ingredienti
  • Penne rigate 500 gr senza glutine
  • Passata di pomodoro 250 gr • 21 kcal
  • Aglio (o cipolla) q.b. • 43 kcal
  • Funghi 250 gr di chiodini • 21 kcal
  • Speck 3 fette • 303 kcal
  • Noce moscata q.b.
  • Sale marino q.b. • 0 kcal
  • Olio extravergine di oliva q.b. • 0 kcal
  • Panna da cucina, 100 ml • 335 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Con la primavera la terra torna a rivendicare la propria presenza imponendo i suoi profumi e sapori in cucina. Pochi alimenti sono più odorosi dei funghi ed è proprio su questo ingrediente che vogliamo basare il nostro piatto del giorno: la pasta alla boscaiola. La preparazione è veloce, i singoli ingredienti sono di facile reperibilità ed il risultato è un primo piatto dal sapore abbastanza forte che in genere trova il consenso anche dei commensali più schizzinosi. Quella che proponiamo oggi è la versione senza glutine, ideale per i nostri lettori celiaci. Gli ingredienti per quattro persone sono i seguenti:

Attenzione: come ci hanno ricordato i nostri lettori, i prodotti elencati sono commercializzati come gluten free solo da alcune marche. Per avere una visione completa è necessario consultare il prontuario dell'Aic, l'Associazione Italiana Celiachia.

Come si prepara la pasta del boscaiolo

Per prima cosa iniziamo a riscaldare una passata di pomodoro in pentola con sale. Nel frattempo mettiamo a soffriggere una padella con appena 3 cucchiai di olio e un poco di aglio (o cipolla). Nel frattempo tagliamo i funghi precedentemente lavati e mettiamoli nella padella, già al caldo da un paio di minuti circa. Mentre i nostri pochi ingredienti si cuociono a fiamma bassa, noi apprestiamoci a tagliare a pezzi piccoli lo speck, che poi riverseremo generosamente nella padella. Sotto stretto controllo possiamo anche decidere di rialzare per pochi secondi la fiamma per permettere allo speck di diventare croccante. Questa fase può essere decisiva, perché il nostro salume ha bisogno di un po' di tempo per dare il proprio contributo di sapidità al condimento: viceversa rischiamo di farlo scomparire sotto il peso di funghi e della passata. E' venuto il momento per mettere l'acqua a bollire.

Tornate alla passata, dovrebbe essere sufficientemente cotta. Assaggiatela per valutarne sapidità e cottura (non fatela "tirare" troppo). A questo punto, riversate la passata nella padella con funghi e speck, riaccendente il fuoco, e aggiungete la panna e la noce moscata. A questo punto rischiate di fare un sugo troppo denso, per cui non eccedete con la cottura e aggiungete un po' di acqua di cottura (se contemporaneamente state cuocendo una pasta "normale", badate ad aggiungere l'acqua della pasta senza glutine!). Ora non vi resta che impiattare, impugnare la forchetta e vedere un po' questo boscaiolo cosa mangia per pranzo.