ingredienti
  • Brodo vegetale 750 ml • 43 kcal
  • Riso carnaroli 360 gr • 45 kcal
  • Mandarini 5 • 43 kcal
  • Parmigiano grattugiato 50 gr • 21 kcal
  • Sale fino q.b. • 21 kcal
  • Olio extravergine di oliva q.b. • 29 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il risotto al mandarino è un primo piatto profumato e aromatico, una pietanza invernale semplicissima da realizzare, ideale per il pranzo della domenica e per le occasioni speciali: stupirete i vostri commensali con un piatto originale e delicato. Per la preparazione utilizzate mandarini biologici, visto che la buccia sarà utilizzata nella realizzazione della ricetta: ingrediente che donerà al piatto un aroma irresistibile. Il riso sarà tostato con olio extravergine di oliva, sfumato con succo di mandarino e cotto con l'aggiunta di brodo vegetale. Il risotto sarà poi mantecato con il parmigiano e servito con scorzette di mandarino. Ecco tutti i passaggi per realizzarlo.

Come preparare il risotto al mandarino

Preparate il brodo vegetale e tenetelo in caldo (1). Lavate i mandarini e grattugiatene la scorza (2). Spremeteli e ricavatene circa 250 millilitri di succo. Tostate il riso in un tegame con olio extravergine di oliva e sale (3). Aggiungete la scorza grattugiata dei mandarini: lasciatene un po' da parte per la decorazione. Mescolate di continuo, così da far sprigionare gli oli essenziali della scorza.

Sfumate il riso con metà succo di mandarino (4) e continuate la cottura bagnando il riso man mano con il brodo vegetale: occorreranno circa 15 minuti. Mantecate il riso con il parmigiano grattugiato, 2 cucchiai di olio extravergine e il resto del succo di mandarino (5). Il vostro risotto al mandarino è pronto per essere servito con la scorza grattugiata (6).

Consigli

Potete rendere il piatto ancora più aromatico con l'aggiunta di erba cipollina, da aggiungere come decorazione del piatto. Inoltre potete tostare il riso anche con burro, al posto dell'olio extravergine di oliva, e aggiungere anche cipolla tritata o scalogno.

Per la decorazione potete utilizzare anche un mandarino caramellato: affettatelo finemente, senza sbucciarlo, e caramellate con un po' di zucchero di canna.

Se amate i risotti agrumati e freschi provate anche il risotto all'arancia oppure il risotto al limone, leggero e profumato.

Varianti

In alternativa potete preparare il risotto al  mandarino e gamberi: vi basterà seguire la ricetta e scottare a parte i gamberi puliti e sgusciati. Una volta pronto, guarnite il risotto con la scorza di mandarino grattugiata e i gamberi.

Conservazione

È consigliabile consumare il risotto al mandarino subito dopo la preparazione, per gustarlo al meglio