ingredienti
  • Arista 1 kg • 128 kcal
  • Brodo vegetale 700 ml • 43 kcal
  • Carote 250 gr • 286 kcal
  • Cipolla 250 gr • 21 kcal
  • Olio extravergine d’oliva 3 cucchiai • 29 kcal
  • Rosmarino Q.B. • 661 kcal
  • Sale marino Q.B. • 286 kcal
  • Pepe nero Q.B. • 79 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

L'arrosto morto è un piatto a base di carne chiamato così, tradizionalmente, per distinguerlo dall'arrosto che gira sullo spiedo. Infatti l'arrosto viene cotto in padella insieme a carote e cipolle e, in seguito, viene irrorato con del brodo per tenerlo morbido e gustoso e per creare, così, un sughetto irresistibile.

Come si prepara l'arrosto morto

Create il fondo per l'arrosto morto lavando, pelando e tagliando a dadini le carote (1). Sbucciate, tagliate in due la cipolla poi a dadini delle stesse dimensioni delle carote (2). In un tegame dal fondo spesso e i bordi alti versate tre cucchiai di olio extravergine d'oliva. Una volta caldo, trasferite prima le carote e poi le cipolle cuocendo a fuoco medio per circa 3 minuti (3).

Rimuovete il grasso della carne in eccesso, sistemate qualche rametto di rosmarino in cima prima di legarla con dello spago da cucina o rivestirla con una rete (4). Trasferite la carne nel tegame e rosolate su tutti i lati aumentando la fiamma al massimo così da sigillare la carne (5). Riportate la fiamma a livello medio e cuocete irrorando frequentemente la carne con il brodo per circa 45 minuti. Rigirate la carne di tanto in tanto per una cottura uniforme (6).

Una volta che la carne sarà completamente cotta rimuovetela dal tegame e tenetela in sospensione per un paio di minuti (7). Rimuovete lo spago e tagliate l'arrosto morto in fette spesse circa mezzo centimetro (8). Nel frattempo continuate a cuocere il fondo di cottura nel tegame facendolo ridurre fino ad ottenere un sugo ristretto con cui irrorerete l'arrosto una volta impiattato (9).

Consigli di preparazione

  • Tagliate le carote in dadini delle stesse dimensioni in modo da avere una cottura uniforme.
  • Iniziate a cuocere prima le carote dal momento che hanno una cottura più lunga, quindi aggiungete la cipolla in modo che quest'ultima non bruci.
  • Legate la carne con uno spago in modo che rimanga compatta e tenga la forma in cottura.
  • Rosolate la carne su tutti i lati in modo da sigillare la carne e donargli un crosticina gustosa.
  • Irrorate spesso la carne con il brodo in modo da tenerla morbida ed insaporirla.
  • Tenete la carne in sospensione per un paio di minuti in modo che i succhi all'interno si ridistribuiscano dopo la cottura tenendo la carne morbida.
  • Proseguite la cottura del fondo a base di brodo, carote e cipolle in modo da ottenere un gustoso sughetto.

 Conservazione

Potete conservare l'arrosto morto per un massimo di due giorni coprendolo con pellicola alimentare e riponendolo rigorosamente in frigorifero.