Seguire un'alimentazione sana ed equilibrata aiuta il nostro corpo a stare in forma e soprattutto in salute: sappiamo del resto che un regime alimentare sregolato e ricco di grassi può accorciare la nostre aspettative di vita favorendo lo sviluppo di malattie croniche, intestinali o cardiovascolari. Conoscere i cibi che possono allungarci la vita e che sono delle vere e proprie medicine naturali è semplicissimo e vi sorprenderà sapere che bastano tre alimenti per vivere davvero a lungo. Parliamo di legumi, semi e noci: cibi poveri, ricchi di proprietà benefiche e facilissimi da trovare. Scopriamo tutto quello che c'è da sapere su questi tre preziosi alleati della nostra salute.

1. Semi

Piccolissimi ma ricchi di proteine, acidi grassi "buoni" e fibre vegetali che aiutano la regolarità del nostro intestino: i semi sono antiossidanti e hanno un naturale effetto disintossicante per il nostro corpo. Ottimi come snack spezzafame, utilizzati per arricchire i vostri piatti dalla colazione alle insalate, in commercio troviamo facilmente diversi tipi di semi:

  • Semi di lino: non lasciatevi ingannare dalle dimensioni, i semi di lino sono l'alimento naturale con la maggiore concentrazione di Omega3; sono ricchi di antiossidanti, magnesio e fosforo, favoriscono la regolarità del sistema digerente ed aiutano il nostro sistema immunitario. Consumarli ogni giorno, sotto forma di olio o nelle nostre ricette, è una sana abitudine che ci permette di prenderci cura del nostro corpo e aumentare la nostra aspettativa di vita.
  • Semi di zucca: ci allungano la vita proteggendo e rinforzando il sistema immunitario, i semi di zucca sono ricchi di zinco, omega3 e antiossidanti; abbassano naturalmente il livello di colesterolo nel sangue e favoriscono anche un buon riposo notturno che sappiamo essere fondamentale per la nostra salute.
  • Semi di girasole: considerati dei semplici snack, questi piccoli semi sono in realtà ricchi di vitamina E, rame ed acido folico; aiutano a prevenire patologie cardivascolari e hanno un effetto detox sul nostro intestino.
  • Semi di sesamo: ottimi per mantenere in forma il fegato, sono fonte naturale di calcio, magnesio, zinco e fibre vegetali. Perché consumarli ogni giorno? Combattono il colesterolo, prevengono naturalmente malattie come l'osteoporosi o l'artrite.
  • Semi di chia: molto simili nella composizione ai semi di lino, questi piccoli amici sono ricchi di calcio, fibre vegetali, proteine antiossidanti. I semi di chia sono inoltre ottimi alleati di chi segue una dieta ipocalorica e vuole perdere peso in eccesso, oltre a regolare naturalmente i valori degli zuccheri nel sangue.

2. Legumi

I benefici dei legumi sono praticamente infiniti: oltre ad essere ottimi e ricchi di sapore, i legumi sono fonte di proteine naturali e proprietà antiossidanti; contrastano fastidiosi problemi di costipazione e stitichezza, aiutano la regolare eliminazione di colesterolo grazie alla presenza della lecitina, favoriscono l'assunzione di grassi e zuccheri e, non da ultimo, comportano un senso di sazietà che li rende perfetti per ogni tipo di preparazione. Considerati da sempre un sostituto naturale alla carne per la grande quantità di proteine, se consumati con cereali integrali e non, i legumi garantiscono un equilibrato apporto di carboidrati, aminoacidi e sostanze nutritive che ci aiutano a vivere meglio e più a lungo. Tra i più comuni troviamo:

  • Fagioli: contengono un grande quantità di carboidrati e proteine (100g di fagioli bolliti contengono circa 8g di proteine e 17g di carboidrati), hanno un ridotto contenuto di grassi e la buccia è ricchissima di fibre che aiutano la regolare funzione intestinale. Nelle diete povere hanno sempre sostituito la carne ma non tutti forse sanno che se assunti con regolarità e abbinati ai cereali, i fagioli sono fonte inesauribile non solo di proteine ma anche di vitamine A,B,C, ferro, fosforo e potassio. In natura troviamo numerose tipologie di fagioli: quelli neri, più degli altri, sono ricchissimi di fibre: ottimi per zuppe e minestre invernali.
  • Ceci: alleati preziosi per controllare il livello di colesterolo nel sangue e per ridurre il rischio di diabete, i ceci sono ricchi di calcio, ferro, sodio, potassio e zinco. La grande quantità di fibre fa si che i ceci siano ottimi alimenti per regolarizzare la funzione intestinale mentre gli acidi grassi aiutano il sistema cardiocircolatorio e ci permettono di diminuire il rischio di ictus e infarti.
  • Lenticchie: gialle, arancioni o decorticate, le lenticchie sono ottime alleate del fegato, riducono il livello di trigliceridi e di colesterolo "cattivo", aiutano la regolare funzione intestinale e regolano la pressione sanguigna grazie alla notevole presenza di potassio. Se assunte almeno una volta a settimana, le lenticchie sono antiossidanti e disintossicanti per il nostro organismo (consigliate anche nelle diete detox), ricche di sali minerali e calcio, ci aiutano a sentirci in forma, prevenire malattie al colon e all'intestino e a vivere più a lungo.
  • Piselli: ricchi di acqua, sali minerali e proteine, i piselli sono ricchi di carboidrati (circa 80g per g di prodotto crudo), molto semplici da digerire e alleati del nostro intestino contro fastidiosi problemi di stitichezza. Consumati regolarmente, i piselli aiutano a prevenire patologie gastrointestinali e cardiovascolari grazie all'acido folico che agisce come anticoagulante naturale.

3. Noci

Le noci sono ricchissime di omega3 e grassi insaturi che aiutano la circolazione, riducono il colesterolo e con esso la possibilità di sviluppo di malattie cardiovascolari. I grassi insaturi aiutano naturalmente il nostro cuore proteggendolo da possibili infarti e, insieme all'apporto proteico e ai valori antiossidanti, rendono le noci uno snack salutare da portare con sè in qualunque momento della giornata. Ci sono molte leggende su questi piccoli cibi a guscio, una fra tutte ci consiglia, per vivere a lungo e in salute, di consumare 5 o 6 noci al giorno: l'acido folico e le proprietà antiossidanti infatti aiutano a tenere sotto controllo lo sviluppo dei radicali liberi ed aiutano perfino l'umore.