ingredienti
  • Farina tipo 00 300 gr • 750 kcal
  • uovo 1 • 79 kcal
  • Burro 60 gr • 21 kcal
  • Zucchero 80 gr • 15 kcal
  • Stecca di vaniglia 1 • 600 kcal
  • Latte 90 ml • 79 kcal
  • Marmellata di arance 250 gr • 248 kcal
  • Olio di semi di arachide q.b. • 690 kcal
  • Zucchero a velo q.b. • 380 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I ravioli dolci di Carnevale sono degli scrigni croccanti e golosi, che custodiscono al loro interno un cuore di confettura. L’impasto, a base di farina, uova, burro e zucchero, è molto simile quanto a consistenza e lavorazione a quello delle chiacchiere. Si preparano come i classici ravioli di pasta fresca: la sfoglia viene stesa sottilmente e poi farcita, quindi racchiusa su se stessa e infine ritagliata con l'apposito coppapasta smerlato. Una volta fritti in olio bollente, come esige la tradizione carnevalesca, vengono serviti ben caldi, semplicemente cosparsi con un po' di zucchero a velo. Fragranti e irresistibili, conquisteranno i cuori di grandi e piccini. Scoprite come realizzarli seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare i ravioli di Carnevale

Raccogliete la farina in un mixer da cucina (1); aggiungete il burro, tagliato a dadini (2), e poi lo zucchero (3), quindi iniziate ad amalgamare il tutto fino a ottenere un composto sabbioso.

Aggiungete l'uovo (4), i semi della stecca di vaniglia (5) e infine il latte (6); azionate nuovamente il mixer e impastate ancora fino a ottenere un panetto liscio e compatto. Avvolgetelo nella pellicola trasparente e lasciatelo riposare per almeno 20 minuti.

Trascorso il tempo di riposo, prelevate una parte di impasto (7), appiattitelo con le mani e poi passatelo nell'apposito tirapasta, ben infarinato, fino a raggiungere uno spessore di circa 2 mm (8). A questo punto, distribuite sulla sfoglia tanti mucchietti di marmellata, mettendoli ben distanziati l'uno dall'altro di circa 2 cm con l'aiuto di un cucchiaino (9).

Bagnate l'impasto intorno alla farcia e piegate la sfoglia su se stessa. Premete bene l'impasto, così da far aderire i due strati e al tempo stesso eliminare l'aria in eccesso nella zona della farcia (10). Con l'apposito tagliabiscotti, ricavate i vostri ravioli (11) e friggeteli in olio di semi ben caldo (12). Quando i ravioli saranno leggermente dorati su entrambi i lati, scolateli e fateli asciugare su carta assorbente da cucina. Cospargeteli con un po' di zucchero a velo e serviteli ben caldi.

Consigli

Prima di richiudere la pasta dei ravioli su se stessa, cospargete sempre la parte intorno alla farcia con acqua o albume sbattuto, così da far aderire perfettamente le due superfici. Fate attenzione a far fuoriuscire tutta l’aria in eccesso nella zona della farcia, altrimenti i ravioli potrebbero aprirsi in cottura. Stendete la sfoglia a uno spessore non inferiore ai 2 mm.

Per ottenere una frittura impeccabile, il consiglio è di utilizzare l'olio di semi di arachide, che si caratterizza per un punto di fumo piuttosto elevato. Fatelo scaldare fino ad arrivare alla temperatura di 160 °C (se possibile, munitevi di un termometro da cucina), utilizzate una padella capiente o un wok e cuocete pochi pezzi per volta, per evitare di abbassare troppo la temperatura dell'olio. Scolate i ravioli e fateli asciugare su carta assorbente da cucina, evitando di coprirli per mantenerli croccanti e fragranti.

L’impasto per la sfoglia può essere arricchito con gli aromi e le spezie che preferite, come la scorza grattugiata di limone o arancia, la cannella, l'anice, un goccio di liquore… Per la farcia, potete sostituire la marmellata di arancia con un'altra di vostro gusto; in alternativa, potete farcirli con la crema pasticciera o con la crema di ricotta e gocce di cioccolato.

Per una versione più leggera, potete evitare di friggere i vostri ravioli e cuocerli in forno: trasferiteli in una teglia, foderata con carta forno, e infornateli a 180 °C per 25-30 minuti, o comunque fino a leggera doratura. Ricordate, però, che la vera tradizione carnevalesca predilige sempre il fritto.

Conservazione

Per assaporarne croccantezza e fragranza, è consigliabile friggere i vostri ravioli dolci e consumarli caldi al momento. Nel caso in cui vi fossero avanzati, metteteli in un apposito contenitore ermetico e conservateli in frigorifero per 1-2 giorni. Potete congelarli da crudi.