video suggerito
video suggerito
27 Dicembre 2020 15:00

Arachidi: proprietà, benefici e usi in cucina

Conosciute anche come noccioline americane, immancabili snack dolci o salati da sgranocchiare in un aperitivo tra amici, le arachidi sono semi oleosi frutti di un'antica pianta originaria del Brasile. Sgusciate o tostate, in piccole dosi non dovrebbero mancare nella nostra alimentazione, ecco perché.

A cura di Rossella Croce
1589
Immagine

Le arachidi sono i frutti dell'Arachis hypogaea, appartenente alla famiglia della Fabacee o Leguminose, la stessa a cui appartengono anche ceci, piselli, fagioli e lenticchie. Potenti antiossidanti, ricche di proteine e sali minerali, le arachidi si possono gustare sia in versione salata sia dolce, ma anche tostate, come immancabile snack da sgranocchiare per l'aperitivo, già sgusciate o meno. Originarie del Brasile ma ormai coltivate in tutto il mondo, le arachidi sono conosciute anche per il burro e l'olio, particolarmente indicato per la frittura, ma possono essere anche protagoniste di ricette sfiziose. Vediamole insieme.

Proprietà delle arachidi

Le arachidi sono piccoli semi ricchi di proteine e sali minerali, in particolare zinco, magnesio, potassio, fosforo e manganese. Particolarmente caloriche (circa 610 kcal per 100 grammi di prodotto), le arachidi contengono un discreto quantitativo di fibre e vitamine, nello specifico vitamina E, vitamina B3 e B6; mancano del tutto tracce di colesterolo, mentre troviamo un'elevata concentrazione di acido folico (vitamina B9), ottimo soprattutto per le donne in gravidanza. Non mancano i grassi "buoni" (i preziosi Omega -3), per la maggior parte insaturi e i carboidrati.

Immagine

Le arachidi sono un alimento a rischio alfa tossine: bisogna quindi fare attenzione a scegliere e consumare un prodotto di qualità in cui i semi non siano alterati, scuri o ricoperti da una patina grigia.

Benefici

Essendo particolarmente caloriche, è consigliato consumare le arachidi con moderazione, senza superare i 25 grammi al giorno. Ad ogni modo, hanno diversi effetti benefici sul nostro fisico.

  • Sono amiche del cuore: le arachidi contengono infatti niacina (vitamina B3), utile a garantire il buon funzionamento dell'intero sistema cardiocircolatorio e prevenire malattie legate al sistema nervoso;
  • sono ottime per chi pratica sport perché particolarmente energizzanti e ricostituenti, consigliate anche per chi ha semplicemente bisogno di una ricarica dopo un periodo di stanchezza e stress;
  • le arachidi sono alimenti altamente antiossidanti grazie alla concentrazione di polifenoli (in particolare resveratolo), vitamina E e vitamina B6;
  • sono consigliate alle donne in gravidanza perché ricche di acido folico, una sostanza che aiuta e protegge lo sviluppo del feto;
  • la presenza di arginina rende questi piccoli semi indicati per i bambini, soprattutto in fase di crescita;
  • le arachidi sono una buona fonte di proteine e amminoacidi vegetali;
  • grazie alla massiccia presenza di sali minerali, le arachidi stimolano la concentrazione e l'attività cerebrale.
Immagine

Usi in cucina

Semplicemente sgusciate e tostate, in versione dolce o salata, come immancabili snack per un aperitivo tra amici, oppure tritate e utilizzate per preparare dei golosi biscotti, le arachidi sono molto più versatili di quanto si possa pensare. Dalla lavorazione di questi piccoli semi si ricava il burro di arachidi, particolarmente amato negli Stati Uniti e sempre più presente anche nelle nostre cucine, da spalmare su una fetta di pane per una merenda energetica o utile per preparare biscotti, pancakes o torte fatte in casa.

Immagine

Ultimo ma non per importanza: dalla spremitura otteniamo anche l'olio di semi di arachidi che, grazie al suo elevato punto di fumo e il costo ridotto rispetto a quello di oliva, è particolarmente indicato per la frittura degli alimenti.

Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
1589
api url views