ingredienti
  • Vitello 350g (4 fette) • 107 kcal
  • Farina tipo 00 q.b. • 750 kcal
  • Burro q.b. • 380 kcal
  • Succo di limone 2 limoni • 29 kcal
  • Acqua 100ml • 146 kcal
  • Sale marino q.b. • 286 kcal
  • Pepe nero q.b. • 79 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le scaloppine al limone sono fettine di vitello molto cremose che si preparano velocemente. Il limone crea una cremina molto densa e gustosa che conferisce alla scaloppina un sapore molto leggero. Come le scaloppine al vino bianco, è un piatto adatto ad ogni stagione perché leggero e appetitoso. Scegliete un contorno saporito come la caponata siciliana, composto da tanti ortaggi che possono essere il giusto abbinamento ad un piatto fresco come il nostro.

Come si preparano le scaloppine al limone

Infarinate una ad una le fettine (1), inseritele in una padella con il burro sciolto (2) e fatele cuocere completamente per 5/6 minuti (3).

Adagiate le fettine di vitello cotte su dei fogli di carta assorbente e salatele(4). Preparate la cremina con acqua, due cucchiai di farina e il succo di limone (5) e inseritela in padella accendendo il fuoco, lasciandola addensare per 1/2 minuti. A questo punto inserite nella padella anche le fettine di vitello (6) cuocendole per altri due minuti. Servite le scaloppine calde, se si desidera, con una spolverata di pepe.

Consigli

I tempi di cottura delle scaloppine al limone sono molto brevi, considerate che più sono sottili le fette e più rapidamente si cuoceranno, dunque non spostatevi dai fornelli!

Nella cremina al limone, sono tanti ad utilizzare la maizena al posto della farina e il brodo al posto dell'acqua, a voi la scelta.

Per quanto riguarda la salsina, in base ai vostri gusti, se la sentite troppo acida, potete variare la dose del succo di limone: chi preferisce solo il sentore potrà mettere il succo di mezzo limone, diminuendo anche la farina o l'amido di mais (maizena).

Che taglio di carne scegliere per la scaloppina

Scegliere la carne per le scaloppine è semplice: la carne di vitello è la più indicata e potete selezionare i tagli ricavati dalla noce, dal filetto, dallo scamone, dal codone, dalla fesa o dalla sottofesa. Migliore sarà il taglio e più buone saranno le vostre scaloppine. Consumatele appena cotte ma se decidete di conservarle in frigo fatelo per massimo un giorno e utilizzate un contenitore ermetico, riscaldandole in padella o al microonde prima di consumarle.

Che vino abbinare alla scaloppina

Per l'abbinamento del vino con le scaloppine al limone sceglierei un vino bianco un po' più strutturato ma con un buona acidità tipo un Vermentino, un Verdicchio di Iesi o una buona Falanghina.