il tipo Bordeaux e il tipo Borgogna o Grand Ballon per i vini rossi, il flûte e il Tulipano per i vini bianchi ed il Renano che può essere utilizzato sia per rossi che per bianchi:

  • Il calice Renano è l'ideale per un vino giovane, sia bianco che rosso, particolarmente delicato o aromatico, un calice dall'imboccatura stretta che permette di sprigionare il bouquet senza dispersioni;
  • il Ballon è il calice con la pancia dall'ampiezza media ed il corpo allungato. È utilizzato per i vini dal corpo medio, morbidi e vellutati. Hanno un'apertura di media grandezza che permette di sentire gli aromi del vino senza una dispersione eccessiva;
  • Il Grand Ballon o Borgogna è molto simile al Ballon ma più grande, molto panciuto e largo. Ideale per vini dai bouquet complessi o invecchiati. La forma larga permette al vino di ossigenare e l'imboccatura consente al degustatore di apprezzarne al meglio gli aromi;
  • il calice Bordeaux è più affusolato e con un'apertura più ampia, il bicchiere ideale per vini più strutturarti il cui bouquet impiega più tempo ad aprirsi;
  • il calice Tulipano, o Sauvignon, è un bicchiere dalla coppa affusolata e dall'apertura leggermente più larga rispetto al corpo, si utilizzano per vini bianchi più corposi.
  • gli spumanti secchi e semisecchi richiedono il flûte che, per la sua particolare forma stretta e allungata, permette una maggiore persistenza degli aromi molto volatili che caratterizzano questi spumanti;
  • gli spumanti dolci devono essere gustati in una coppetta bassa e larga che, al contrario del flûte, permette al profumo molto intenso di non essere troppo fastidioso.

Anche la capienza è molto importante: il calice deve contenere la giusta quantità di vino che non deve mai superare di un terzo la coppa del bicchiere. Inoltre, i calici vanno tenuti per il gambo per evitare che, a contatto con le nostre mani, gli aromi del vino vengano contaminati da altri odori.

I bicchieri tecnici: gli standard ISO e INAO

I bicchieri e i calici più utilizzati da sommelier esperti o, comunque, da professionisti del settore sono i Verres INAO o bicchieri ISO. Si tratta di bicchieri tecnici specifici per la degustazione del vino, il cui standard è stato creato nel 1971 dopo numerose ricerche iniziate a partire dagli anni '50: questi studi hanno analizzato il rapporto tra volume e la superficie del bicchiere e il corretto sviluppo degli aromi del vino.

Questi bicchieri tecnici sono stati approvati dall'INAO, l'Institut National d’Appellation d’Origine, un ente francese che si occupa della definizione degli standard, e dall'ISO, International Organization for Standardization, la più importante organizzazione mondiale per la definizione delle norme tecniche.

Per gli standard ISO e INAO, il bicchiere per la degustazione del vino deve essere in vetro o in cristallo molto sottile con una percentuale di piombo che non deve mai essere superiore al 9%. Il bicchiere deve avere la forma classica a tulipano, con corpo allungato e ampio e:

  • apertura delle coppa compresa tra 44 e 48 millimetri;
  • altezza della coppa tra 98 e 102 mm;
  • lunghezza dello stelo da 52 a 58 mm;
  • spessore dello stelo da 8 a 10 mm;
  • diametro del piede tra 60 e 70 mm;
  • capacità tra 210 e 225 ml

Pulizia

La maggior parte dei bicchieri da vino possono essere lavati in lavastoviglie, in alcuni casi senza opacizzante, senza rischiare di rovinarne la brillantezza. È importante, però, che i calici non vengano chiusi in mobili o spazi poco areati a contatto con altri odori che potrebbero essere assorbiti dal calice alterando così la percezione olfattiva dei vini.