Immagine
Le tradizioni del Natale si rinnovano in cucina
Allargata, colorata, piccola o sparpagliata: qualsiasi sia la tua famiglia, ecco come riunirla intorno a un tavolo felice.
4668
contenuto sponsorizzato da
Immagine

Innovare significa arricchire

Niente unisce le persone come la buona cucina e con il Natale in vista, urge il bisogno di preparare un menù capace di accontentare tutti. Negli ultimi decenni la famiglia italiana è cambiata molto, adattandosi allo stile di vita contemporaneo fatto di lavori più digitali, traslochi all'estero, ma soprattutto rapporti più orizzontali e un concetto semplice: “essere felici insieme”. E cosa parla più della famiglia e dell'amore che la unisce se non una tavola imbandita, magari con una bella tovaglia rossa a decori dorati? Emiliane Barilla da più di 100 anni le unioni le ha viste crescere ed è stata protagonista di migliaia di tavolate, non solo nelle ricorrenze ma anche nella quotidianità! Una pasta all'uovo che è parte della tradizione ma che la tradizione la innova, giorno dopo giorno, per celebrarla insieme a chi si ama, ripensando le ricette per riunire amici e familiari con esigenze diverse ed arricchire di forchettate allegre tutti i nostri ricordi. Quindi, c’è solo da indossare il grembiule, radunare la propria tribù e scoprire tutte le idee di oggi che faranno parte delle tradizioni del domani.

Immagine

Tagliatelle avvolgenti, per l’amico vegetariano

Un Natale da fuori-sede, mille regali da spedire e videochiamate da organizzare, ma in cucina ci si può sentire più vicini e riassaporare i gusti di “casa” anche lontani dal luogo della nostra infanzia. Gusto e raffinatezza si uniscono in un goloso piatto di tagliatelle al tartufo, arricchite da una crema di pecorino ed esaltate dalla dolcezza del miele: un'esplosione di gusto, perfette per conquistare anche il palato del nostro coinquilino che non ama i piatti di carne. Pochi passaggi dal risultato garantito: si scioglie il pecorino in casseruola con della panna, a parte si salta il tartufo a pezzi che poi andrà frullato e il resto lo faranno le Tagliatelle Emiliane Barilla, pensate per accogliere tutti i condimenti. Irresistibili, assaporate tra un gioco di società e l'altro (rigorosamente già in pigiama!), anche le tagliatelle ai carciofi e pecorino: mettono in gioco la loro porosità per trattenere il sapore deciso del formaggio smorzato dal leggero amarognolo erboso dei carciofi. Una ricetta facile e veloce da preparare utilizzando i cuori di carciofo tagliati a listarelle saltati brevemente in padella. La fonduta di pecorino stagionato sarà il fiore all'occhiello per esaltare la sfoglia ruvida e corposa e sentirsi dei veri chef…giocando insieme in cucina. Provate a tirare dei dadi e vedere chi sarà il “prescelto” a dover togliere benissimo la barbetta dei carciofi prima di affettarli, il premio sarà una porzione doppia di tagliatelle!

Immagine

Lasagne per far felici anche i più piccoli

Niente batte le lasagne, libidinosi strati di pasta all'uovo uniti dalla scioglievolezza di formaggi o sughi alle verdure. Qualsiasi sia la vostra versione preferita, con le Lasagne Emiliane Barilla la riuscita è sempre garantita. Non serve una precottura in acqua, così ci si può intrattenere fino all'ultimo coi bambini che fremono tra regali e giochi da condividere con i cugini senza passare troppo tempo tra i fornelli. Per le lasagne con pesto e gamberetti basterà sbollentare i piccoli crostacei in acqua calda e poi lasciarli intiepidire. Una bella teglia in grado di sfamare la famiglia numerosa e via a formare i piani golosi con sfoglia, pesto alla genovese unito alla mozzarella e naturalmente i gamberetti. Oppure si può optare per le intramontabili lasagne alla bolognese: una ricetta classica, innovata però dalla comodità di avere già pronti gli ingredienti. Cremosa besciamella preparata con latte, burro e farina e aromatizzata alla noce moscata da unire al ragù classico in vasetto Barilla. Una volta completati tutti gli strati (almeno quattro, come direbbe la nonna dall'altra stanza!) una spolverata di parmigiano e poi via in forno: quest'anno la porzione più grande va a chi si propone di lavare i piatti, ne vale la pena!

Immagine

Un romantico tête-à-tête con le pappardelle

E se il vostro nido è fatto solo di due cuori, il Natale può diventare romantico preparandosi un buon piatto di Pappardelle Emiliane Barilla. Con una musica d'atmosfera in sottofondo e un bicchiere di vino rosso con cui brindare, la cucina si riempie di baci e sorrisi mentre si prepara una cena innovativa. Le pappardelle con sgombro e finocchietto si rivelano una scelta azzeccata per conquistare la dolce metà anche a tavola. Si inizia lessando il finocchietto in acqua, per tenerlo poi da parte, utilizzando la stessa pentola per cuocervi anche le pappardelle: un ottimo trucchetto per farle insaporire al meglio. In un'altra casseruola, si saltano uvette e pinoli con il pomodoro, insaporendo con formaggi ed aggiungendo anche lo sgombro sott'olio. Pochi minuti di cottura, giusto il tempo di accendere qualche candela, e le pappardelle sono pronte per essere saltate e poi impiattate. I petali di rosa, invece, possono guarnire un romantico piatto di pappardelle ai gamberi e lime, un gusto esotico per aggiornare i gusti tradizionali. Affettate i cipollotti e saltateli in padella insieme ai gamberi già puliti, sfumate con dell'aromatico succo di lime e via a mantecare le pappardelle con un po' d'acqua di cottura. Un profumo inebriante e una serata da passare insieme: a volte, basta poco per essere felici!

Immagine
Questo è un contenuto pubblicitario a cura di Ciaopeople Studios, realizzato in linea con le necessità del brand.
Condividi questo articolo