ricetta

Strudel di mele: la ricetta originale del dolce tipico trentino

Preparazione: 120 Min
Difficoltà: Media
Dosi per: 6 persone
A cura di Eleonora Tiso
257
Immagine
ingredienti
Per la pasta strudel
Farina 00
130 gr
uovo
1
Acqua
25 ml
Olio di semi
10 gr
Sale
1 pizzico
Per il ripieno
Mele dolci (Golden Delicious o Renette)
700 gr
Zucchero
60 gr
Pangrattato
60 gr
Burro
60 gr
Uvetta
50 gr
Pinoli
25 gr
Limone
1
Cannella in polvere
1 cucchiaino
Rum
2 cucchiai
per la decorazione
Burro fuso
q.b.
Zucchero a velo
q.b.

Lo strudel di mele è un dolce appartenente alla tradizione del Trentino Alto-Adige, preparato con una sottilissima pasta arrotolata e farcita con mele, uvetta, pinoli e cannella. Goloso e molto fragrante, può essere gustato a colazione o merenda, insieme a una tazza di tè caldo, o tiepido a fine pasto, accompagnato con una pallina di gelato alla vaniglia, un ciuffo di panna semi montata o una semplice spolverizzata di zucchero a velo.

Lo strudel è, in realtà, una variante dell’antica baklava, una specialità tipica della Turchia, realizzata con strati di pasta fillo, frutta secca e miele. In seguito alle conquiste dei Turchi, il dolce arrivò in Ungheria nel diciassettesimo secolo, dove divenne l'attuale strudel con appunto le mele all'interno. Ben presto si diffuse in Austria e poi, con le dominazioni austriache, nel Nord Italia e in particolare in Trentino Alto-Adige, dove ebbe grande successo grazie alle tantissime coltivazioni di mele presenti in quella zona.

Preparare lo strudel alle mele è molto semplice, l'unico accorgimento è quello di stendere la pasta il più sottile possibile, in modo da renderla elastica e modellabile. Scegliete un'ottima qualità di mele, dalla polpa succosa, dolce e croccante; noi abbiamo utilizzato la varietà Golden, ma la ricetta originale prevede l'uso delle Renette. Potete aggiungere al ripieno noci, cioccolato fondente, fichi secchi o altri semi oleosi, aggiungere altre tipologie di frutta, come pere, albicocche, ciliegie, ma anche verdure, formaggi e salumi per una deliziosa versione salata. Scoprite come realizzare questa versione classica seguendo passo passo le nostre indicazioni.

Come preparare lo strudel di mele

Preparate la pasta: in una terrina versate la farina e aggiungete l'uovo 1.

Versate l'acqua 2.

Aggiungete l'olio 3 e il sale.

Mescolate inizialmente con una forchetta 4 e poi trasferite il composto su un piano di lavoro.

Formate un panetto liscio e omogeneo, abbastanza morbido ed elastico 5.

Avvolgetelo con pellicola trasparente 6 e fatelo riposare per 30 minuti a temperatura ambiente.

Preparate il ripieno: in una padella fate fondere 30 gr di burro 7.

Distribuitevi il pangrattato in modo uniforme 8.

Fatelo tostare e dorare, mescolando di tanto in tanto 9.

Sbucciate le mele, tagliatele a fettine e aromatizzatele con la scorza di limone grattugiata 10.

Aggiungete lo zucchero semolato 11 e mescolate.

Ammollate l'uvetta nel rum per 10 minuti 12.

Scaldate una piccola padella e fatevi tostare i pinoli per qualche minuto 13, rigirandoli spesso.

Unite i pinoli al ripieno di mele e mescolate 14. Aggiungete anche l'uvetta strizzata.

Riprendete il panetto e stendetelo con un matterello sul piano infarinato 15.

Dovrete ottenere una sfoglia molto sottile 16, tanto da poterci quasi vedere attraverso.

Trasferite l'impasto su un canovaccio e ungete la superficie con 30 gr di burro fuso 17.

Distribuite il pangrattato tostato in modo uniforme 18.

A questo punto, aggiungete anche il ripieno di mele 19.

Lasciate qualche cm di vuoto su ogni lato 20.

Ripiegate di qualche cm i bordi verso l'interno 21, così da non far fuoriuscire il ripieno quando formerete il rotolo.

Aiutandovi con il canovaccio, iniziate ad arrotolare la pasta dal lato lungo 22.

Arrotolate fino alla fine, cercando di posizionare l'attaccatura della pasta sotto 23.

Sempre servendovi dell'aiuto del canovaccio, trasferite lo strudel di mele su una teglia, rivestita di carta da forno, e spennellate la superficie con altro burro fuso 24.

Infornate lo strudel in forno statico a 200 °C per circa 40 minuti 25.

Sfornate lo strudel, lasciatelo intiepidire e assestare per almeno 3 ore, quindi spolverizzate di zucchero a velo e servite 26.

Consigli

Inizialmente la quantità di impasto potrà sembrare poca, ma è fondamentale farlo riposare per ottenere il massimo dell'elasticità e poterlo stendere sottilissimo senza il rischio di romperlo.

Conservazione

Lo strudel di mele si conserva a temperatura ambiente, sotto una campana di vetro, per 2-3 giorni anche se, inevitabilmente, dopo le prime ore tenderà a perdere di fragranza per via dell'umidità rilasciata dal ripieno. Si può congelare, sia da crudo sia da cotto, per 1 mese.

257
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Lascia un commento
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
257