ingredienti
  • Per la base
  • Farina 00 100 gr • 43 kcal
  • Uova 4 • 79 kcal
  • Zucchero 100 gr • 750 kcal
  • Lievito in polvere per dolci 1 cucchiaino • 600 kcal
  • Per la crema
  • Tuorli 3 • 63 kcal
  • Zucchero 60 gr • 750 kcal
  • Latte caldo 500 ml
  • Vaniglia in polvere 1 pizzico
  • Maizena (amido di mais) 2 cucchiai • 750 kcal
  • Cioccolato al latte 50 gr • 532 kcal
  • Cioccolato fondente 50 gr • 600 kcal
  • Per la bagna
  • Liquore Alchermes 50 gr
  • Acqua 10 gr • 750 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il salame del re è un dolce al cioccolato tipico dell'Umbria, conosciuto anche come "gattò aretino": un rotolo di pasta biscotto, realizzato con uova, farina, zucchero e lievito per dolci, aromatizzato con una bagna di alchermes, farcito con crema al cioccolato e crema pasticcera e servito con una spolverata di zucchero a velo. Ecco come preparare questa golosa ricetta umbra.

Storia e origini

L'origine del salame del re risale al 1700: un salame di pan di spagna, farcito con cioccolato, tipico di Subiaco, in particolare della Valle dell'Aniene, e che veniva realizzato solo per i nobili: in quel periodo, infatti, il cioccolato era un alimento molto pregiato e costoso. Secondo altri, invece, il salame del re, è un dolce nato in Umbria e poi diffuso ad Arezzo, dove viene appunto chiamato "gattò aretino". Resta comunque un dolce molto apprezzato in Umbria e nel Lazio, dove viene declinato alla propria maniera.

Come preparare il salame del re

Preparate la crema pasticcera: montate i tuorli con lo zucchero, aggiungete la maizena e nel frattempo scaldate il latte con la vaniglia. Versate le uova nel latte caldo e mescolate fino a realizzare una crema densa. Versate ora la crema in due ciotole aggiungendo in una delle due il cioccolato tritato: mescolate fino a farlo sciogliere. Coprite la crema pasticcera e la crema al cioccolato con pellicola trasparente a contatto e lasciate raffreddare. Per realizzare la base montate le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Unite poi la farina setacciata e il lievito in polvere. Versate l'impasto su una teglia rettangolare rivestita con carta forno, livellate con una spatola e cuocete in forno già caldo a 200° per circa 10 minuti. Terminata la cottura rovesciate la teglia su un panno umido, arrotolate il pan di spagna nel panno e lasciatelo raffreddare. Una volta fredda srotolate la base, sistematela sulla carta forno e bagnatela con l'alchermes mescolato con l'acqua. Spalmate poi la crema pasticcera e la crema al cioccolato. Arrotolate di nuovo aiutandovi con la carta forno e fate riposare in frigo per per almeno 4 ore. Prima di servire cospargete con zucchero a velo e tagliatelo a fette. Il vostro salame del re è pronto per essere gustato.

Consigli

Per la cottura della base utilizzate una teglia 30 x 40 e livellate bene il composto con la spatola: cuocete fino a quando sarà dorata.

Per la farcitura potete realizzare delle gustose varianti. Molto goloso il salame del re alla nutella: vi basterà preparare la base seguendo la ricetta e spalmarla con la nutella ammorbidita a bagnomaria o al microonde.

In alternativa potete invece preparare il salame del re alla crema, farcendolo solo con crema pasticcera, oppure il salame del re al cioccolato, come da tradizone laziale, o farcito semplicemente con confettura di fragole.

Se volete preparare un dolce saporito e semplice, l'ideale è il classico salame di cioccolato, o salame dolce, realizzato con biscotti secchi sbriciolati, cioccolato fondente, burro, zucchero e uova.

Conservazione

Potete conservare il salame del re per 2 giorni in frigo all'interno di un contenitore ermetico.