ingredienti
  • Pesche 4 • 380 kcal
  • Pasta sfoglia rettangolare 1 rotolo • 470 kcal
  • Amaretti sbriciolati 120 gr
  • Marmellata di pesche 100 gr • 255 kcal
  • Zucchero di canna 80 gr • 380 kcal
  • Tuorlo d’uovo 1 per spennellare
  • Zucchero a velo per guarnire q.b.
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Lo strudel di pesche è una variante estiva del famoso strudel di mele, il tradizionale dolce tipico del Trentino Alto Adige, realizzato con mele, uvetta, pinoli, zucchero e cannella. Nella nostra ricetta abbiamo realizzato lo strudel con una base di pasta sfoglia croccante e un ripieno di pesche, zucchero di canna, amaretti sbriciolati e marmellata. La preparazione è davvero veloce: in poco tempo realizzerete un dolce davvero squisito, ottimo da servire come dessert a fine pasto, accompagnato con una pallina di gelato alla vaniglia o con panna montata, oppure da gustare come deliziosa merenda, con una spolverata di zucchero a velo. Ma ecco come realizzarlo in pochi passaggi per deliziare i vostri ospiti.

Come preparare lo strudel di pesche

Lavate le pesche, sbucciatele e tagliatele a pezzetti (1). Mettetele in una padella con lo zucchero di canna e cuocete fino a quando la parte liquida non sarà quasi del tutto evaporata (2): lo strudel non dovrà essere troppo umido. Trasferite le pesche cotte in una ciotola di vetro e lasciatele raffreddare. Aggiungete gli amaretti tritati (3) e la marmellata e mescolate per amalgamare tutti gli ingredienti.

Stendete la pasta sfoglia su un piano di lavoro con la carta forno in dotazione e aggiungete al centro il ripieno. Arrotolate la pasta sfoglia (4) sigillando bene i bordi, per evitare che il ripieno fuoriesca in cottura. Adagiate lo strudel su una teglia rivestita con carta forno e praticate 4-5 incisioni sulla superficie: in questo modo il dolce non si gonfierà in cottura. Spennellate con l'uovo sbattuto e cuocete in forno già caldo a 180 °C per circa 30 minuti (5). Una volta pronto lasciatelo raffreddare. Cospargete di zucchero a velo e tagliate a fette. Il vostro strudel di pesche è pronto per essere servito (6).

Consigli

Per la preparazione di questa ricetta utilizzate pesche mature ma non acquose. Ideali anche le pesche nettarine o pesche noce, che vengono utilizzate senza eliminare la buccia. In alternativa potete utilizzare anche le pesche sciroppate, che doneranno allo strudel un sapore ancora più dolce.

Potete aggiungere al ripieno anche l'uvetta, i pinoli, la frutta secca o 1 cucchiaio di cacao amaro, per rendere lo strudel di pesche ancora più ricco e goloso.

Chi preferisce potrà preparare la pasta sfoglia a casa oppure realizzare lo strudel con la pasta frolla, altra preparazione adatta come base di questo dolce.

Altra variante da provare è lo strudel di pere, davvero delizioso, ottimo come dolce autunnale, in alternativa alla versione classica con le mele.

Conservazione

Potete conservare lo strudel di pesche in frigo per 3-4 giorni all'interno di un contenitore ermetico. Riscaldare per qualche secondo nel forno a microonde oppure gustarlo freddo.