16 Ottobre 2022 13:00

Tutti gli strumenti da non mettere mai sotto al lavello

Piccoli elettrodomestici, strofinacci, cipolle e detersivi: ecco cosa non conservare mai nel mobile sotto il lavello della cucina e perché.

A cura di Rossella Croce
179
Immagine

Tutti vorremmo avere una cucina sempre perfettamente pulita e ordinata ma spesso, per non avere troppi oggetti davanti agli occhi e assicurarci un piano sgombro e funzionale, finiamo per "nascondere" sotto il lavandino cose che, in realtà, lì proprio non ci dovrebbero stare. Parliamo di un ambiente piccolo, buio e, anche se in ottimo condizioni, umido o perfino bagnato: certamente non il miglior luogo per conservare piccoli elettrodomestici, patate o strofinacci da cucina. Cosa non mettere e conservare mai nel mobile sotto il lavandino? Scopriamolo insieme.

1. Carta e cartone

Immagine

Tovaglioli, sacchetti di carta, scottex e scatole di cartone non dovrebbero mai essere conservate nella parte inferiore del nostro lavandino. Il motivo è presto detto: anche il lavandino più curato e pulito potrebbe avere delle minime perdite di acqua che rovinerebbero i composti di carta e cartone. Il mobile del lavandino poi, è comunque un ambiente umido ed è proprio l'umidità che, a lungo andare, può penetrare e rovinare il contenuto delle scatole e dei sacchetti in carta e cartone.

2. Strofinacci

Immagine

Il mobile del lavandino è un posto buio, umido e chiuso: il luogo perfetto per la proliferazione di germi e batteri. Useresti mai degli strofinacci "contaminati" per asciugare piatti e bicchieri? Immaginiamo che la risposta sia no. Mai mettere gli strofinacci sotto il lavandino, in nessun caso: quelli asciutti si inumidiranno in poco tempo e quelli sporchi e già usati diventeranno immediatamente un ricettacolo di muffe e batteri.

3. Patate e cipolle

Immagine

Ingredienti fondamentali per i nostri piatti ma più delicati di quanto si possa immaginare: patate e cipolle devono essere conservate al buio, lontano da fonti di calore e in ambienti freschi ma non umidi come il mobile del lavandino. Le patate si conservano in un sacchetto di carta, meglio se in cantina; le cipolle si trovano benissimo in un cesto di vimini, coperte da un foglio di giornale o appese in treccia. Unica regola: mai sotto il lavandino, il rischio è che marciscano in men che non si dica.

4. Piccoli elettrodomestici

Immagine

Tutto ciò che è elettrico o soggetto a ruggine non dovrebbe mai essere conservato in un ambiente umido o addirittura bagnato come il mobile del lavandino. I rischio è facilmente intuibile: l'acqua è il peggior nemico degli elettrodomestici che possono subire un cortocircuito e rompersi. Il modo più sicuro per conservare frullatori, minipimer, tritatutto e altri piccoli elettrodomestici vanno conservati in un mobile asciutto, possibilmente nella loro confezione originale.

5. Pastiglie e detersivi per lavastoviglie

Immagine

Nella maggior parte delle cucine, la lavastoviglie è situata accanto al lavandino e, un po' per abitudine e un po' per comodità, ci troviamo a riporre il detersivo e le pasticche proprio nel mobile sottostante il lavello. Pessima idea: le pastiglie e il detergente per lavastoviglie, se lasciate nel mobile del lavandino, sono facilmente accessibili per i più piccoli o per gli animali domestici e, in un ambiente umido, possono deteriorarsi facilmente.

179
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
179