ricetta

Poori: la ricetta dei paninetti indiani gonfi, ariosi e senza lievito

Preparazione: 30 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Redazione Cucina
155
Immagine
ingredienti
Farina di tipo 00
120 gr
Semola
½  cucchiaino
Burro fuso
10 gr
Acqua
70 ml
Olio extravergine d’oliva
q.b.
Zucchero
q.b.
Sale
q.b.

Il poori è un pane indiano fritto che si prepara senza lievito: si tratta di golosi paninetti gonfi e invitanti, da realizzare in pochissimi minuti. Per preparare il poori vi occorrono davvero pochi ingredienti come farina, sale, acqua, zucchero e olio: un impasto semplicissimo, adatto anche a chi è alle prime armi. Nella cultura indiana il pane poori viene spesso servito con un curry di patate chiamato poori bhaji, ma si può mangiare con quello che preferite: è perfetto con salumi e formaggi, o con dei chutney agrodolci, come antipasto, ma anche come accompagnamento di secondi piatti di carne o come panini da merenda. Pratici e golosi, questi panini fritti possono essere portati anche per una gita fuori porta o per una giornata in ufficio. Ecco come realizzare il poori passo passo.

Come preparare il poori

Mettete la farina in una ciotola: aggiungete il sale, un pizzico di zucchero, la semola, il burro fuso 1 e mescolate bene fino a ottenere un composto friabile. Aggiungete gradualmente l'acqua e impastate, fino a ottenere una massa liscia e compatta.

Dividete l'impasto in parti uguali 2 e formate delle palline.

Con l'aiuto di un matterello, stendete ogni pallina fino a formare un disco di pochi mm 3.

Scaldate l'olio in una padella capiente e iniziate a friggere, un paninetto per volta: qualche secondo dopo averlo immerso nell'olio il paninetto si gonfierà 5.

Giratelo dall'altro lato e cuocete finché non risulta dorato 6.

Scolate i poori su carta assorbente e serviteli ben cadi 7.

Consigli

Il poori stesso va servito subito dopo essere stato fritto, ma l'impasto può essere preparato in anticipo e conservato in frigorifero. Per evitare che il poori sia troppo unto, assicuratevi di non lavorare troppo l'impasto. Per evitare che i paninetti si sfaldino, abbiamo aggiunto anche un po' di semola, cosa che li renderà croccanti ed eviterà che l'umidità in eccesso li faccia afflosciare.

Potete friggere i poori anche in una friggitrice ad aria: preriscaldatela per 7 minuti a 180° C, quindi friggete i poori per 3 minuti, capovolgerli e cuocete altri 2 minuti. Nel caso di frittura classica, assicuratevi che l'olio sia ben caldo, con un termometro o con un metodo alternativo: se non lo fosse i paninetti assorbirebbero troppo olio in cottura, risultando unti e pesanti.

Potete realizzare questa ricetta in numerose varianti: per esempio inserendo degli spinaci lessi e tritati all'impasto, arricchendolo con spezie come cumino macinato, pepe di cayenna e garam masala, aggiungendo un po' di formaggio grattugiato per dare un tocco di sapidità in più.

Se vi è piaciuta questa preparazione, provate anche la ricetta del pane naan o del pane chapati.

Conservazione

Vi suggeriamo di gustare subito il vostro poori, così da non perdere la sua croccantezza: potete comunque conservarlo ben chiuso in un sacchetto per il pane, per 2-3 giorni.

155
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Antipasti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
155