ingredienti
  • Brodo vegetale 1 litro • 43 kcal
  • Riso 320 gr
  • Rucola 200 gr • 16 kcal
  • Crescenza 100 gr
  • Vino bianco 50 ml • 21 kcal
  • Burro 20 gr • 380 kcal
  • Sale fino q.b. • 21 kcal
  • Olio extravergine d’oliva q.b. • 29 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il risotto alla rucola è un primo piatto delizioso e particolare in cui l'amaro della rucola si abbina alla perfezione alla dolcezza del formaggio cremoso. La rucola sarà tagliata a pezzetti e aggiunta al riso tostato e sfumato con il vino bianco. La cottura procederà poi come nella classica preparazione del risotto, con l'aggiunta di brodo vegetale. Il tutto sarà mantecato con crescenza cremosa e burro. Un primo piatto squisito e originale che sorprenderà i vostri ospiti e che conquisterà anche i palati più esigenti. Ecco tutti i passaggi per prepararlo alla perfezione.

Come preparare il risotto alla rucola

Preparate il brodo vegetale è tenetelo in caldo (1). Fate appassire la cipolla tritata in un tegame con olio extravergine e burro (2). Non appena la cipolla sarà diventata trasparente, aggiungete il riso e fatelo tostare mescolandolo spesso. Sfumate con il vino bianco (3).

Non appena il vino sarà evaporato, aggiungete la rucola precedentemente lavata e ridotta in pezzetti (4). Mescolate e lasciate insaporire. Coprite con il brodo ben caldo, salate e continuate la cottura: aggiungete altro brodo al bisogno, fino a quando il riso non sarà cotto. Infine mantecate con crescenza, parmigiano e un alto po' di burro a fuoco spento (5). Fate riposare 2 minuti e servite. Il vostro risotto alla rucola è pronto per essere gustato con l'aggiunta di scaglie di parmigiano (6).

Consigli

Potete sostituire la crescenza con lo stracchino o con il formaggio spalmabile che preferite e il brodo vegetale con il dado vegetale fatto in casa. Inoltre potete sfumare il risotto con la vodka, in sostituzione del vino bianco.

Per la buona riuscita del vostro risotto alla rucola è importante scegliere il riso giusto, che tenga bene la cottura. Preferite il riso Carnaroli, il Roma, l'Arborio o Vialone nano: l'importante è tostarlo bene, prima di aggiungere il brodo. In questo modo il riso rilascerà meno amido in cottura, mantenendo integro il chicco.

In alternativa potete preparare il risotto al pesto di rucola, gustoso e profumato: rosolate la cipolla con olio e burro, tostate il riso e aggiungete man mano il brodo bollente, fino a portare il riso a cottura. Unite poi il pesto di rucola, il formaggio cremoso, sale, pepe e mescolate, fino a quando il risotto non sarà cremoso.

Oltre a questa preparazione sfiziosa e originale, sono tanti i risotti tradizionali che potete realizzare, in ogni stagione e per ogni occasione, così da deliziare i vostri ospiti con risotti sempre diversi e gustosi.

Conservazione

È consigliabile consumare il risotto alla rucola subito dopo la preparazione. Se dovesse avanzare potete conservarlo per 1 giorno in frigo all'interno di un contenitore ermetico.