Costituite da un guscio legnoso che nasconde e custodisce la parte commestibile detta gheriglio, le noci sono una varietà di frutta secca ricca di proprietà benefiche: ricche di sali minerali, vitamine e acidi grassi omega -3, hanno un effetto antiossidante ed energetico, sono utili in caso di stress e affaticamento e proteggono il sistema cardiovascolare.

Con l'arrivo dei mesi autunnali, le noci prendono spazio tra i banchi di frutta e verdura e allietano i nostri pasti ma è possibile averle a disposizione durante tutto l'anno? La risposta è sì ma è bene fare attenzione ad alcune regole: le noci infatti sono particolarmente soggette a sviluppare muffe, insetti e parassiti e una buona conservazione è essenziale per evitare che queste le rovinino. Fresche, con guscio o sgusciate, ecco tutti i modi con cui potete conservare al meglio le vostre noci.

Come conservare le noci correttamente

Molti amano gustare le noci fresche appena raccolte, altri preferiscono conservarle così da averle a disposizione tutto l'anno, magari insieme ad altre varietà di frutta secca, in ricette sfiziose o come snack salutare. I metodi di conservazione delle noci possono essere diversi, eccoli nel dettaglio:

  • Fresche e sgusciate: una volta sgusciate, le noci possono essere conservate in un contenitore di vetro, preferibilmente con un tappo a chiusura ermetica e con qualche foglia di alloro. Riponetele in un luogo asciutto e fresco della casa, in dispensa lontano da fonti di calore  potrete conservarle per due settimane, in frigorifero fino a tre mesi;
  • essiccate: posizionate le noci intere (non sgusciate) su un piano o in un cesto di vimini, ricopritele con un telo traspirante e lasciatele al sole per tre giorni facendo attenzione a smuoverle ogni tanto e a non lasciarle fuori durante la notte, per evitare che assorbano l'umidità. Una volta essiccate potete conservare le vostre noci per sei mesi, in un luogo asciutto della casa, meglio se in un contenitore di vetro chiuso ermeticamente;
  • congelate: riponete le noci non sgusciate in un contenitore a chiusura ermetica o preferibilmente in un sacchetto sotto vuoto e mettetele in freezer, qui potranno conservarsi da sei mesi a un anno;
  • in un panno di cotone: le noci non sgusciate possono essere conservate in un sacchetto di cotone, appeso in un luogo fresco della casa (attenzione che il sacchetto non tocchi per terra così da evitare che assorbano l'umidità) fino a tre mesi; unite sempre qualche foglia di alloro, ottimo repellente naturale contro muffe e insetti.

Qualunque sia il metodo di conservazione da voi scelto, è importante ricordare di conservare solo le noci intatte e non rovinate da insetti e parassiti: eliminate quelle rovinate o evidentemente annerite, potrebbero "contaminare" anche le altre e rendere vano il vostro lavoro.

Ricette con le noci

Le noci sono particolarmente versatili e ricche di gusto, facili da utilizzare sia fresche sia lavorate in salse, farce e pestati, in ricette dolci o salate. Fresche, le noci possono essere usate per impreziosire sfiziosi crostini e tartine eleganti e portare in tavola un buffet da gustare con gli amici. Se vi piace sperimentare, vi consigliamo di provare la pasta con gorgonzola e noci, per un pranzo dal sapore deciso e ricco di consistenze e sapori, oppure una tradizionale salsa di noci con cui condire i pansoti, i classici ravioli liguri ripieni di erbette selvatiche.

pasta con pesto di noci

Chi le ama davvero, sa che in pasticceria le noci riescono a dare il meglio: da un classica torta alle noci a una cheesecake con fichi e noci incredibilmente golosa, ottima per un fine pasto alternativo che racchiude i profumi dell'autunno. Frullandole al naturale, senza aggiungere null'altro, ricaviamo una crema spalmabile incredibilmente genuina e saporita, perfetta per una merenda nutriente, su una fetta di pane tostato.